Connect with us
Pubblicità

Trento

Operazione «Black Fog»: indagati Paternoster e Gaiardelli

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Sarebbe la società Alto Avisio srl – secondo l’accusa delle forze dell’ordine – la prestanome della potente famiglia Iamonte che reinvestiva all’estero soldi riconducibili alla potente e nota cosca di ‘ndrangheta, in particolare attraverso una gestione occulta di due centrali idroelettriche in Romania.

La società trentina con a capo Giorgio Gaiardelli, ex presidente di Codipra, residente a Tres, e Guido Paternoster, residente a Taio,  avrebbe accettato di mantenere l’intestazione fittizia della società in cambio dei soldi messi appunto dallo Iamonte. In poche parole i due trentini non erano altro che delle “teste di legno”. 

Naturalmente si tratta solo di un’accusa ancora tutta da provare, i due professionisti trentini infatti hanno dichiarato che «Verrà presto dimostrata la nostra completa estraneità ai fatti. Non sapevamo che dietro a queste operazioni ci fossero determinati personaggi»».

Pubblicità
Pubblicità

Secondo la guardia di finanza trentina però sono emersi gravi indizi a carico dei due professionisti proprietari di due centrali idroelettriche in Romania in grado di generare redditi per 2 milioni di euro all’anno con numerosi rapporti finanziari presso banche svizzere (fra cui 1,6 milioni di dollari in seguito movimentati verso un conto sammarinese) e al possesso di immobili di pregio in Bulgaria, oltre a investimenti in titoli USA successivamente movimentati tramite bonifici mascherati da finanziamenti fra società estere per 15 milioni di euro.

L’operazione denominata Black Fog, (il nostro giornale ne aveva dato notizia il 28 giugno) viene avviata nel 2018 dopo alcune perquisizioni.  Le due centrali idroelettriche sotto le lente di ingrandimento sono ubicate a Fenes e Obreja, nel distretto di Timisoara.

Secondo il giudice delle indagini preliminari  Guido Paternoster e Giorgio Gaiardelli, sarebbero “legati a Pizzichemi”. Nel 2017 le due centrali sono state acquistate per un milione e 100mila euro da Pizzichemi “attraverso schermature” societarie, e il suo braccio destro Puri ne è diventato amministratore. Sulla carta, però, la proprietà restava in capo agli imprenditori trentini, da qui l’accusa di trasferimento fraudolento e il sequestro della partecipazioni di Alto Avisio nelle due società romene, Alto Energy e Vialtero.

Pubblicità
Pubblicità

Secondo i documenti sequestrati, la centrale di Fenes era produttiva, mentre quella di Obreja era da riattivare con un investimento da 750 mila euro.

Al prezzo di vendita era stata aggiunta una componente variabile: 183mila euro per ogni “certificato verde” – un incentivo alla produzione di energia rinnovabile – che avrebbe ottenuto in futuro l’impianto di Obreja. Fra le altre contestazioni, il trasferimento di 15 milioni di euro alla banca svizzera Zarattini, filiale di Lugano.

L’attività d’indagine, che ha consentito di sequestrare oltre 4 milioni di euro alla criminalità organizzata, è stata sviluppata all’esito di una precedente indagine in materia di criminalità organizzata – eseguita dagli specialisti del G.I.C.O. di Bologna – convenzionalmente denominata “Nebbia Calabra” e nel corso della quale era stata rinvenuta copiosa documentazione, anche informatica, relativa a cospicui investimenti all’estero effettuati dal principale indagato grazie alla connivenza e al supporto di numerosi colletti bianchi legati al mondo della finanza e dell’imprenditoria del nord est.

 

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento6 ore fa

Scuola, stop all’obbligo di indossare le mascherine per personale e alunni

Val di Non – Sole – Paganella6 ore fa

“Quello che possiamo imparare in Africa”: Cavareno incontra don Dante Carraro

Trento6 ore fa

Sanità trentina: 4,5 milioni di euro per abbassare le liste di attesa

Valsugana e Primiero8 ore fa

Era evaso dai domiciliari, 25 enne del Burkina Faso arrestato a Levico Terme

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

La Pro Loco di Tassullo si rinnova: Luca Pilati è il nuovo presidente

Arte e Cultura8 ore fa

Il Mart a Palazzo Libera e al Parco Guerrieri Gonzaga di Villa Lagarina

Trento10 ore fa

Coronavirus in Trentino: un decesso e 324 contagi nelle ultime 24 ore

Trento10 ore fa

Ancora un incidente nei boschi dell’Altipiano di Brentonico: ferito un boscaiolo 72 enne

Fiemme, Fassa e Cembra10 ore fa

Maltempo in Alta Val di Fassa, dichiarato lo stato di calamità

Val di Non – Sole – Paganella10 ore fa

Anche il Comune di Spormaggiore è “cardioprotetto”

Val di Non – Sole – Paganella12 ore fa

L’Asuc di Tuenno sistema la strada forestale, il consigliere Santini si complimenta col direttivo

fashion12 ore fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

Italia ed estero12 ore fa

Lancia pietre sulle macchine in autrostrada e minaccia di tagliarsi la gola: bloccato col taser 22 enne egiziano

Alto Garda e Ledro12 ore fa

A Ferragosto la solenne celebrazione votiva di Santa Maria Assunta

Rovereto e Vallagarina12 ore fa

Violento scontro tra un furgone e una corriera a Santa Lucia di Ala, ferito un 48 enne

Val di Non – Sole – Paganella2 giorni fa

Mamma orsa in giro con i cuccioli a Spormaggiore – IL VIDEO

Fiemme, Fassa e Cembra4 settimane fa

Trentasette anni fa la tragedia di Stava: per non dimenticare!

Trento2 giorni fa

Mega rissa tra stranieri in centro storico nella notte – IL VIDEO

Trento1 giorno fa

Tutti animalisti con gli orsi degli altri

Rovereto e Vallagarina1 giorno fa

Ritrovato dopo due giorni il corpo di Willy, il ragazzo annegato nel lago di Lavarone

Trento1 giorno fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

Val di Non – Sole – Paganella3 giorni fa

Per ferragosto a Cles quattro giorni di eventi ‘fantastici’

Val di Non – Sole – Paganella1 giorno fa

Escono di strada con la moto, deceduti due motociclisti

Trento2 giorni fa

Grosso incendio presso la discarica Podetti. In azione decine di vigili del fuoco

Rovereto e Vallagarina2 giorni fa

Lavarone: anche oggi si cerca senza sosta il corpo di Willy

Rovereto e Vallagarina1 giorno fa

“Ciao Willy, avrai un intera comunità che pregherà e si ricorderà di te, buon viaggio” il saluto del Comune di Lavarone

fashion12 ore fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

Trento3 giorni fa

1.000 euro ad una famiglia trentina: l’Hotel dovrà risarcire il 50% della vacanza

eventi3 giorni fa

Miss Italia: ad Andalo vince la 18 enne Isabel Vincenzi

Italia ed estero1 giorno fa

29 enne austriaca rifiuta un’eredità di 4 miliardi di euro

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza