Connect with us
Pubblicità

Trento

Bacini montani e Foreste, in pensione Coali e Confalonieri

Pubblicato

-

Roberto Coali, a sinistra, e Mauro Confalonieri, a destra, da oggi sono ufficialmente in pensione
Pubblicità

Pubblicità

Hanno operato per decenni al servizio del Trentino, occupandosi in particolare della cura del territorio e del contrasto al dissesto idrogeologico e da oggi, 1° luglio, si godranno la meritata pensione.

Al dirigente del Servizio bacini montani Roberto Coali e al direttore dell’Ufficio amministrazione e lavori forestali presso il Servizio foreste della Provincia autonoma di Trento Mauro Confalonieri è giunto il ringraziamento da parte dell’amministrazione provinciale, e in particolare dell’assessore provinciale all’agricoltura, foreste, caccia e pesca, Giulia Zanotelli per l’impegno e la passione con cui si sono spesi in favore della comunità locale, in particolare in seguito alla tempesta Vaia.

Roberto Coali è stato assunto nel 1989 presso l’Azienda Speciale di Sistemazione Montana e, dopo una prima esperienza nelle Giudicarie,  ha diretto gli uffici preposti alla gestione dei bacini dell’Avisio e del Noce, vivendo da protagonista una stagione di profonde trasformazioni tecniche e amministrative, che nel 2006 hanno condotto all’attuale denominazione “Servizio Bacini Montani”: un espresso richiamo alle origini asburgiche di questa struttura, nata nel 1884 allo scopo di difendere dalle alluvioni il territorio trentino, e di cui Coali è stato apprezzato dirigente negli ultimi quindici anni, dal 2007 al 30 giugno 2022.

Pubblicità
Pubblicità

Mauro Confalonieri, dopo una breve esperienza lavorativa presso il Centro di Sperimentazione agricola e Forestale della SAF con sede a Roma, nel 1984 viene assunto presso il Servizio Foreste.

Dal lontano 1984, prima come funzionario e poi come direttore, ha guidato l’ufficio lavori forestali poi diventato Ufficio amministrazione e lavori forestali.

Per oltre un trentennio ha coordinato gli interventi in amministrazione diretta svolti dal personale forestale sul territorio provinciale dando un’impronta di identità e professionalità al servizio foreste.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Valsugana e Primiero50 secondi fa

Era evaso dai domiciliari, 25 enne del Burkina Faso arrestato a Levico Terme

Val di Non – Sole – Paganella2 minuti fa

La Pro Loco di Tassullo si rinnova: Luca Pilati è il nuovo presidente

Arte e Cultura8 minuti fa

Il Mart a Palazzo Libera e al Parco Guerrieri Gonzaga di Villa Lagarina

Trento2 ore fa

Coronavirus in Trentino: un decesso e 324 contagi nelle ultime 24 ore

Trento2 ore fa

Ancora un incidente nei boschi dell’Altipiano di Brentonico: ferito un boscaiolo 72 enne

Fiemme, Fassa e Cembra2 ore fa

Maltempo in Alta Val di Fassa, dichiarato lo stato di calamità

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

Anche il Comune di Spormaggiore è “cardioprotetto”

Val di Non – Sole – Paganella4 ore fa

L’Asuc di Tuenno sistema la strada forestale, il consigliere Santini si complimenta col direttivo

fashion4 ore fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

Italia ed estero4 ore fa

Lancia pietre sulle macchine in autrostrada e minaccia di tagliarsi la gola: bloccato col taser 22 enne egiziano

Alto Garda e Ledro4 ore fa

A Ferragosto la solenne celebrazione votiva di Santa Maria Assunta

Rovereto e Vallagarina4 ore fa

Violento scontro tra un furgone e una corriera a Santa Lucia di Ala, ferito un 48 enne

Alto Garda e Ledro4 ore fa

Arco, sospetti bocconi avvelenati in via San Sisto

Val di Non – Sole – Paganella5 ore fa

Orso, diversi avvistamenti a Spormaggiore: le raccomandazioni del sindaco Pomarolli

Val di Non – Sole – Paganella5 ore fa

Brucia una legnaia nella notte in Paganella: i danni sono ingenti

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza