Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Declinazioni Artistiche di Neurodiversità: Casa de Gentili a Sanzeno ospita la mostra “Equivalenze”

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Sarà inaugurata dopodomani, sabato 2 luglio, a Sanzeno una mostra insolita e originale nel tipo di opere esposte e nella maniera in cui vengono presentate al visitatore.

“Equivalenze – Declinazioni Artistiche di Neurodiversità” è un’esposizione di venti tele dipinte da ragazzi con disturbi dello spettro autistico accompagnate dalle opere di due autori che, attraverso la fotografia e la narrativa, interpretano la neurodiversità che condiziona questi giovani pittori nella loro arte e nella loro vita.

Curata da Cristina Locatelli, la mostra verrà inaugurata alle 18 nelle splendide sale di Casa de Gentili. «I venti dipinti – spiega la curatrice – ci permettono di tornare all’idea di arte come strumento comunicativo, che in questo caso è uno dei pochi a disposizione di giovani spesso non-verbali, tra cui alcuni ecolalici, cioè che ripetono parole e frasi sentite da altri, e con forti alterazioni sensoriali. Mondi interiori travolgenti che grazie all’aiuto di esperte educatrici, si appropriano del linguaggio pittorico e di spunti illustri, per esprimersi sulle tele che si possono vedere in mostra».

Pubblicità
Pubblicità

Le opere sono realizzate dagli ospiti di Casa Sebastiano, il centro costruito a Coredo dalla Fondazione Trentina per l’Autismo, e aperto cinque anni fa, che ospita bambini e ragazzi affetti dallo spettro autistico.

In particolare, il centro offre servizi di residenzialità a persone autistiche in gravi difficoltà familiari, progetti di semi-residenzialità, attività di riabilitazione, trattamento sociale e sanitario ed infine anche formazione per operatori specializzati.

Attraverso le opere di Massimo Giovannini e di Camilla Nacci, al visitatore vengono offerti diversi percorsi, diversi linguaggi artistici per avvicinarsi ai dipinti dei ragazzi di Casa Sebastiano.

Pubblicità
Pubblicità

La mostra sarà arricchita da alcuni eventi collaterali, nell’intento di rafforzare il messaggio che si vuole divulgare e coinvolgere il pubblico.

Il primo evento, previsto il 25 agosto alle 20.30, approfondirà il concetto di Outsider Art: con questo termine si indica un genere artistico che si colloca al di fuori dei circuiti “mainstream” perché portato avanti da persone che si muovono ai margini della società, di solito disabili o neuro-diverse.

La gallerista Camilla Nacci, il fotografo Massimo Giovannini e la dott.ssa Annachiara Marangoni (Direttore Socio Sanitario di Autismo Trentino S.c.s.s.s. – Casa “Sebastiano”) discuteranno insieme su come il “diverso” possa di fatto influenzare positivamente se non addirittura aggiungere valore al processo artistico, offrendo nuove prospettive.

In un altro evento, previsto per l’8 settembre, alcuni educatori del settore coinvolgeranno prima i bambini e poi gli adulti in un laboratorio creativo, con le stesse tecniche e proprio quegli strumenti che solitamente si utilizzano con le persone con neuro-diversità e che potranno rivelarsi sorprendentemente “fruttuosi” anche adattati al pubblico generale.

Il Comune di Sanzeno ha voluto affidare questo progetto così originale e coraggioso ad una squadra qualificata, composta dalla curatrice Cristina Locatelli, dal fotografo Massimo Giovannini e dalla gallerista Camilla Nacci. Sono tutti artisti legati al Trentino (perché nati in Trentino e perché lavorano in Trentino), ma che hanno avuto anche una qualificante esperienza internazionale e che hanno dedicato la loro arte anche al tema della diversità.

Massimo Giovannini è un fotografo che dedica i suoi progetti personali a tematiche quali identità, genere, diversità ed ha ottenuto per questo importanti riconoscimenti e premi a livello internazionale, per esempio il secondo posto al prestigioso Sony World Photography Award nella categoria di ritratti professionali.

Cristina Locatelli si è laureata a Parma in Conservazione dei Beni Culturali, ha lavorato in Spagna per la fondazione Gala-Salvador Dalì e nel Regno Unito alle Tate Galleries di Londra. È rientrata in Italia nel 2018 e collabora con la startup trentina Machineria a progetti digitali per realtà come il Maxi di Roma e il Madre di Napoli. Alla Tate Britain era responsabile per il settore Access del Museo, coordinando progetti di Touch Tours e visite guidate per ciechi e ipovedenti. Ha curato personalmente un progetto con ragazzi dislessici per aiutarli a navigare meglio gli spazi espositivi. Ha collaborato con educatrici del team Schools su progetti per persone afasiche e con ritardi dell’apprendimento. È una Touch Tour Guide qualificata.

Camilla Nacci ha fondato Cellar Contemporary, una nuova galleria d’arte che promuove la giovane arte visiva contemporanea, punta sulla promozione di giovani artisti e trasforma il concetto di galleria d’arte attraverso la coesistenza della dimensione fisica (la galleria è a Trento nello storico quartiere di San Martino) e di quella virtuale.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Tragico incidente nella notte a Isera, perde la vita un 21 enne di Avio

Val di Non – Sole – Paganella7 giorni fa

Mamma orsa in giro con i cuccioli a Spormaggiore – IL VIDEO

Trento4 giorni fa

Rischia di travolgere i bambini, bloccato dai genitori: «Sono soggetto alla 104, non possono farmi nulla»

Rovereto e Vallagarina4 giorni fa

Noriglio in mano alle baby gang e al degrado. La denuncia di Andrea Bertotti

Trento6 giorni fa

Tutti animalisti con gli orsi degli altri

Fiemme, Fassa e Cembra4 settimane fa

Trentasette anni fa la tragedia di Stava: per non dimenticare!

Trento7 giorni fa

Mega rissa tra stranieri in centro storico nella notte – IL VIDEO

eventi7 giorni fa

Miss Italia: è Eleonora Lepore di San Candido «Miss Schenna»

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Per ferragosto a Cles quattro giorni di eventi ‘fantastici’

Trento3 giorni fa

Vittoria De Felice contro il PD Trentino: «Partito borghese che non vede i veri problemi della gente»

Trento11 ore fa

Trovate dai cani antidroga centinaia di dosi nascoste nelle piazze di Trento: 30 denunce nello scorso week end

Trento6 giorni fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

Fiemme, Fassa e Cembra3 giorni fa

Miss Italia torna a Moena: la reginetta è Giulia Barberini. Eletta anche la Soreghina 2023

Rovereto e Vallagarina6 giorni fa

Ritrovato dopo due giorni il corpo di Willy, il ragazzo annegato nel lago di Lavarone

fashion5 giorni fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza