Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Uno splendido murales colora la facciata della Casa di Riposo di Taio

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Sono venuti dal Messico, e dentro il murales che hanno realizzato a Taio ci hanno messo dentro tutto l’amore, il colore, la passione e il talento che solo due grandi artisti sanno regalare.

Héctor Medina e Irma Lopez ci hanno messo quattro giorni o poco più per dare vita a un dipinto capace di raccontare come e con quanto amore l’Apsp “Anaunia” di Taio accoglie i suoi ospiti. E quanto i familiari si sentano vicini e legati a una realtà in grado di far sentire gli anziani e le persone fragili a casa.

Un dipinto di 7 metri di altezza e 7,5 di larghezza, realizzato con colori acrilici, che dona vivacità alla facciata d’ingresso della Casa di Riposo.

Pubblicità
Pubblicità

«È un’opera che racconta l’accoglienza della nostra Casa di Riposo, una casa aperta – spiega il direttore della struttura Fausto Flaim –. Riprende la prospettiva, il punto di vista delle persone esterne. Ci tengo a ringraziare gli artisti, che sono stati disponibili anche a cambiare il bozzetto, e Claudio Chini per la proposta».

Il capolavoro si trova in mezzo al paese, è quindi ben visibile a chiunque passi per Taio. «Parliamo di un’opera che colpisce, in un luogo di passaggio – aggiunge il presidente dell’Apsp Flavio Gilli –. Un grazie speciale va agli artisti per questo splendido murales, ma anche all’impresa Rizzardi che ci ha fornito gratuitamente i ponteggi. Sono ammirevoli la sensibilità e la velocità con cui hanno garantito il loro supporto».

Héctor Medina e Irma Lopez hanno voluto donare questo lavoro per lanciare un messaggio d’amore. «Per noi è stato un onore e un piacere realizzarlo – spiega Héctor Medina, di professione architetto e artista solamente per passione –. È stata una bellissima esperienza, che ci ha riempito. Abbiamo utilizzato colori diversi per le persone perché ognuno di noi ha la propria personalità. Colori che escono dai contorni, perché il nostro “io” spesso riesce ad andare oltre i confini. La coppia di anziani è l’unica ad avere lo stesso colore, perché dopo tanti anni vissuti insieme si diventa una cosa sola».

Pubblicità
Pubblicità

Héctor Medina è nipote di quel Nereo de la Peña, scomparso nel 2011, autore dello splendido dipinto al Museo Padre Eusebio Chini a Segno. L’artista messicano ha lavorato con lo zio per 15 anni, apprendendone stile e tecniche, e oggi porta avanti il suo studio.

Insieme a Irma Lopez ha realizzato anche un murales sulla parete esterna del Museo dedicato a padre Kino, inaugurato nella giornata di ieri, domenica 26 giugno, a Segno nell’ambito delle celebrazioni per il 30° anniversario dell’associazione culturale P. Eusebio F. Chini.

«Mio zio avrebbe voluto dar vita a un nuovo dipinto, e siamo felici di essere riusciti a farlo noi – conclude Medina –. Abbiamo voluto trasmettere la gioia e i sorrisi degli anziani e dei familiari che vengono a trovarli. Ci hanno colpito anche i tanti fiori che avete, nel cielo ci sono poi dei piccoli uccelli che volano. L’idea è di tornare l’anno prossimo e fare una nuova opera all’interno. Perché il murales non è un dipinto, ma un racconto. E ci sono altre storie che meritano di essere raccontate».

  • Pubblicità
    Pubblicità
Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Tragico incidente nella notte a Isera, perde la vita un 21 enne di Avio

Val di Non – Sole – Paganella7 giorni fa

Mamma orsa in giro con i cuccioli a Spormaggiore – IL VIDEO

Trento4 giorni fa

Rischia di travolgere i bambini, bloccato dai genitori: «Sono soggetto alla 104, non possono farmi nulla»

Rovereto e Vallagarina4 giorni fa

Noriglio in mano alle baby gang e al degrado. La denuncia di Andrea Bertotti

Trento6 giorni fa

Tutti animalisti con gli orsi degli altri

Fiemme, Fassa e Cembra4 settimane fa

Trentasette anni fa la tragedia di Stava: per non dimenticare!

Trento7 giorni fa

Mega rissa tra stranieri in centro storico nella notte – IL VIDEO

eventi7 giorni fa

Miss Italia: è Eleonora Lepore di San Candido «Miss Schenna»

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Per ferragosto a Cles quattro giorni di eventi ‘fantastici’

Trento3 giorni fa

Vittoria De Felice contro il PD Trentino: «Partito borghese che non vede i veri problemi della gente»

Trento11 ore fa

Trovate dai cani antidroga centinaia di dosi nascoste nelle piazze di Trento: 30 denunce nello scorso week end

Trento6 giorni fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

Fiemme, Fassa e Cembra4 giorni fa

Miss Italia torna a Moena: la reginetta è Giulia Barberini. Eletta anche la Soreghina 2023

Rovereto e Vallagarina6 giorni fa

Ritrovato dopo due giorni il corpo di Willy, il ragazzo annegato nel lago di Lavarone

fashion5 giorni fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza