Connect with us
Pubblicità

Hi Tech e Ricerca

Scarto zero per le industrie agroalimentari: in Trentino arriva la startup innovativa Antifemo

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Trasformare le industrie agroalimentari in aziende a scarto zero. È questo l’obiettivo della startup innovativa Antifemo. Costituita lo scorso anno la startup ha aperto fin da subito una sede operativa negli spazi in coworking dell’hub green di Trentino Sviluppo Progetto Manifattura.

E proprio a Rovereto ha sviluppato un biocatalizzatore in grado di trasformare in compost anche i materiali di scarto che non fermentano, come il “pastazzo di agrumi” e i fanghi di depurazione. Il processo, rapido, inodore e a basso impatto ambientale, è stato già testato con successo e la scorsa settimana è stato inserito dalla Commissione europea nellaEuropean Circular Economy Stakeholder Platform”, il portale europeo che raccoglie le buone pratiche per l’economia circolare.

Dalla Sicilia a Bruxelles, passando per Rovereto. È questo il viaggio intrapreso nel corso dell’ultimo anno dal chimico industriale Fabrizio Nardo, fondatore di Antifemo srl e inventore della tecnologia NP-bioTech.

Pubblicità
Pubblicità

Poco dopo la costituzione, la startup innovativa di Gela ha aperto una sede operativa negli spazi in coworking di Progetto Manifattura a Rovereto.

All’interno dell’hub green di Trentino Sviluppo, Nardo e il suo team – già detentori di diversi brevetti nazionali e internazionali – hanno progettato un processo di compostaggio rapido con un nuovo sistema biocatalizzatore in grado di trasformare in biofertilizzante anche materiali di scarto che non fermentano. Il processo, accelerato e inodore, permette di trasformare in compost anche scarti dell’industria agroalimentare che prima dovevano essere smaltiti in altro modo, come il “pastazzo di agrumi” e i fanghi di depurazione che si vanno a formare durante l’estrazione del succo dalle arance. «Permettendo alle imprese agroalimentarispiega Nardodi diventare delle vere e proprie aziende a rifiuti zero».

Vista la riuscita del progetto pilota avviato in Sicilia, in un’azienda che lavora gli agrumi producendo 12 mila tonnellate di “pastazzo” ogni anno, Antifemo punta ora a un secondo caso studio in Trentino, basato sulle produzioni agricole locali.

Pubblicità
Pubblicità

Un’idea, quella della startup, apprezzata anche dalla Commissione europea, che la scorsa settimana ha inserito la tecnologia di Antifemo sulla “European Circular Economy Stakeholder Platform”, la piattaforma europea delle buone pratiche per l’economia circolare.

«I vantaggi – scrivono da Bruxelles – sono molteplici. Per l’impresa che, oltre a un processo rapido senza preventiva deidratazione degli scarti e senza l’aggiunta di materiale strutturante, non solo non dovrà più pagare per lo smaltimento dei rifiuti, ma potrà trarre dei guadagni dagli stessi.

Per l’ambiente, che si vedrà beneficiato dall’assenza di emissioni inquinanti, dal risparmio energetico e dal reimpiego nei terreni di un fertilizzante organico certificato dagli studi dell’Università di Pisa, dall’Università di Sassari e dal Consiglio Nazionale delle Ricerche. E infine per la comunità, che beneficerà di un processo circolare e non sentirà cattivi odori provenire dagli stabilimenti industriali agroalimentari».

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento3 giorni fa

Caro bollette, supermercati Eurospin: «Abbiamo perso ogni speranza»

Trento1 settimana fa

Caro energia: dalla provincia arrivano 180 euro per ogni famiglia

Trento2 settimane fa

Autovelox e semafori intelligenti in funzione dal 19 settembre. Ecco dove sono installati

Arte e Cultura2 settimane fa

A Riva del Garda Serena Dalla Torre si riconferma campionessa italiana di Body Painting

Rovereto e Vallagarina3 settimane fa

Rovereto: protesta per le urla alle Fucine, 72 enne massacrato dalla «Baby Gang»

Trento1 settimana fa

Dopo 20 anni di amore Tony Menegatti sposa la sua Laura

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Impiccato in garage, i Carabinieri di Borgo compiono il miracolo

Trento6 giorni fa

Il comune fa cassa: 104 multe in sole 3 ore grazie ai nuovi semafori «intelligenti»

Alto Garda e Ledro3 settimane fa

Dopo il nubifragio a Riva del Garda spuntano le tartarughe – IL VIDEO

Trento2 settimane fa

Morto a soli 61 anni Luca Mazzalai, partecipò ad oltre 20 edizioni della Trento Bondone

Trento3 settimane fa

Trento, lavorare per le cooperative sociali a 4 euro l’ora: «Non ce la facciamo a vivere»

fashion6 giorni fa

La 24 enne trentina Virginia Stablum eletta nuova “Miss Universe Italy”

Politica3 settimane fa

Un clamoroso video denuncia le «truffe» elettorali del PD sugli elettori italiani all’estero

Trento3 settimane fa

Trento: arrestati gli ultimi due tunisini ricercati per l’operazione «Maestro»

Trento3 settimane fa

Incredibile! Aveva denunciato per violenza sessuale sugli anziani il suo collega: silurata dalla cooperativa sociale

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza