Connect with us
Pubblicità

Arte e Cultura

Inaugurata a Castel Caldes la mostra “Vivere in alto” alla presenza dell’assessore alla cultura Bisesti

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Un momento molto partecipato anche dalla comunità locale, ma proiettato in una dimensione internazionale: protagonista la montagna osservata, vissuta e raccontata dai grandi interpreti dell’Agenzia Magnum Photos nella mostra “Vivere in alto. Uomini e montagne dai fotografi di Magnum, da Robert Capa a Steve McCurry“, inaugurata ieri pomeriggio alla presenza dell’assessore alla cultura della Provincia autonoma di Trento Mirko Bisesti.

Un centinaio di fotografie di 43 autori che dal 16 giugno e fino al 9 ottobre 2022, dalle splendide sale del castello di Caldes, offrono una riflessione sul rapporto fra uomo e montagna, mettendo l’attenzione sui punti di contatto fra i tempi della natura e quella degli uomini.

Non capita tutti i giorni l’occasione di inaugurare una mostra di questo livello qualitativo ha detto l’assessore Bisestipenso che dobbiamo essere tutti molto orgogliosi e in particolare lo dobbiate essere voi solandri, che da questo magnifico castello, luogo simbolo sul quale la nostra Provincia ha investito tanto, prenda avvio oggi una mostra legata una progettualità che valorizza le immagini della montagna, ma soprattutto il nostro territorio. Un progetto lungimirante e uno slancio culturale importante per la Val di Sole, per il quale ringrazio tutti coloro che vi hanno lavorato con le loro idee e con le loro mani”.

Pubblicità
Pubblicità

Riferendosi in particolare al progetto che dalla mostra si sviluppa e cioè la collocazione di 12 scatti realizzati dal fotografo Jérôme Sessini, che verranno collocati in grande formato in altrettanti luoghi significativi della valle, cercando di leggerne l’identità e di restituirne la sensibilità e la profondità, l’assessore Bisesti ha aggiunto: “Abbiamo bisogno di far percepire che i luoghi simbolo della nostra cultura, della nostra tradizione e della storia della nostra Autonomia, sono anche luoghi aperti, di richiamo internazionale: un richiamo per voi cittadini, ma anche per i tanti turisti che vorranno venire a visitare il Trentino. Sarà una riflessione sul momento storico che stiamo vivendo attraverso la cultura e un momento di ripartenza, che da questo castello vogliamo che si diffonda in tutta la valle”.

Al vernissage hanno preso parte, oltre al sindaco di Caldes Antonio Maini e dell’Apt Val di Sole Luciano Rizzi, che hanno fatto gli onori di casa, anche altre personalità locali, fra le quali il presidente di Trentino Marketing Giovanni Battaiola, i sindaci di Terzolas Luciana Pedergnana e di Malé Barbara Cunaccia, il presidente del Bim dell’Adige Michele Bontempelli e il direttore del Museo Castello del Buonconsiglio – Monumenti e collezioni provinciali Laura Dalprà, che ha ricordato come fin dall’inizio del percorso della sua valorizzazione, la comunità locale si è stretta attorno al castello ed è diventata parte attiva, fino a renderlo un punto di riferimento per iniziative culturali di alto livello.

Poche settimane fa abbiamo presentato la conclusione dell’intervento di restauro della stanza di Olinda, che si è aggiunta alla splendida realizzazione della stube condotta negli anni precedenti: dal punto di vista degli interventi conservativi del castello continuiamo a lavorare e a aumentare le proposte di visita di Caldes“, ha detto Dalprà.

Pubblicità
Pubblicità

Ai saluti istituzionali è seguita la visita alla mostra: assieme ai visitatori, il curatore Marco Minuz, la direttrice di Magnum Andrea Holzherr e il fotografo Jérôme Sessini, che sono intervenuti anche nel corso della cerimonia a sottolineare il valore dell’esposizione.

Nel percorso espositivo si parte dalle persone, con le loro personali storie, che hanno scelto di vivere la montagna, con un viaggio in varie parti del mondo e nelle mille professioni che tradizionalmente vi si svolgono; la vita di coloro che, per scelta o necessità, decidono di vivere in alto e di affrontare le difficoltà che essa comporta, con fotografie di Steve McCurry, Inge Morath, Ferdinando Scianna e molti altri ancora.

Una sezione è dedicata al tema del turismo e alle sue mille implicazioni. Un tema con luci e ombre, ma che permette di riflettere i cambiamenti avvenuti all’interno della nostra società attraverso le fotografie di Martin Parr, i colori di Tavakolian e l’ironia di Jean Gaumy. Poi c’è il tema dei luoghi del vivere in alto, spaziando dalle testimonianze delle civiltà antiche, con la fotografia di Bruno Barbey, fino alle moderne infrastrutture a servizio del turismo e delle nuove esigenze del vivere in montagna, con le foto di René Burri.

L’attenzione è indirizzata anche agli interventi dell’uomo sulla montagna, sia per supportare le esigenze del turismo, sia negli interventi per preservarla e proteggerla. In questa sezione, fotografie di Peter Marlow e Carl De Keyzer. Ma la montagna è anche sede di conflitti e per questo viene dedicata una sezione specifica, con foto di Alex Majoli e Christopher Anderson.

VIVERE IN ALTO. Uomini e montagne dai fotografi di Magnum. Da Robert Capa a Steve McCurry
Castel Caldes 16 Giugno – 09 Ottobre 2022 | Orario: Da martedì a domenica: ore 10.00 – 18.00 | dal 18 luglio al 29 agosto aperto anche il lunedì.

Per informazioni: Tel. 0461 492803 E-mail: [email protected]     https://www.buonconsiglio.it/index.php/Castello-del-Buonconsiglio 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento2 minuti fa

Ferragosto, Coldiretti: gli italiani scelgono mete nazionali

Arte e Cultura28 minuti fa

Il grande Brian Eno in Trentino: inaugurazione al Castello del Buonconsiglio venerdì 19 agosto

Valsugana e Primiero51 minuti fa

Da Grigno a Tokyo: il desiderio di creare ponti di Ludovico Minati, tra elettronica, fisica e neuroscienze

Trento2 ore fa

Piano attività 2022-2024 Trentino sviluppo: in arrivo altri 4 milioni di euro

Trento10 ore fa

Scuola, stop all’obbligo di indossare le mascherine per personale e alunni

Val di Non – Sole – Paganella10 ore fa

“Quello che possiamo imparare in Africa”: Cavareno incontra don Dante Carraro

Trento11 ore fa

Sanità trentina: 4,5 milioni di euro per abbassare le liste di attesa

Valsugana e Primiero13 ore fa

Era evaso dai domiciliari, 25 enne del Burkina Faso arrestato a Levico Terme

Val di Non – Sole – Paganella13 ore fa

La Pro Loco di Tassullo si rinnova: Luca Pilati è il nuovo presidente

Arte e Cultura13 ore fa

Il Mart a Palazzo Libera e al Parco Guerrieri Gonzaga di Villa Lagarina

Trento14 ore fa

Coronavirus in Trentino: un decesso e 324 contagi nelle ultime 24 ore

Trento14 ore fa

Ancora un incidente nei boschi dell’Altipiano di Brentonico: ferito un boscaiolo 72 enne

Fiemme, Fassa e Cembra14 ore fa

Maltempo in Alta Val di Fassa, dichiarato lo stato di calamità

Val di Non – Sole – Paganella15 ore fa

Anche il Comune di Spormaggiore è “cardioprotetto”

Val di Non – Sole – Paganella16 ore fa

L’Asuc di Tuenno sistema la strada forestale, il consigliere Santini si complimenta col direttivo

Val di Non – Sole – Paganella2 giorni fa

Mamma orsa in giro con i cuccioli a Spormaggiore – IL VIDEO

Fiemme, Fassa e Cembra4 settimane fa

Trentasette anni fa la tragedia di Stava: per non dimenticare!

Trento2 giorni fa

Tutti animalisti con gli orsi degli altri

Trento2 giorni fa

Mega rissa tra stranieri in centro storico nella notte – IL VIDEO

Rovereto e Vallagarina2 giorni fa

Ritrovato dopo due giorni il corpo di Willy, il ragazzo annegato nel lago di Lavarone

Trento2 giorni fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

Val di Non – Sole – Paganella3 giorni fa

Per ferragosto a Cles quattro giorni di eventi ‘fantastici’

Val di Non – Sole – Paganella2 giorni fa

Escono di strada con la moto, deceduti due motociclisti

Trento2 giorni fa

Grosso incendio presso la discarica Podetti. In azione decine di vigili del fuoco

Rovereto e Vallagarina2 giorni fa

Lavarone: anche oggi si cerca senza sosta il corpo di Willy

fashion16 ore fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

Rovereto e Vallagarina2 giorni fa

“Ciao Willy, avrai un intera comunità che pregherà e si ricorderà di te, buon viaggio” il saluto del Comune di Lavarone

Trento3 giorni fa

1.000 euro ad una famiglia trentina: l’Hotel dovrà risarcire il 50% della vacanza

eventi3 giorni fa

Miss Italia: ad Andalo vince la 18 enne Isabel Vincenzi

Italia ed estero2 giorni fa

29 enne austriaca rifiuta un’eredità di 4 miliardi di euro

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza