Connect with us
Pubblicità

Politica

Claudio Cia: «Patt è solo l’ombra del suo passato e pronto a mettersi con tutti per il potere»

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità


Cominciano le grandi manovre politiche in vista delle prossime elezioni di ottobre 2023. Ricordiamo però che sei mesi prima dell’appuntamento regionale ci saranno le elezioni nazionali dove si nominerà il nuovo governo italiano.

I risultati, come successo nel 2018, potrebbero avere comunque ripercussioni anche sul risultato della nostra provincia autonoma di Trento. 

Il governatore Fugatti cerca di portare il Patt dalla propria parte che però da tempo si chiama fuori da qualsiasi alleanza che comprenda Fratelli d’Italia. 

Pubblicità
Pubblicità

Il consenso però potrebbe essere a vantaggio del partito di Giorgia Meloni che è diventato il primo partito italiano e viaggia col vento in poppa.

Ad oggi è difficile immaginare un nuovo mandato del presidente Fugatti senza i voti di Fratelli d’Italia che alle prossime elezioni provinciali potrebbe arrivare anche al 10/12%.

Al contrario il Patt dopo la perdita di Ugo Rossi rischia di arrivare ai minimi storici in termine di consensi. In concreto insomma se non dovesse cambiare la situazione in questi mesi che ci separano dalle elezioni provinciali

Pubblicità
Pubblicità

La lega non farebbe un buon affare a scegliere il patt anzichè Fratelli d’Italia. Va tenuto conto anche che il segretario del patt si è sempre opposto ad una alleanza con la lega, le testimonianze sono arrivate anche nell’ultimo congresso degli autonomisti dove i leghisti sono stati insultati a ruota libera da quasi tutti gli esponenti del patt. In una intervista rilasciata ad un media locale Marchiori però ha fatto delle timide aperture nei confronti di Fugatti.

Le manovre del governatore per conquistare gli elettori del patt potrebbero essere in realtà parte di un piano teso a spaccare il partito degli autonomisti dove la componente dei militanti che vorrebbero sostenere il centro destra guidata da Lorenzo Ossanna è piuttosto forte seppur per il momento silenziosa.

Il corteggiamento di Fugatti agli autonomisti di sinistra però non piace a Fratelli d’Italia che per voce del consigliere provinciale Claudio Cia ieri su Facebook ha preso una forte posizione criticando gli autonomisti di essere ondivaghi e soprattutto opportunisti. «Questa notizia sta lacerando soprattutto il Patt che un giorno vorrebbe andare a sinistra e un giorno con la Lega» – esordisce Claudio Cia che continua: «La sinistra vince o perde perché è sinistra  e la destra vince o perde perché è destra. Invece il Patt, oggi, si ritrova ad essere l’ombra di quello che è stato in passato, un ricordo sbiadito, una forza politica pronta a mettersi con tutti per il potere. Insomma, un partito fluido in perenne transizione e proprio per questo non sorprenderebbe se cercasse di fare un’alleanza anche con Futura».

 

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento4 settimane fa

Coronavirus: 99 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Calano i ricoveri

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

eventi3 settimane fa

Dal 17 al 26 giugno tornano a Trento le Feste Vigiliane

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Alto Garda e Ledro3 settimane fa

Stop alla viabilità a Riva del Garda: si girano le scene di un film americano

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 166 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Politica3 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Trento3 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 49 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino con nessun positivo al molecolare

Italia ed estero3 settimane fa

Crolla un ponte sospeso durante l’naugurazione: 25 feriti – IL VIDEO

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Trovato morto in piscina Stefano Lorenzini di Levico Terme

Le Vignette di Fabuffa4 settimane fa

Il 51% degli adolescenti italiani non capisce un testo scritto. Una scuola che fa acqua da tutte le parti

Politica2 settimane fa

L’abbraccio mortale col PD affonda definitivamente il M5stelle

Società4 settimane fa

L’impresa di Melissa Mariotti tra lavoro in Germania e progetti turistici in Valbrenta

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza