Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Trovata morta la piccola Elena. Nessun rapimento, è stata uccisa dalla mamma

Pubblicato

-

elena, rapimento, morta,mamma, omicidio,
Pubblicità

Pubblicità

Martina Patti la madre della piccola Elena Del Pozzo, scomparsa ieri e trovata cadavere stamane, in un campo incolto a Mascalucia, vicino a casa, ha confessato di aver ucciso la figlia, ma non ha spiegato come e perché avrebbe commesso il delitto.

Il rapimento, denunciato ieri dalla donna stessa, era una messa in scena per coprire l’omicidio. La notte scorsa la madre della piccola aveva subito un lungo interrogatorio, poi stamattina ha fatto ritrovare il cadavere ed è stata sentita di nuovo in Procura. I rapporti con il marito, dal quale viveva separata, non erano idilliaci e il comportamento con la figlia era definito autoritario e a volte violento.

Nel primo interrogatorio “la madre – di 23 anni – era stata lungamente sentita” e “le erano state contestate varie incongruenze”, afferma il procuratore di Catania, Carmelo Zuccaro. “Stamattina ha fatto ritrovare il cadavere – aggiunge il procuratore – e adesso stiamo raccogliendo le sue dichiarazioni, presumibilmente confessorie”. 

Pubblicità
Pubblicità

Stando a quanto emerso dall’interrogatorio, Elena sarebbe stata uccisa nella sua abitazione a Mascalucia dalla madre che avrebbe poi portato e nascosto il corpo della piccola in un vicino terreno di campagna abbandonato, cercando di coprire il cadavere con della terra e cenere lavica.

Il delitto sarebbe stato commesso dopo che la donna aveva preso la bambina all’asilo, mentre era sola in casa. La madre avrebbe detto agli inquirenti di avere agito senza capire quello che stava facendo.

L’esatta dinamica e il movente restano però ancora da chiarire e un aiuto alle indagini potrebbe giungere dall’esame autoptico.

Pubblicità
Pubblicità

La Procura, terminato l’interrogatorio, sta predisponendo il fermo nei confonti della donna per omicidio pluriaggravato e occultamento di cadavere. 

“Avevamo creduto alla storia degli uomini incappucciati: non avevamo ragione di non credere. Elena era una bimba meravigliosa”. Così Rosaria Testa nonna paterna della bambina, nel luogo del ritrovamento del corpo della nipotina di cinque anni. “Quando hanno litigato non voleva andare via da casa – ricorda la nonna distrutta dal dolore – un giorno la mamma le stava dando botte e gliela abbiamo dovuta togliere dalle mani. Quella mattina l’ho accompagnata a scuola e le ho detto ‘nessuno ti vuole bene più di me’. Lei mi ha guardata e mi ha fatto capire che aveva capito quello che avevo detto. La madre aveva un atteggiamento autoritario e aristocratico. Decideva lei quando portarci la bambina”

“Non credevamo possibile una cosa del genere. Un rapimento era impensabile. Non si poteva immaginare quello che è successo. Mi sembra tutto così strano, assurdo. La madre di Elena era una ragazza molto chiusa, ma non riesco a spiegarmi il motivo di quello che è accaduto. Ma adesso chi è stato deve pagare, anche chi l’ha eventualmente aiutata”. Così Giovanni Del Pozzo, nonno paterno.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
Val di Non – Sole – Paganella34 minuti fa

È tempo di cineforum a Ville d’Anaunia

Val di Non – Sole – Paganella46 minuti fa

Martedì 29 novembre e giovedì 15 dicembre due eventi da non perdere a Palazzo Assessorile di Cles

Trento1 ora fa

Rischiano di rimanere senza casa: Il comune stanzia 60 mila euro per nove famiglie di rifugiati con minori

Le Vignette di Fabuffa1 ora fa

Reddito di cittadinanza, un tema da trattare con cura

Alto Garda e Ledro4 ore fa

«Sport di cittadinanza», seconda serata a Riva del Garda

Val di Non – Sole – Paganella4 ore fa

A Flavon una “Cena al buio” in favore dell’UIC (Unione Italiana Ciechi) di Trento

Trento4 ore fa

Trasporto pubblico locale: sciopero venerdì 2 dicembre, prevista un’adesione non superiore al 10%

Le ultime dal Web5 ore fa

Provocazione di Elon Musk su Apple e Android: “potrei creare il mio smartphone”

Benessere e Salute6 ore fa

Come smettere di fumare grazie alla sigaretta elettronica

Trento6 ore fa

In arrivo i nuovi mezzi di Dolomiti Ambiente

Trento7 ore fa

Domani in aula l’esame finale del ddl sulle concessioni delle grandi centrali idroelettriche

Alto Garda e Ledro7 ore fa

Pnrr: confermato il finanziamento del Polo 0-6 anni al rione Due Giugno di Riva del Garda

Piana Rotaliana7 ore fa

“La forza del rispetto”: fotografie, danza e musica a San Michele all’Adige

Vita & Famiglia8 ore fa

Aborto, intolleranza e violenza femminista – La rubrica settimanale “Restiamo Liberi” di Pro Vita & Famiglia

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

Martedì 29 novembre a Cles la proiezione del film “Fiore di gelsomino” realizzato a scopo benefico per la Cooperativa Sociale Dal Barba

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Maxi rissa davanti alla coop di viale Trento a Rovereto

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento2 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento5 giorni fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Trento3 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento1 settimana fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento3 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Le ultime dal Web2 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Trento4 settimane fa

34 fallimenti in Trentino negli ultimi 12 mesi

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento2 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Trento2 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento2 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza