Connect with us
Pubblicità

Arte e Cultura

L’edizione 2022 di Strike! Torna il contest che premia i giovani che cambiano le cose

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Torna “Strike! Storie di giovani che cambiano le cose”, il contest promosso da Fondazione Franco Demarchi e Provincia autonoma di Trento per selezionare 10 storie di valore che abbiano per protagonisti giovani fra i 18 e i 35 anni nati, domiciliati o residenti in Trentino – Alto Adige, Lombardia e Veneto.

L’edizione 2022 punta su crescita delle idee e slancio imprenditoriale, per accompagnare i giovani protagonisti anche con percorsi di mentoring e coaching personalizzati. I finalisti e le finaliste si sfideranno il 3 dicembre per aggiudicarsi uno dei tre premi da 1.000 euro e quello del pubblico da 500 euro. Candidature entro domenica 9 ottobre. Maggiori info su www.strikestories.com.

Volontariato, associazionismo, progetti culturali, ma anche idee imprenditoriali e legate alla crescita personale e alla valorizzazione del territorio: sono davvero tante le storie passate dal 2016 sul palco di Strike, il contest promosso da Fondazione Franco Demarchi e Provincia autonoma di Trento per selezionare esperienze che abbiano per protagonisti giovani dai 18 ai 35 anni di età.

Pubblicità
Pubblicità

Il bando 2022, lanciato oggi, si rivolge a ragazzi e ragazze nati, domiciliati o residenti in Trentino – Alto Adige, Lombardia e Veneto. L’obiettivo è quello di far emergere storie che possano essere di ispirazione per altri giovani, riferimenti vicini e accessibili per chi, ad esempio, ha concluso il proprio percorso di studi e deve decidere del proprio futuro. Strike cerca storie legate all’impresa e all’autonomia personale, alla cultura e al volontariato, allo sport, alla tutela dell’ambiente e all’inclusione delle fragilità.

Storie che abbiano un valore per chi le ha vissute, ma anche per le comunità e i territori: il vero “striker” è colui o colei che decide di mettersi in gioco, che accetta la sfida del cambiamento, anche assumendosi il rischio di fallire. La capacità di risollevarsi dopo una caduta e di reagire a situazioni di svantaggio è anzi un valore aggiunto nelle storie selezionate dal bando.

Si può partecipare al contest singolarmente o in gruppo, purché la maggioranza dei componenti rispetti i criteri anagrafici e di nascita, domicilio o residenza. Fra tutte le candidature presentate, verranno selezionate le 10 storie finaliste. Tutti gli striker e le striker potranno inoltre partecipare a un laboratorio sullo storytelling in preparazione del pitch che dovranno affrontare durante la finale del 3 dicembre.

Pubblicità
Pubblicità

In palio, come gli scorsi anni, un riconoscimento di 1.000 euro ciascuna per le storie prime tre classificate e un premio del pubblico da 500 euro. I vincitori e le vincitrici potranno utilizzare il premio per il proprio progetto, oppure per un percorso di coaching mirato alla crescita del proprio progetto.

Partecipare a Strike è semplice e gratuito: bisogna registrare un breve video (max 5 minuti) in cui si racconta il proprio strike e compilare il form sul sito www.strikestories.com, avendo cura di caricare tutta la documentazione richiesta.

Federico Samaden, presidente di Fondazione Franco Demarchi: “Strike! è un progetto strategico per la mission della nostra fondazione perché ci dà l’opportunità di ascoltare senza filtri la voce e il vissuto dei giovani, in particolar modo di chi è, o ha le potenzialità per esserlo, cellula attiva delle reti delle nostre comunità educanti“. 

Mirko Bisesti, assessore all’istruzione, università e cultura della Provincia autonoma di Trento: “Ogni storia, ogni esperienza personale racchiude un valore non solo per chi l’ha vissuta, ma anche per tutti coloro che ne possono trarre esempio e ispirazione. Per questo, è così importante il lavoro di Strike, che da 7 anni seleziona storie di valore che hanno per protagoniste ragazzi e ragazze fra i 18 e i 35 anni. Un impegno, ricordo, che va ben oltre i confini del Trentino, perché abbraccia le province e le regioni limitrofe”.

“Strike! Storie di giovani che cambiano le cose” è un progetto di Fondazione Franco Demarchi e Servizio attività e produzione culturale della Provincia autonoma di Trento, realizzato da Mercurio Società Cooperativa, in collaborazione con Cooperativa Sociale Smart e Fondazione Antonio Megalizzi. Con il sostegno di ITAS Mutua (main sponsor), Vector Società Benefit, LDV20, Favini. E con la partecipazione di Loison Pasticceri dal 1938 e Joydis.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento12 minuti fa

Filiera del legno, il Servizio foreste mette 345 aziende sotto la lente: «Scommettere su formazione e innovazione»

Rovereto e Vallagarina29 minuti fa

Si arrampica su una piattaforma in plexiglas e cade da circa 2m: 13 enne trasportato al Santa Chiara

Trento34 minuti fa

In Trentino arriva l’influenza «Australiana»

Le Vignette di Fabuffa56 minuti fa

Aborto, legge 194: i pro e i contro e la Boldrini contestata dalle femministe

Italia ed estero14 ore fa

Bambina di 8 mesi picchiata dal compagno della madre: è gravissima

Fiemme, Fassa e Cembra15 ore fa

A fuoco una cucina a Moena, il rapido intervento dei vigili del fuoco limita i danni

Trento15 ore fa

Coronavirus, 512 i nuovi positivi nelle ultime 24 ore in Trentino

Le ultime dal Web19 ore fa

Morto Bruno Bolchi il primo calciatore a comparire sulle figurine Panini

Trento20 ore fa

Alta Formazione Professionale: al CFP ENAIP di Villazzano, la cerimonia di consegna dei diplomi

Italia ed estero20 ore fa

Scontri tra tifosi per una partita di calcio: 185 morti in Indonesia – IL VIDEO

Italia ed estero23 ore fa

Anche in Italia le zanzare mutano geneticamente adattandosi ai pesticidi

Trento24 ore fa

Attività motoria e sport nelle scuole, 420 mila euro per il 2022/2023

Trento24 ore fa

Sistemazioni idrauliche e forestali, in campo risorse per 116 milioni di euro in 5 anni

Bolzano24 ore fa

Erano morte dopo un volo di 100 metri: ieri il complicato recupero del mezzo

Italia ed estero1 giorno fa

15 chilometri di follia: rapinatore in fuga ruba 3 auto e uccide un ciclista

Trento2 settimane fa

Caro bollette, supermercati Eurospin: «Abbiamo perso ogni speranza»

Trento2 settimane fa

Caro energia: dalla provincia arrivano 180 euro per ogni famiglia

Trento3 settimane fa

Autovelox e semafori intelligenti in funzione dal 19 settembre. Ecco dove sono installati

Arte e Cultura3 settimane fa

A Riva del Garda Serena Dalla Torre si riconferma campionessa italiana di Body Painting

Trento2 giorni fa

Relazione della D.I.A.: in Trentino presenti le Mafie Calabresi, nigeriane e albanesi

Trento2 settimane fa

Dopo 20 anni di amore Tony Menegatti sposa la sua Laura

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Impiccato in garage, i Carabinieri di Borgo compiono il miracolo

Trento2 settimane fa

Il comune fa cassa: 104 multe in sole 3 ore grazie ai nuovi semafori «intelligenti»

Trento6 giorni fa

Ritrovata la 18 enne scomparsa sabato dopo la scuola

Politica1 settimana fa

Elezioni 2022, ecco i primi trombati eccellenti

Io la penso così…4 giorni fa

Giulia Torelli: Le turbe psichiche di questo soggetto sono particolarmente evidenti

Trento3 settimane fa

Morto a soli 61 anni Luca Mazzalai, partecipò ad oltre 20 edizioni della Trento Bondone

Val di Non – Sole – Paganella3 giorni fa

Dramma in Val di Non: il corpo di una donna recuperato nella forra del torrente Pongaiola

Le ultime dal Web6 giorni fa

«I vecchi devono stare a casa fermi, immobili, e non devono votare». è bufera su Giulia Torelli – IL VIDEO

Trento4 settimane fa

Trento, lavorare per le cooperative sociali a 4 euro l’ora: «Non ce la facciamo a vivere»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza