Connect with us
Pubblicità

Trento

Elezioni – Urzì (FdI): «Centrodestra vince se unito e alternativo alla sinistra»

Per il Trentino una lezione straordinaria. Urzì poi parla di «vittoria già scritta» per le prossime elezioni provinciali

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Parla di responsabilità di tutti i leader del centro destra con la finalità di arrivare a governare l’Italia e il Trentino nelle doppia tornata elettorale del 2023 il coordinatore regionale di Fratelli d’Italia Alessandro Urzì.

Il comunicato di Urzì arriva dopo i primi risultati delle elezioni amministrative in circa 1.000 comuni italiani che vedono il centro destra in grande crescita che conquista al primo turno Genova Palermo e L’Aquila pur con la lega che al nord perde consenso.

Per Urzì quanto successo è «Una lezione straordinaria anche per il Trentino: il centrodestra vince dove è compatto, unito su un programma, chiaramente alternativo alla sinistra e ad ogni altra espressione politica che non sia integrata con tutte le anime e le forze componenti lo schieramento che fa perno su Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia».

Pubblicità
Pubblicità

Il paradigma secondo il coordinatore di Fratelli d’Italia sono i dati elettorali in tutta Italia che confermano questo fondamentale presupposto su cui Fratelli d’Italia in Trentino non ha mai avuto dubbi: «è solo mantenendo saldo lo schieramento alternativo alla sinistra, senza compromessi con le forze che con la sinistra hanno condiviso sciagurate stagioni di governo locali, che si può offrire una alternativa amministrativa importante e fortemente sostenuta dai cittadini».

Lo stesso messaggio è stato lanciato da Matteo Salvini dopo l’arrivo dei primi dati scutinati: «I dati dimostrano che se il centrodestra si presenta unito vince, quando è diviso va invece al ballottaggio». Il riferimento è al caso Verona, città particolarmente cara al Carroccio: «C’è un testa a testa tra Tommasi e Sboarina; se fossimo stati uniti non ci sarebbe stata partita». 

E quindi, sottolinea, anche alle elezioni politiche sarà necessario evitare frammentazioni. «Lo sforzo della Lega di essere collante del centrodestra — aggiunge — , anche sacrificandosi in prima persona, è la strada vincente».

Pubblicità
Pubblicità

Alessandro Urzì, che come Salvini porta ad esempio Verona, spinge ancora per ridefinire immediatamente il contorno programmatico entro cui collocare la futura coalizione di governo per i prossimi cinque anni in provincia di Trento.  «Perché il centrodestra vince anche quando offre una proposta politica chiara e non ambigua agli elettori, propone una squadra di amministratori credibili e una idea di società nella quale credere e su cui poter investire».

Anche Urzì auspica che a Verona le due forze di centro destra (Sboarina – Tosi) si ricompattino per il ballottaggio per così conquistare la prima poltrona della città scaligera.

«Ma in provincia a Trento non esistono doppi turni – ricorda Urzì – bisogna vincere con una squadra di governo al primo e unico turno confermando la volontà di essere in discontinuità con la stagione precedente di governo del PD con il Patt. Il mondo autonomista è già ampiamente rappresentato nella coalizione e merita la sua piena valorizzazione. Ma gli ideali autonomisti sono presenti anche in tutte le componenti politiche nazionali che da Fratelli d’Italia alla Lega a Forza Italia hanno la piena consapevolezza dell’opportunità che l’autonomia concede al territorio che non può essere dispersa a favore della sinistra che ne ha fatto solo terreno di conquista per interessi di parte e personali».

Alessandro Urzì parla di «successo già scritto» in Trentino alle prossime provinciali del 2023: «La cittadinanza del Trentino si aspetta chiarezza, non il giorno prima delle elezioni ma già nei propositi attuali delle attuali componenti politiche della maggioranza. Fratelli d’Italia lavorerà per l’unità e forza del Centrodestra con un programma alternativo a chi ha governato prima del 2018, dal Pd a tutti coloro che dal Pd non hanno mai voluto distaccarsi completamente lasciandogli le porte aperte».

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Tragico incidente nella notte a Isera, perde la vita un 21 enne di Avio

Val di Non – Sole – Paganella7 giorni fa

Mamma orsa in giro con i cuccioli a Spormaggiore – IL VIDEO

Trento4 giorni fa

Rischia di travolgere i bambini, bloccato dai genitori: «Sono soggetto alla 104, non possono farmi nulla»

Rovereto e Vallagarina4 giorni fa

Noriglio in mano alle baby gang e al degrado. La denuncia di Andrea Bertotti

Trento6 giorni fa

Tutti animalisti con gli orsi degli altri

Fiemme, Fassa e Cembra4 settimane fa

Trentasette anni fa la tragedia di Stava: per non dimenticare!

Trento7 giorni fa

Mega rissa tra stranieri in centro storico nella notte – IL VIDEO

eventi7 giorni fa

Miss Italia: è Eleonora Lepore di San Candido «Miss Schenna»

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Per ferragosto a Cles quattro giorni di eventi ‘fantastici’

Trento3 giorni fa

Vittoria De Felice contro il PD Trentino: «Partito borghese che non vede i veri problemi della gente»

Trento10 ore fa

Trovate dai cani antidroga centinaia di dosi nascoste nelle piazze di Trento: 30 denunce nello scorso week end

Trento6 giorni fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

Fiemme, Fassa e Cembra3 giorni fa

Miss Italia torna a Moena: la reginetta è Giulia Barberini. Eletta anche la Soreghina 2023

Rovereto e Vallagarina6 giorni fa

Ritrovato dopo due giorni il corpo di Willy, il ragazzo annegato nel lago di Lavarone

fashion5 giorni fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza