Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Domenica la festa per i 100 anni dell’oratorio di Sabbionara d’Avio

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Sappiamo quanto siano importanti i valori ed i principi diffusi negli oratori. Valori che sono espressione della nostro cultura, parte integrante della nostra comunità e che, come tali, vanno trasferiti ai giovani che rappresentano il nostro futuro“.

E’ stato questo il messaggio del presidente Maurizio Fugatti intervenuto ieri a Sabbionara d’Avio, per i 100 anni dell’oratorio. Il presidente, nel sottolineare il ruolo e l’importanza di un’istituzione, come gli oratori appunto, ha spiegato come essi siano “espressione di un bel territorio, come quello in cui viviamo, plasmato con laboriosità dalla nostra gente attraverso valori e principi che trasmessi di generazione in generazione“.

Il senso di appartenenza ad una comunità, la possibilità di vivere esperienze di crescita personale e collettiva, il valore della solidarietà e della condivisione come modello di partecipazione e di integrazione: la realtà degli oratori che sanno esprimere momenti di vita sociale importanti per la formazione di ragazzi e ragazze all’interno di un progetto di comunità è stato l’elemento attorno al quale è stato festeggiato il secolo dell’oratorio di Sabbionara d’Avio con l’associazione Filò affiliata al Noi oratori nazionale.

Pubblicità
Pubblicità

Quella di domenica è stata una vera e propria festa di comunità, iniziata dopo il saluto della presidente Antonia Creazzi, con l’inaugurazione di una mostra fotografica che ripercorre le tappe più significative di questa storia comune. Un percorso che continua ancora oggi, da poco lasciata alle spalle l’emergenza pandemia, e che trova un nuovo impulso “nel bisogno di socializzazione, di riprendere quelle relazioni sospese e interrotteha affermato don Marco Saiani, vicario del vescovo L’oratorio è un luogo non solo di divertimento, ma anche di cultura, è il luogo di ascolto e di servizio, un luogo di accoglienza e di inclusione, di educazione alla vita“.

Il sindaco Ivano Fracchetti ha poi ribaditodi essere qui per sostenere questa bella associazione, per dare continuità a questo progetto al quale, in tempi passati e con modalità diverse, anch’io ho vissuto e partecipato“. Alla celebrazione hanno partecipato il parroco don Luigi Amadori e don Giampaolo Tomasi prima di dare il via alla grande festa collettiva che ha coinvolto tutte le realtà associative di Sabbionara.

L’oratorio di Sabbionara fu inaugurato nel 1922 con 50 soci del circolo giovanileVirtus”. Il salone teatro venne molto utilizzato specie dalla Filodrammatica e dai gruppi parrocchiali di azione cattolica. Nel 1952 si cercò di avviare l’esperienza del cinematografo come ad Avio. Nel 2004 si approvò il progetto di restauro totale dell’edificio: i lavori iniziati nel 2006 si sono conclusi nel 2008 ed hanno consentito di restituire alla comunità le sale di incontro e un teatro moderno e funzionale di 120 posti.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza