Connect with us
Pubblicità

Spettacolo

Caso Depp-Heard: perché la vittoria di Depp ha spaccato in due l’opinione pubblica?

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Nelle ultime due settimane non si è parlato altro che del processo che ha visto coinvolti Johnny Depp e Amber Heard.

I social sono stati letteralmente invasi da clip, reazioni, commenti e analisi. Complice la trasmissione in streaming dell’intero processo, il popolo del web (ed i numerosissimi fan di Johnny Depp) hanno letteralmente messo in croce la sua ex moglie, andando a quasi “beatificare” l’attore americano.

Ora, bisogna tenere presente che il processo fortemente voluto da Depp riguardava l’articolo pubblicato nel 2018 da Amber Heard sul Washington Post, pezzo in cui lei – senza fare nomi – si definiva “una figura pubblica simbolo degli abusi domestici”.

Pubblicità
Pubblicità

Alla fine del processo, mercoledì 1 giugno è arrivato il verdetto della Giuria: la Heard avrebbe diffamato Depp. L’attrice dovrà quindi risarcire  l’attore, regista, musicista e produttore cinematografico statunitense con ben 15 milioni di dollari.

Per lei quindi un tracollo finanziario di proporzioni mega galattiche. (Per il divorzio ne aveva ottenuti 10)

Ma allora perché i social sembrano completamente divisi in due? Perché si va a dire che la vittoria di Depp è in realtà una sconfitta per tutte le donne che hanno subito degli abusi domestici? Perché si va a rendere questa sentenza uno schiaffo al movimento femminista?

Pubblicità
Pubblicità

Di fatto, quello che è trapelato dallo streaming del processo è che nella loro relazione non ci fosse in realtà una vittima ed un carnefice con ruoli ben definiti. Anzi, entrambi sembrano essere stati parte di una terribile zona grigia di una relazione sicuramente tossica e che non sarebbe probabilmente finita bene. Ogni essere umano veste un ruolo, una maschera nella propria vita di tutti i giorni: di certo i due attori non sono stati un’eccezione.

L’unica cosa certa è che Johnny Depp ha riscattato la sua immagine, vincendo non per necessità ma per giustizia personale mentre la Heard – complici i davvero tanti passi falsi fatti durante le sei settimane di processo – si è definitivamente rovinata sia la carriera che la reputazione. In ogni caso, entrambe le loro carriere sono probabilmente rovinate, perché qualunque ruolo andranno a ricoprire, verranno sempre e comunque associati al processo appena concluso.

Parliamo di due persone difficili, che hanno vissuto una relazione orribile, carica di violenze e in cui non era presente neanche il minimo rispetto. Anzi, si potrebbe quasi dire che nessuno dei due ne esce a testa alta: entrambi erano vittime e carnefici dell’altro e anche di se stessi.

Nessuno di loro dovrebbe essere il simbolo della lotta contro gli abusi domestici, nessuno di loro dovrebbe essere eletto paladino. Nessuno è santo e nessuno è interamente colpevole.

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Piana Rotaliana6 ore fa

Sorpreso a rubare all’interno della bocciofila viene bloccato da un carabiniere in congedo. Arrestato 38 enne italiano

Val di Non – Sole – Paganella6 ore fa

A Terzolas la presentazione dell’archivio musicale del Coro Santa Lucia di Magras e del volume “Vesperale di Varollo”

Val di Non – Sole – Paganella7 ore fa

A Predaia si rifanno le pavimentazioni in porfido

Alto Garda e Ledro7 ore fa

Comune di Madruzzo: l’Assessore Bisesti insieme al sindaco Bortoli, ha visitato le tante realtà scolastiche del territorio

Bolzano7 ore fa

Elicottero dell’esercito in balia del vento: sfiorato l’impatto sulle montagne

Trento7 ore fa

Al Buonconsiglio il convegno sulla certificazione della «Pietra Trentina»

Trento8 ore fa

Primo incontro oggi tra l’assessore provinciale alla mobilità Mattia Gottardi e Trenitalia

Trento8 ore fa

Coronavirus: 760 nuovi positivi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento8 ore fa

Sul sito di Appa è consultabile il report mensile sulla qualità dell’aria di settembre

Trento10 ore fa

Analisi meteorologica del mese di settembre 2022, più asciutto della media

Rovereto e Vallagarina10 ore fa

Variante di Mori ovest: via alla gara per il sottopasso

Val di Non – Sole – Paganella11 ore fa

Sanzeno, camion sbaglia manovra e finisce contro un veicolo parcheggiato

Val di Non – Sole – Paganella12 ore fa

Anestesia di Cles: il nuovo direttore è Michela Zardin

Trento12 ore fa

Paccher alle Camere di Commercio: “Bene ferrovia ma Valdastico resta tassello fondamentale”

Trento12 ore fa

Il gestore del Rifugio Capanna Ghiacciaio sulla Marmolada fa partire una raccolta fondi su Gofoundme

Trento2 settimane fa

Caro bollette, supermercati Eurospin: «Abbiamo perso ogni speranza»

Trento3 settimane fa

Caro energia: dalla provincia arrivano 180 euro per ogni famiglia

Trento5 giorni fa

Relazione della D.I.A.: in Trentino presenti le Mafie Calabresi, nigeriane e albanesi

Trento3 settimane fa

Autovelox e semafori intelligenti in funzione dal 19 settembre. Ecco dove sono installati

Arte e Cultura3 settimane fa

A Riva del Garda Serena Dalla Torre si riconferma campionessa italiana di Body Painting

Trento3 settimane fa

Dopo 20 anni di amore Tony Menegatti sposa la sua Laura

Trento2 settimane fa

Il comune fa cassa: 104 multe in sole 3 ore grazie ai nuovi semafori «intelligenti»

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Impiccato in garage, i Carabinieri di Borgo compiono il miracolo

Trento1 settimana fa

Ritrovata la 18 enne scomparsa sabato dopo la scuola

Politica1 settimana fa

Elezioni 2022, ecco i primi trombati eccellenti

Trento2 giorni fa

Sette tornanti: giovane agganciato dall’alettone di una macchina – IL VIDEO

Io la penso così…7 giorni fa

Giulia Torelli: Le turbe psichiche di questo soggetto sono particolarmente evidenti

Val di Non – Sole – Paganella6 giorni fa

Dramma in Val di Non: il corpo di una donna recuperato nella forra del torrente Pongaiola

Trento3 settimane fa

Morto a soli 61 anni Luca Mazzalai, partecipò ad oltre 20 edizioni della Trento Bondone

Le ultime dal Web1 settimana fa

«I vecchi devono stare a casa fermi, immobili, e non devono votare». è bufera su Giulia Torelli – IL VIDEO

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza