Connect with us
Pubblicità

Telescopio Universitario

Intitolata a Fabrizio Cambi l’aula 7 di Palazzo Prodi

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Il nome di Fabrizio Cambi continuerà a risuonare all’Università di Trento assieme al suo spirito di studioso e al ricordo che ha lasciato nelle molte persone che con lui hanno condiviso la passione per la ricerca. Allo studioso è stata infatti intitolata l’aula 7 di Palazzo Prodi. Non uno spazio qualsiasi, ma un ambiente centrale, luogo di transito, di incontro, di approdo e di partenza.

La cerimonia si è tenuta nel corso dell’iniziativaLa tua voce non andrà sommersa” con la quale il Dipartimento di Lettere e Filosofia ha voluto ricordare Fabrizio Cambi, a poco più di un anno dalla scomparsa. Dopo i saluti del rettore Flavio Deflorian, del direttore del Dipartimento di Lettere e Filosofia Marco Gozzi e di Massimo Egidi, rettore dell’Ateneo dal 1996 al 2004, è stata scoperta la targa all’ingresso dell’aula 7 alla presenza anche di Marinella Pica, moglie del professor Cambi. Il pomeriggio è quindi proseguito con gli interventi dei docenti: Andrea Binelli, Luca Crescenzi, Alessandro Fambrini, Fulvio Ferrari, Paolo Gatti e Federica Ricci Garotti.

Questa la motivazione: «Intitoliamo l’aula 7 al prof. Fabrizio Cambi per il contributo determinante fornito al Dipartimento in qualità di studioso germanista, docente, Direttore e Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia e per la grande energia profusa al servizio dell’istituzione trentina e del suo profilo europeo e internazionale.

Pubblicità
Pubblicità

Quest’aula, frequentata da studenti e studiosi invitati da tutto il mondo, è prossima alla stele in ricordo di Antonio Megalizzi, è centrale rispetto a Palazzo Prodi e consente, dopo l’ammirazione della sua facciata con le immagini storiche dell’intreccio tra vita universitaria e vita civile e politica dell’Ateneo trentino, di rilanciare lo sguardo verso l’alto, oltre la montagna che la sovrasta – la stessa montagna amata dal prof. Cambi – verso una dimensione più ampia e più alta che abbraccia il cielo e il futuro che verrà. Questo era anche lo spirito dello studioso prof. Fabrizio Cambi e della sua passione per la “letteratura civile”».

Chi era Fabrizio Cambi – Nato a Livorno nel 1952, Fabrizio Cambi aveva iniziato la sua carriera accademica dopo due lauree, entrambe all’Università di Pisa: una in Filosofia e una in Lingue e letterature moderne. Dopo alcuni anni di insegnamento a Pisa e poi a Firenze si era trasferito all’Università di Trento dove nel 1995 aveva preso servizio come professore ordinario di Letteratura tedesca alla Facoltà di Lettere e Filosofia.

Dal 1997 al 2002 era stato direttore del Dipartimento di Scienze filologiche e storiche e poi per molti anni fino al 2012 coordinatore dei programmi di Cooperazione interuniversitaria (Erasmus) con le Università di Jena e Dresda e del Programma di doppia laurea con l’Università di Dresda. Dal 2002 al 2007 era stato preside della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Trento.

Pubblicità
Pubblicità

Di lui si ricorda l’impegno nel promuovere le relazioni internazionali dal punto di vista didattico e scientifico verso il mondo germanico. Dal 2003 al 2007 fu infatti membro del Consiglio direttivo dell’Ateneo Italo-Tedesco. La sua grande esperienza gli valse la nomina nel 2011 a presidente dell’Istituto Italiano di Studi germanici.

Nella sua lunga attività di insegnamento e ricerca si era occupato di letteratura tedesca dell’età romantica e di letteratura contemporanea. Aveva pubblicato studi su Jean Paul, Heinrich Heine, Thomas Mann, Robert Musil, Ingeborg Bachmann e sulla letteratura della RDT.

Aveva curato per i Meridiani Mondadori la prima edizione commentata diGiuseppe e i suoi fratelli” di Thomas Mann e ha tradotto opere di Heinrich Heine, Hermann Hesse, Christoph Hein, Robert Musil, Ingo Schulze e Herta Müller.

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento38 minuti fa

Riqualificazione piazza Mostra, lavori finiti per dicembre

Ambiente Abitare59 minuti fa

Rotta attraverso Bocca di Caset, riapre la stazione del MUSE che studia gli uccelli migratori

Trento1 ora fa

Ubriachi e drogati alla guida: denunciate tre persone in val di Non

Giudicarie e Rendena1 ora fa

Nuova legge «slot machine»: arrivano le prime sanzioni in Trentino

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

Terribile caduta per due motociclisti a Vermiglio: in azione anche l’elisoccorso

L'Editoriale2 ore fa

Cara Sara Ferrari, io voto centro destra e non sono fascista

Trento3 ore fa

Coronavirus in Trentino: un decesso e 105 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Trento3 ore fa

Anche piazza Cesare Battisti ostaggio di degrado e spacciatori. Le drammatiche testimonianze dei residenti

Alto Garda e Ledro4 ore fa

Il Festival Confluenze torna a colorare la Valle dei Laghi dal 16 al 21 agosto 2022

Rovereto e Vallagarina8 ore fa

Vallagarina: 2 arresti e due denunce per spaccio

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

Molveno, perde il controllo dell’auto e finisce contro la roccia: 22enne elitrasportato al Santa Chiara

eventi8 ore fa

“Valentin Silvestrov & Friends”: un evento storico straordinario, in esclusiva mondiale a Cles

Alto Garda e Ledro8 ore fa

Riva del Garda: bagno di folla per l’Assunta – la Foto Gallery

Politica9 ore fa

PD nel caos: addio al parlamento per Monica Cirinnà

Val di Non – Sole – Paganella10 ore fa

“Anna Toscani e la famiglia Valenti di Monclassico”: il Centro Studi per la Val di Sole presenta l’ultimo libro di Franco Pedrotti

Rovereto e Vallagarina3 giorni fa

Tragico incidente nella notte a Isera, perde la vita un 21 enne di Avio

Val di Non – Sole – Paganella5 giorni fa

Mamma orsa in giro con i cuccioli a Spormaggiore – IL VIDEO

Trento2 giorni fa

Rischia di travolgere i bambini, bloccato dai genitori: «Sono soggetto alla 104, non possono farmi nulla»

Trento5 giorni fa

Tutti animalisti con gli orsi degli altri

Rovereto e Vallagarina3 giorni fa

Noriglio in mano alle baby gang e al degrado. La denuncia di Andrea Bertotti

Fiemme, Fassa e Cembra4 settimane fa

Trentasette anni fa la tragedia di Stava: per non dimenticare!

Trento5 giorni fa

Mega rissa tra stranieri in centro storico nella notte – IL VIDEO

eventi5 giorni fa

Miss Italia: è Eleonora Lepore di San Candido «Miss Schenna»

Val di Non – Sole – Paganella6 giorni fa

Per ferragosto a Cles quattro giorni di eventi ‘fantastici’

Trento2 giorni fa

Vittoria De Felice contro il PD Trentino: «Partito borghese che non vede i veri problemi della gente»

Trento5 giorni fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Ritrovato dopo due giorni il corpo di Willy, il ragazzo annegato nel lago di Lavarone

fashion4 giorni fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

Val di Non – Sole – Paganella5 giorni fa

Escono di strada con la moto, deceduti due motociclisti

Fiemme, Fassa e Cembra2 giorni fa

Miss Italia torna a Moena: la reginetta è Giulia Barberini. Eletta anche la Soreghina 2023

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza