Connect with us
Pubblicità

Giudicarie e Rendena

Il 26 maggio a Storo il convegno «La biodiversità di interesse agricolo e alimentare»

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Si intitola “La biodiversità di interesse agricolo e alimentareil convegno in programma il 26 maggio a Storo, presso la sede alla Cooperativa Agri ’90, nell’ambito del progetto BiottoBiodiversità agricola e alimentare da tutelare nel territorio trentino occidentale”, promosso dalla Provincia in collaborazione con Fondazione Edmund Mach e Muse e finanziato dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali.

Torna, dopo l’appuntamento dello scorso anno a Cavalese, anche quest’anno una giornata di studio e di confronto rivolta a tecnici, operatori e amministratori locali per condividere esperienze nell’ambito della valorizzazione dell’agrobiodiversità, a scala locale e nazionale. La sede è stata individuata, non a caso, presso Agri ’90, impegnata ormai da decenni nella coltivazione, nel recupero e nella valorizzazione e tutela di varietà locali di mais, argomenti che avranno largo spazio nella programmazione del convegno.

L’evento si aprirà alle 9.30 con i saluti istituzionali degli assessori provinciali all’agricoltura, foreste, caccia e pesca Giulia Zanotelli, e all’urbanistica, ambiente e cooperazione Mario Tonina, nonché del presidente di Agri ’90 Vigilio Giovanelli, del sindaco di Storo Nicola Zontini, del commissario della Comunità delle Giudicarie Giorgio Butterini e del presidente del Consorzio BIM del Chiese Claudio Cortella. L’appuntamento potrà essere seguito sul canale youtube di Agri ’90.

Pubblicità
Pubblicità

Il progetto BiottoBiodiversità agricola e alimentare da tutelare nel territorio trentino occidentale”, che si concluderà a maggio 2023, si articola in tre azioni. Da un lato vi è l’attività rivolta ad istituire un itinerario della biodiversità valorizzando le varietà locali di mais trentine e per la quale è stato coinvolto il Centro C3A (Centro di ateneo Agricoltura, Alimenti e ambiente) dell’Università di Trento, dall’altro vi sono i corsi di aggiornamento per docenti e i progetti per le scuole, infine vi sono le iniziative legate alla giornata nazionale della biodiversità: la scorsa settimana sono stati fatti dei laboratori didattici nell’istituto comprensivo di Storo sulla biodiversità agricola e alimentare, mentre giovedì ci sarà il convegno e in ottobre verranno realizzate delle attività per le famiglie sempre sulla biodiversità nell’ambito del Festival della polenta di Storo.

Il convegno del 26 maggio vedrà numerosi interventi scientifici a cura di professori e ricercatori universitari che tratteranno la materia della biodiversità da un punto di vista accademico/scientifico, ma anche i contributi di piccoli agricoltori ed imprenditori che hanno deciso di dedicare la propria vita alla salvaguardia della biodiversità dei loro territori d’origine.

Dopo i saluti istituzionali, ad aprire l’evento sarà Annibale Salsa, antropologo e presidente del Comitato Scientifico della Scuola per il Governo del Territorio e del Paesaggio della Trento School of Management (TSM), con una lectio magistralis dedicata all’importanza del paesaggio come elemento culturale, rappresentato come un valore aggiunto per le comunità locali e per il benessere e la salvaguardia dell’ambiente. Federico Bigaran farà una panoramica della storia della domesticazione e coltivazione del mais, soffermandosi anche sugli aspetti più curiosi e ai più sconosciuti quali ad esempio il trattamento del mais con la calce da parte delle antiche popolazioni messicane al fine di estrarre la vitamina B3 evitando malattie molto diffuse in Europa come la pellagra.

Pubblicità
Pubblicità

Roberta Franchi di FEM parlerà di come anche le patologie legate al mais hanno portato ad un’evoluzione delle tecniche di coltura e dei sistemi di difesa nel nostro territorio, quindi i ricercatori ospiti dell’università e dei centri di ricerca lombardi illustreranno come i loro progetti volti alla produzione di mais sostenibile e di alta qualità per uso alimentare debbano ricorrere alla biodiversità genetica e alla ricerca e riscoperta di antiche varietà locali da reintrodurre nei territori di origine.

Manuel Pramsohler del Centro di sperimentazione di Laimburg spiegherà come in Alto Adige, al pari di altri prodotti agricoli e alimentari, i cereali locali abbiano un’importanza economica rilevante e vi siano progetti per il loro recupero ed utilizzo che coinvolgono tutta la filiera agroalimentare.

Saranno portate esperienze di piccoli produttori e consorzi locali provenienti dal Trentino e da varie regioni d’Italia quali Veneto, Lombardia e Marche, che racconteranno di come hanno ripristinato la coltivazione di varietà native e autoctone di mais a discapito di altre colture più redditizie e facilmente coltivabili, con lo scopo di dare risalto all’identità dei loro territori puntando anche sulla biodiversità.

Un piccolo spazio lo avrà anche la biodiversità animale e la salvaguardia di razze locali alpine, con l’intervento di Paolo Panteghini sull’importanza della Capra Bionda dell’Adamello nei pascoli e allevamenti montani. Previsto anche un intervento sul recupero del castagno con Massimiliano Luzzani dell’Associazione tutela del Castagno della Val del Chiese; infine Costantino Bonomi del MUSE illustrerà la procedura per l’iscrizione delle varietà all’anagrafe nazionale della biodiversità d’interesse agricolo, legata all’importanza del mantenimento nel tempo della consistenza territoriale e della fertilità del suolo agrario, la tutela delle risorse idriche e dell’ambiente rurale nel suo complesso.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento16 minuti fa

Scuole d’infanzia: gli iscritti in Trentino calano del 3,93%

Val di Non – Sole – Paganella44 minuti fa

Terribile schianto tra una vettura e due moto a Pellizzano: cinque feriti uno gravissimo

economia e finanza1 ora fa

Attrezzatura edile: i prodotti dei migliori marchi su Utensileriaonline.it

Giudicarie e Rendena13 ore fa

Scontro moto – vettura sulla statale 237, feriti padre e figlia

Val di Non – Sole – Paganella13 ore fa

Parapendio precipita in valle dei Laghi, 28 enne di Ville d’Anaunia elitrasportato al santa Chiara

Trento16 ore fa

Praga e Trento: un gemellaggio che cammina da vent’anni

Trento16 ore fa

Coronavirus: 2 morti e 331 nuovi contagi. Boom di ricoveri nelle ultime 24 ore in Trentino

Vita & Famiglia17 ore fa

Oggi Giornata contro la droga. Pro Vita e Famiglia: no alla cannabis legale

Ambiente Abitare22 ore fa

Monitoraggio genetico dell’orso in Trentino, premiata tesista FEM

Valsugana e Primiero22 ore fa

Malattie renali: nuovo ambulatorio nefrologico all’ospedale di Borgo Valsugana

Riflessioni fra Cronaca e Storia22 ore fa

Grandi scienziati contro l’atomica e la manipolazione della vita

Trento22 ore fa

Kids Go Green: piccoli passi di mobilità sostenibile per 1.800 bambine e bambini di scuola primaria

Politica22 ore fa

6 italiani su 10 dice che il M5stelle sparirà presto. Per Di Maio il consenso è solo all’1%

Val di Non – Sole – Paganella23 ore fa

Nazareno Molesini dice addio alla lega: «Non mi riconosco più nei suoi ideali»

Trento23 ore fa

Pieve Tesino e Pellizzano vincitori del bando PNRR sui borghi, le congratulazioni di Bisesti e del Sottosegretario alla cultura Borgonzoni da Roma

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 83 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 121 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 99 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Calano i ricoveri

eventi3 settimane fa

Dal 17 al 26 giugno tornano a Trento le Feste Vigiliane

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 166 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Alto Garda e Ledro3 settimane fa

Stop alla viabilità a Riva del Garda: si girano le scene di un film americano

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 49 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino con nessun positivo al molecolare

Trento3 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Società3 settimane fa

L’impresa di Melissa Mariotti tra lavoro in Germania e progetti turistici in Valbrenta

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Le Vignette di Fabuffa3 settimane fa

Il 51% degli adolescenti italiani non capisce un testo scritto. Una scuola che fa acqua da tutte le parti

Politica2 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Io la penso così…4 settimane fa

Protesta pronto soccorso di Arco: dov’erano i manifestanti quando governava il centro sinistra?

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza