Connect with us
Pubblicità

Trento

Il bonus “Aiuto caro bollette” garantito in automatico ad oltre 17 mila famiglie trentine

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Il bonus “Aiuto caro bollette”, introdotto negli scorsi giorni per contrastare i rincari energetici, sarà garantito in automatico ad oltre 17 mila famiglie trentine, che già hanno presentato domanda di Assegno unico provinciale e che rientrano in determinati fasce di Icef . “Si tratta di una misura straordinaria – puntualizza l’assessore provinciale allo sviluppo economico, ricerca e lavoro, Achille Spinelli -, rivolta alle famiglie trentine la cui condizione economica si è aggravata a seguito dell’eccezionale aumento dei costi energetici. Il bonus “Aiuto caro bollette”, è quindi una ulteriore misura integrativa che, grazie a risorse locali, allarga in Trentino e in maniera importante, il numero dei beneficiari, per un importo che varierà, a seconda dei casi, tra i 300 e 400 euro”.

Migliaia di famiglie trentine riceveranno gli “Aiuti caro bollette” già alla fine del mese di maggio, e si sommeranno all’Assegno unico familiare.

L’Agenzia per l’assistenza e la previdenza integrativa della Provincia autonoma di Trento ha dato avvio alle procedure per poter erogare alle famiglie aventi diritto il ristoro “Aiuto caro bollette”.

Pubblicità
Pubblicità

Le tre fasce di nuclei familiari.

Nel complesso, le misure previste in Trentino, con risorse provinciali, per contrastare il caro-bollette riguardano tre fasce di famiglie:

  • Nuclei familiari che hanno presentato la domanda di Assegno unico provinciale per il periodo 01.07.2021 – 30.06.2022 e con indicatore Icef pari o maggiore di 0,16 ed inferiore a 0,4.
    Questi nuclei familiari non dovranno presentare alcuna domanda in quanto il sostegno sarà erogato automaticamente, dal momento che la verifica del possesso dei requisiti per ottenere il bonus sarà effettuata dall’Agenzia direttamente sulla base dei dati dichiarati nella domanda senza necessità di fornire ulteriori informazioni;
  • Nuclei familiari che hanno presentato la domanda di Assegno unico provinciale per il periodo 01.07.2021 – 30.06.2022 e che hanno un indicatore Icef inferiore a 0,16.
    Per questi nuclei familiari si rende necessario verificare che il loro indicatore Isee sia superiore alle soglie previste per poter beneficiare del Bonus nazionale “Bollette elettriche e gas”, così da evitare il cumulo del ristoro provinciale con le agevolazioni nazionali.
    Le soglie Isee che devono essere superate sono: 12 mila euro in generale, ed 20 mila euro per le famiglie con almeno 4 figli a carico. Inoltre, i nuclei dovranno dichiarare di non beneficiare del Reddito di cittadinanza.
    Entro il 31.05.2022, i soggetti interessati dovranno recarsi al Patronato o agli sportelli periferici della Provincia autonoma di Trento, dove hanno presentato la domanda di Assegno unico provinciale per integrarla con il valore dell’Isee e/o dall’esclusione del Reddito di cittadinanza (Autocertificazione).
  • Nuclei familiari che NON hanno presentato la domanda di Assegno unico provinciale. Per questi nuclei familiari, la giunta provinciale ha previsto specifici requisiti economici alternativi all’Icef e l’utilizzo di un apposito modulo on-line per presentare domanda. Fino al 31.05.2022, i soggetti interessati potranno collegarsi all’indirizzo Internet sotto indicato, per poter verificare il possesso dei requisiti e presentare la domanda per il ristoro “Aiuto caro bollette”. Per facilitare l’accesso al bonus, questi nuclei familiari potranno rivolgersi, sempre entro fine mese, agli sportelli periferici della Provincia autonoma di Trento, dove il personale garantirà l’assistenza alla compilazione del modulo online.

L’accesso al portale online, allestito da Trentino Digitale in collaborazione con l’Agenzia provinciale per l’assistenza e la previdenza integrativa, è possibile attraverso i link:

Pubblicità
Pubblicità

Il termine per la presentazione delle domande scadrà il prossimo 31 maggio 2022.

Ulteriori aiuti alle famiglie – In queste settimane, l’Agenzia provinciale per l’assistenza e la previdenza integrativa non sta lavorando solo per il ristoro “Aiuto caro bollette”, ma anche all’erogazione di ulteriori provvidenze integrative dell’assegno unico provinciale, ad esempio il bonus Dad (Didattica a distanza).

Quest’ultimo è un ristoro riservato a circa 8 mila famiglie che lo scorso anno hanno dovuto tenere i figli a casa dalla scuola a seguito della pandemia. L’aiuto è di 120 euro per le famiglie con figli fino a 14 anni e un indicatore Icef fino a 016, e di 300 euro alle famiglie con figli invalidi fino al 21esimo anno di età, senza alcuna ulteriore limitazione rispetto all’indicatore Icef richiesto per l’assegno unico provinciale.

Ad esempio, la famiglia con figlio invalido riceverà 120 euro per figlio, ulteriori 300 euro per l’invalidità e, se entra nei parametri Icef, ulteriori  400 euro di “Aiuto Caro Bollette”. La somma sarà corrisposta nelle prossime settimane assieme alla mensilità ordinaria dell’Assegno unico provinciale.

“La Provincia autonoma di Trento – conclude l’assessore Achille Spinelli – ha voluto intervenire in maniera rapida così da garantire una prima, concreta, risposta a reali difficoltà delle famiglie trentine. Nelle prossime settimane, numeri alla mano, valuteremo l’efficacia del nostro intervento ed eventuali, ulteriori fabbisogni. La crisi che stiamo affrontando, e che arriva dopo due anni di pandemia, impone un monitoraggio costante della situazione e risposte tempestive, in linea con tutti gli interventi messi in campo dalla Provincia autonoma a sostegno di cittadini e imprese.”

https://ripartitrentino.provincia.tn.it/Misure/Misure-attive/CARO-BOLLETTE

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Valsugana e Primiero6 minuti fa

Malattie renali: nuovo ambulatorio nefrologico all’ospedale di Borgo Valsugana

Riflessioni fra Cronaca e Storia10 minuti fa

Grandi scienziati contro l’atomica e la manipolazione della vita

Trento14 minuti fa

Kids Go Green: piccoli passi di mobilità sostenibile per 1.800 bambine e bambini di scuola primaria

Politica17 minuti fa

6 italiani su 10 dice che il M5stelle sparirà presto. Per Di Maio il consenso è solo all’1%

Val di Non – Sole – Paganella35 minuti fa

Nazareno Molesini dice addio alla lega: «Non mi riconosco più nei suoi ideali»

Trento1 ora fa

Pieve Tesino e Pellizzano vincitori del bando PNRR sui borghi, le congratulazioni di Bisesti e del Sottosegretario alla cultura Borgonzoni da Roma

Trento1 ora fa

Circonvallazione ferroviaria di Trento, firmata l’intesa per ottimizzare il cantiere

Trento2 ore fa

Arresto Mines Hodza: l’attentato era previsto in agosto a Riva del Garda

Trento2 ore fa

I presidenti dei Consigli comunali chiedono di contare di più e di poter portare la fascia

Alto Garda e Ledro2 ore fa

Alto Garda, Martiri del 28 giugno: martedì il 78° anniversario

Trento2 ore fa

Kanova Playground, il campo da pallacanestro di Canova si colora con e per la comunità

Trento3 ore fa

Scuola infanzia: confermati 24 bambini per sezione anche per il prossimo anno scolastico

Trento3 ore fa

Spini di Gardolo: scontro fra due auto, ferite 3 persone

economia e finanza3 ore fa

Cdm, via libera alla proroga del taglio delle bollette e alle garanzie sugli stoccaggi di gas

Rovereto e Vallagarina13 ore fa

Strade chiuse senza motivo, tariffe parcheggi raddoppiate. A Rovereto il Comune isola il centro città

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 83 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Frana il terreno vicino a Malga Andalo – IL VIDEO

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 121 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 99 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Calano i ricoveri

Telescopio Universitario4 settimane fa

In 440 oggi alla cerimonia di laurea, il rettore: «Scommetto su di voi»

eventi3 settimane fa

Dal 17 al 26 giugno tornano a Trento le Feste Vigiliane

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 166 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Alto Garda e Ledro3 settimane fa

Stop alla viabilità a Riva del Garda: si girano le scene di un film americano

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 49 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino con nessun positivo al molecolare

Trento3 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Società3 settimane fa

L’impresa di Melissa Mariotti tra lavoro in Germania e progetti turistici in Valbrenta

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Le Vignette di Fabuffa3 settimane fa

Il 51% degli adolescenti italiani non capisce un testo scritto. Una scuola che fa acqua da tutte le parti

Politica2 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza