Connect with us
Pubblicità

Le Vignette di Fabuffa

Femminicidi, c’è ancora molto da fare

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Alla fine della settimana scorsa (in Italia) erano 43 le donne vittime di femminicidio: dall’inizio del 2022.

Una cifra destinata ad aumentare già in questi giorni, se verranno confermate le statistiche, impietose e feroci, di questi ultimi anni. 43 donne ammazzate da mariti, compagni, ex o attuali, o semplicemente da criminali che si erano invaghiti di loro, pretendendo che l’amore (amore??!!) fosse ricambiato.

Nel 2019 gli omicidi commessi in Italia sono stati 315, di questi 109 sono stati femminicidi. Nel 2020 su 206 uccisioni, 117 vittime erano donne, mentre il rapporto del 2021 è stato 304 a 119.

L’uccisione di una donna da parte di un uomo, che pretende di riavere il suo amore, è l’abbinamento criminale della ferocia umana tra il senso perverso di possesso, una malata pretesa di avere potere verso la femmina, l’incapacità di molti maschi di garantirsi un’indipendenza pratica e intellettuale, quindi la disperata consapevolezza di dover poggiare (sempre) su qualcuno.

Un po’ come i bambini con la madre, ma qui ci sarebbe da entrare in una dimensione psicosociale (forse addirittura antropologica) che è meglio tenere a distanza.

A ciò si aggiunga una legislazione che, malgrado i passi avanti fatti negli ultimi anni, ha ancora lacune: sono ancora le donne vittime di violenza a dover andarsene altrove, spesso in una dimensione di protezione che diventa nascondimento che si trascina nell’oblìo, per evitare che la ferocia dell’uomo (anzi del maschio) si riproponga per terminare un lavoro criminale.

Quasi mai è l’uomo, colpevole, ad essere costretto a lasciare il luogo di vita e spedito a rintanarsi in un soggiorno obbligato a centinaia di chilometri da casa.

E, atrocità su atrocità, in questo malato rapporto tra uomo e donna spesso ci sono i bambini, che subiscono un dramma che lascierà loro cicatrici nella memoria e nel cuore, difficilmente rimarginabili. Bambini molte volte orfani di madre.

La vignetta che proponiamo dice, “non mi farò più zittire, ho imparato a mordere”, come un sogno che si trasforma in realtà, in cui le donne addentano quella mano sulla loro bocca, che le vuole mute e silenziose e si mettono ad urlare la richiesta d’aiuto, soddisfatta da una società finalmente matura nel rapporto tra maschio e femmina.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento34 minuti fa

Riqualificazione piazza Mostra, lavori finiti per dicembre

Ambiente Abitare54 minuti fa

Rotta attraverso Bocca di Caset, riapre la stazione del MUSE che studia gli uccelli migratori

Trento1 ora fa

Ubriachi e drogati alla guida: denunciate tre persone in val di Non

Giudicarie e Rendena1 ora fa

Nuova legge «slot machine»: arrivano le prime sanzioni in Trentino

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

Terribile caduta per due motociclisti a Vermiglio: in azione anche l’elisoccorso

L'Editoriale2 ore fa

Cara Sara Ferrari, io voto centro destra e non sono fascista

Trento3 ore fa

Coronavirus in Trentino: un decesso e 105 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Trento3 ore fa

Anche piazza Cesare Battisti ostaggio di degrado e spacciatori. Le drammatiche testimonianze dei residenti

Alto Garda e Ledro4 ore fa

Il Festival Confluenze torna a colorare la Valle dei Laghi dal 16 al 21 agosto 2022

Rovereto e Vallagarina8 ore fa

Vallagarina: 2 arresti e due denunce per spaccio

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

Molveno, perde il controllo dell’auto e finisce contro la roccia: 22enne elitrasportato al Santa Chiara

eventi8 ore fa

“Valentin Silvestrov & Friends”: un evento storico straordinario, in esclusiva mondiale a Cles

Alto Garda e Ledro8 ore fa

Riva del Garda: bagno di folla per l’Assunta – la Foto Gallery

Politica9 ore fa

PD nel caos: addio al parlamento per Monica Cirinnà

Val di Non – Sole – Paganella10 ore fa

“Anna Toscani e la famiglia Valenti di Monclassico”: il Centro Studi per la Val di Sole presenta l’ultimo libro di Franco Pedrotti

Rovereto e Vallagarina3 giorni fa

Tragico incidente nella notte a Isera, perde la vita un 21 enne di Avio

Val di Non – Sole – Paganella5 giorni fa

Mamma orsa in giro con i cuccioli a Spormaggiore – IL VIDEO

Trento2 giorni fa

Rischia di travolgere i bambini, bloccato dai genitori: «Sono soggetto alla 104, non possono farmi nulla»

Trento5 giorni fa

Tutti animalisti con gli orsi degli altri

Rovereto e Vallagarina3 giorni fa

Noriglio in mano alle baby gang e al degrado. La denuncia di Andrea Bertotti

Fiemme, Fassa e Cembra4 settimane fa

Trentasette anni fa la tragedia di Stava: per non dimenticare!

Trento5 giorni fa

Mega rissa tra stranieri in centro storico nella notte – IL VIDEO

eventi5 giorni fa

Miss Italia: è Eleonora Lepore di San Candido «Miss Schenna»

Val di Non – Sole – Paganella6 giorni fa

Per ferragosto a Cles quattro giorni di eventi ‘fantastici’

Trento2 giorni fa

Vittoria De Felice contro il PD Trentino: «Partito borghese che non vede i veri problemi della gente»

Trento5 giorni fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Ritrovato dopo due giorni il corpo di Willy, il ragazzo annegato nel lago di Lavarone

fashion4 giorni fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

Val di Non – Sole – Paganella5 giorni fa

Escono di strada con la moto, deceduti due motociclisti

Fiemme, Fassa e Cembra2 giorni fa

Miss Italia torna a Moena: la reginetta è Giulia Barberini. Eletta anche la Soreghina 2023

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza