Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Anaunia, chi è costei? Al via “Anaunia Felix”, un progetto per (ri)scoprire la storia antica della Val di Non

Pubblicato

-

Casa Campia a Revò ospiterà il primo appuntamento di "Anaunia Felix" (foto visittrentino.info - Elena Marini Silvestri)
Pubblicità

Pubblicità

Viviamo in Val di Non, amiamo la Val di Non… ma conosciamo la storia della Val di Non?

È questa la domanda da cui sono partiti due giovani di Novella, Roberto Visintainer e Lorenzo Ferrari, per realizzare il progetto “Anaunia Felix”, promosso dall’Associazione Culturale G.B. Lampi, presieduta da Walter Iori, pubblicizzato anche da NonAcademy e sostenuto dal Piano Giovani di Zona Carez – Novella.

«L’idea – spiegano gli ideatori – è partita da Roberto, studente di lettere classiche all’Università di Bologna, desideroso di scoprire e far scoprire di più sulla storia antica della valle; è stato lui a coinvolgere Lorenzo, che ha già completato gli stessi studi a Milano. Insieme hanno reso poi partecipi Walter Iori e l’associazione Lampi».

Pubblicità
Pubblicità

Piano piano il progetto si è costruito, ma non si voleva che fosse una serie di lezioni: «Fin da subito – fanno sapere gli organizzatori – abbiamo voluto rivolgerci prima di tutto ai giovani e farlo in una maniera un po’ originale».

Da qui il programma dell’iniziativa, diviso in due parti: la prima più teorica, la seconda più esperienziale.

La prima parte inizierà lunedì prossimo, 23 maggio, nella Casa Campia di Revò (nella foto) e sarà dedicata alla presentazione del progetto e a introdursi nel tema con Denis Francisci, dell’Università di Padova, che parlerà della penetrazione dei Romani nelle Alpi.

Pubblicità
Pubblicità

Si proseguirà poi il lunedì successivo, 30 maggio, ai Campi Neri di Cles, con Carla Salvaterra, originaria della Val di Non, e Alessandro Cristofori, entrambi docenti all’Università di Bologna, che spiegheranno l’importanza della Tabula Clesiana e lo faranno quindi proprio sul luogo in cui fu ritrovata.

Lunedì 6 giugno con Silvia Giorcelli e Giordana Amabili, dell’Università di Torino, si parlerà dei culti pre-cristiani nelle Alpi e si arriverà alle soglie della cristianità, motivo per cui il luogo scelto è la neo-restaurata chiesa dei Santi Fabiano e Sebastiano a Brez, di fronte alla quale anni fa fu anche ritrovata un’antica fibula rappresentante un orante cristiano, tra le prime testimonianze dell’avvento della nuova religione anche in Val di Non.

Infine un evento speciale al Museo Retico di Sanzeno, dove lunedì 13 giugno i presenti potranno vivere quella che gli organizzatori hanno intitolato “Una notte al Museo… Retico”, per (ri)scoprire questo importante centro culturale e in qualche modo ripercorrere anche tutta la storia delineata nella serate precedenti e farlo mentre si gusta un aperitivo in compagnia.

«Come si capisce bene leggendo il programma – spiegano ancora gli organizzatori – il tentativo è quello di fare storia davvero, ovvero trasmettere a chi parteciperà a questa prima parte del progetto la passione per la storia, che non significa noia e libri polverosi, bensì quel passato che forma il nostro presente, la nostra stessa vita che ci scorre dentro».

Da qui l’idea di scegliere come luoghi degli incontri dei siti significativi, come appunto i Campi Neri per parlare della Tabula Clesiana o la valorizzazione del Museo Retico.

E da qui anche l’idea della seconda parte del progetto, che si svolgerà nella seconda metà di giugno: «Si tratterà di quattro uscite per così dire “archeologiche”, cioè dei cammini laddove si sono scoperte o si conservano testimonianze di questa antica storia della nostra valle».

Si camminerà quindi sul Monte Ozolo, montagna sacra ai Reti; poi nelle frazioni di Novella a ritrovare le vestigia del passato pre-romano e romano; poi a Trento, tra l’antica città romana e il Castello del Buonconsiglio, dove sono conservati molti reperti nonesi; e infine a Innsbruck, nel cui Museo “Ferdinandeum” pure si trovano molti reperti provenienti dalla Val di Non.

Le quattro serate che costituiscono la prima parte del progetto sono aperte a tutti, giovani e meno giovani, e – tengono a precisare gli organizzatori – non bisogna avere particolare preparazione per parteciparvi: tutti verranno accompagnati nella conoscenza storica di un periodo complesso e affascinante e lo si farà con serietà, ma senza essere seriosi.

La seconda parte del progetto, quella delle uscite, è rivolta in modo speciale ai giovani dai 14 ai 35 annianche se – dicono sorridendo i due giovani ideatori – davanti a qualche richiesta di persone, per così dire, diversamente giovani, noi guardiamo sempre all’età che uno si sente più che all’età anagrafica»): essi possono iscriversi contattando Roberto, Lorenzo o l’associazione Lampi, secondo quanto riportato nel dettaglio nella locandina (in calce all’articolo).

“Anaunia Felix” è insomma un tentativo di (ri)scoprire la storia della Val di Non in maniera appunto “felix”, un po’ originale, e sapendo che la storia è tutt’altro che passata.

«Proprio in questo periodo – concludono gli organizzatori – si sta riconfermando come i confini siano un tema sempre caldo e allora ripercorrere la storia di una terra di confine come la Val di Non, dal periodo retico, passando per il grande avvento di Roma, fino alle soglie della cristianizzazione, è tutto fuorché un esercizio di erudizione, anzi: è qualcosa che ci serve oggi!».

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Ambiente Abitare5 ore fa

Monitoraggio genetico dell’orso in Trentino, premiata tesista FEM

Valsugana e Primiero5 ore fa

Malattie renali: nuovo ambulatorio nefrologico all’ospedale di Borgo Valsugana

Riflessioni fra Cronaca e Storia5 ore fa

Grandi scienziati contro l’atomica e la manipolazione della vita

Trento5 ore fa

Kids Go Green: piccoli passi di mobilità sostenibile per 1.800 bambine e bambini di scuola primaria

Politica5 ore fa

6 italiani su 10 dice che il M5stelle sparirà presto. Per Di Maio il consenso è solo all’1%

Val di Non – Sole – Paganella6 ore fa

Nazareno Molesini dice addio alla lega: «Non mi riconosco più nei suoi ideali»

Trento6 ore fa

Pieve Tesino e Pellizzano vincitori del bando PNRR sui borghi, le congratulazioni di Bisesti e del Sottosegretario alla cultura Borgonzoni da Roma

Trento7 ore fa

Circonvallazione ferroviaria di Trento, firmata l’intesa per ottimizzare il cantiere

Trento7 ore fa

Arresto Mines Hodza: l’attentato era previsto in agosto a Riva del Garda

Trento7 ore fa

I presidenti dei Consigli comunali chiedono di contare di più e di poter portare la fascia

Alto Garda e Ledro7 ore fa

Alto Garda, Martiri del 28 giugno: martedì il 78° anniversario

Trento7 ore fa

Kanova Playground, il campo da pallacanestro di Canova si colora con e per la comunità

Trento8 ore fa

Scuola infanzia: confermati 24 bambini per sezione anche per il prossimo anno scolastico

Trento8 ore fa

Spini di Gardolo: scontro fra due auto, ferite 3 persone

economia e finanza9 ore fa

Cdm, via libera alla proroga del taglio delle bollette e alle garanzie sugli stoccaggi di gas

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 83 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Frana il terreno vicino a Malga Andalo – IL VIDEO

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 121 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 99 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Calano i ricoveri

eventi3 settimane fa

Dal 17 al 26 giugno tornano a Trento le Feste Vigiliane

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 166 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Alto Garda e Ledro3 settimane fa

Stop alla viabilità a Riva del Garda: si girano le scene di un film americano

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 49 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino con nessun positivo al molecolare

Trento3 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Società3 settimane fa

L’impresa di Melissa Mariotti tra lavoro in Germania e progetti turistici in Valbrenta

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Le Vignette di Fabuffa3 settimane fa

Il 51% degli adolescenti italiani non capisce un testo scritto. Una scuola che fa acqua da tutte le parti

Politica2 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Io la penso così…4 settimane fa

Protesta pronto soccorso di Arco: dov’erano i manifestanti quando governava il centro sinistra?

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza