Connect with us
Pubblicità

Trento

Corte costituzionale: la Provincia può legiferare in materia nell’esercizio della potestà legislativa primaria

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

La legge provinciale che disciplina da parte della Provincia autonoma l’assegnazione delle grandi concessioni idroelettriche haretto alla prova della Consulta“.

Lo sottolinea il vicepresidente della Provincia autonoma di Trento, Mario Tonina, commentando la sentenza depositata ieri (la numero 117 del 2022) con cui la Corte costituzionale ha deciso le questioni di legittimità costituzionale che il Governo aveva posto, a fine 2020, con riferimento alla legge provinciale 21 ottobre 2020, numero 9 in materia di grandi derivazioni a scopo idroelettrico, riconoscendo quindi che la Provincia può legiferare in materia nell’esercizio della potestà legislativa primaria.

La sentenza della Corte costituzionale riconosce che la Provincia autonoma ha competenza primaria per quanto riguarda le grandi concessioni idroelettrichechiarisce ancora il vicepresidente Toninae che l’Amministrazione provinciale può disciplinare le gare, ovviamente nei limiti derivanti da norme superiori come quella di derivazione europea sulla concorrenza. La decisione della Consulta rafforza l’Autonomia provinciale”.

Pubblicità
Pubblicità

Nel dettaglio, nella sentenza, al netto della bocciatura di un aspetto puramente procedurale nella selezione delle offerte, che non intacca la sostanza della legge provinciale, la Corte costituzionale riconosce che le competenze statutarie attuali, come definite dall’articolo 13 dello Statuto speciale modificato nel 2017, attribuiscono alla Provincia autonoma in materia di grandi derivazioni una competenza di tipo primario.

La Consulta ha poi riconosciuto la legittimità della richiesta all’operatore di approntare una sedeoperativain prossimità con l’impianto da gestire, o anche in coincidenza con esso, affermando che questa è una misura necessaria per la tutela di evidenti esigenze di sicurezza pubblica ed idonea a raggiungere il fine perseguito, anche per il tramite di un collegamento con il territorio.

E’ stata inoltre riconosciuta costituzionalmente legittima la norma provinciale che prevede che i partecipanti alle procedure di riassegnazione delle concessioni abbiano anche eventuali requisiti tecnici opzionali . Si tratta in particolare di requisiti che potrebbero essere richiesti dalla Provincia allo scopo di garantire che il futuro gestore disponga del know how tecnico necessario per gestire impianti complessi e con caratteristiche peculiari come ad esempio la presenza di grandi invasi, di impianti di pompaggio, o ancora per gestire eventi di piena.

Pubblicità
Pubblicità

Nel corso delle interlocuzioni con il Governo, condotte dall’Assessore Tonina coadiuvato dalle strutture provinciali, si è tenuta ferma l’esigenza di salvaguardia del territorio che solo un gestore altamente competente può assicurare. La Corte ha dato pienamente ragione a questa impostazione e ciò rappresenta un riconoscimento di grande responsabilità istituzionale ed un motivo di soddisfazione per la nostra Provincia.

Nel merito viene quindi pienamente riconosciuta la legittimità della disciplina legislativa provinciale e la correttezza delle scelte strategiche assunte dalla Giunta provinciale, nell’impostazione del disegno normativo che, tra i diversi aspetti ivi disciplinati, è volto a valorizzare il territorio ed a tutelare l’ambiente e la risorsa idrica.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Ambiente Abitare2 ore fa

Clima: Coldiretti, ghiacciai addio in anno più caldo di sempre +1,6 C°

Trento2 ore fa

Firmato un protocollo d’intesa per sostenere le aziende che lavorano sui mercati esteri

Bolzano2 ore fa

Alpe di Siusi: valanga travolge scialpinisti, per fortuna finisce tutto bene

Bolzano2 ore fa

Auto si schianta contro un albero: feriti trasportati al pronto soccorso

Piana Rotaliana2 ore fa

Istituto Agrario, iscrizioni fino al 10 dicembre e “premio” Eduscopio per la preparazione universitaria

Trento5 ore fa

Consiglio di Stato: altra sospensione della legge provinciale sul gioco d’azzardo

Valsugana e Primiero6 ore fa

Primiero: truffe agli anziani, la Chiesa scende in campo con i Carabinieri

Trento6 ore fa

Asse Brennero: incontro tra le Camere di Commercio e dell’Economia

Ambiente Abitare6 ore fa

Bene la qualità dell’aria nel mese di novembre in tutto il Trentino

Trento7 ore fa

Ieri a palazzo Chigi ncontro tra la Commissione Protezione civile e il ministro Musumeci

economia e finanza7 ore fa

Istat: confermata la crescita di Pil e lavoro, ma rimangono dubbi per il 2023

Arte e Cultura8 ore fa

Alla Batibōi Gallery di Cles l’esposizione “PRINT ME LOUD” – 5 artiste – 5 tecniche diverse

Cani Gatti & C9 ore fa

Associazioni animaliste, divieto catena: “La legge sarà un valido strumento per migliorare la vita di molti cani.”

Vita & Famiglia10 ore fa

La denuncia di Pro Vita & Famiglia: «Ecco come l’UE vuole imporre l’utero in affitto»

Fiemme, Fassa e Cembra13 ore fa

Drammatico incidente a Tesero, muore Giancarlo Vinante

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…6 giorni fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento2 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento1 settimana fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Le ultime dal Web3 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Io la penso così…3 giorni fa

Sono fan dei Maneskin…ma quando si esagera non va bene

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella4 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

Trento3 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento3 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza