Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Predaia sceglie l’illuminazione led

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

L’obiettivo è chiaro: garantire l’efficientamento energetico, con alte prestazioni tecnologiche, e un risparmio dei costi di gestione e della fornitura di energia elettrica.

Per questo l’amministrazione comunale di Predaia ha deciso di attuare una serie di interventi di miglioramento delle prestazioni energetiche degli impianti di illuminazione pubblica attraverso la sostituzione degli attuali corpi illuminanti, ormai obsoleti, con strutture a led.

Come spiega la sindaca Giuliana Cova, l’intenzione è di arrivare a un doppio risparmio: energetico ma anche economico. «In questo modo potranno essere investite le risorse risparmiate in altri servizi fondamentali per i cittadini – spiega Cova –. Si tratta di una delle priorità della nostra amministrazione».

Pubblicità
Pubblicità

I primi paesi a essere interessati dall’intervento saranno Tres, Priò, Taio e Coredo. È stato infatti approvato il progetto esecutivo redatto dall’ingegner Giuseppe Bertagnolli che prevede un costo di 434.350 euro complessivi (135.275 euro per lavori e 299.075 euro come somme a disposizione dell’amministrazione).

In particolare saranno sostituiti i corpi illuminanti in tutte le vie della frazione di Tres, in via San Michele, via Lin, via Centrale, parte di via Sorzela, via Zineura e via della Bonifica a Priò, in piazza e in via Ai Doi Sassi a Taio e in via a Senda e nella laterale di via Alla Torre a Coredo.

Ma un po’ alla volta tutte le 14 frazioni di Predaia saranno interessati da opere di questo tipo.

Pubblicità
Pubblicità

Entrando nei particolari dell’opera, i corpi illuminanti che si andranno a sostituire sono di tipo “non cut-off” e sono dotati di lampade a vapori di mercurio o sodio alta pressione, quelli nuovi saranno invece completamente “cut-off” (quindi con inquinamento luminoso nullo, in quanto non vi è emissione di luce verso la volta celeste) ed equipaggiati con lampade a tecnologia led.

Gli interventi di riqualificazione ed efficientamento degli impianti di illuminazione esistenti che saranno effettuati – definiti oggi col termine “relamping” illuminotecnico – hanno in comune la conservazione della rete di distribuzione dell’energia elettrica con i dispositivi di protezione e di controllo. Nella maggior parte dei casi, infatti, si mantiene la dislocazione degli apparecchi, evitando così gli oneri dovuti ai lavori di scavo e tracce sulle pareti di edifici.

L’amministrazione comunale, attraverso le parole dell’assessore alla tecnologia e al risparmio energetico Stefano Brida, spiega che saranno stanziati circa 400 mila euro ogni anno per intervenire mano a mano su tutta l’illuminazione pubblica.

«Ora andiamo a operare sui corpi che consumano di più e i lavori saranno appaltati in tempi stretti, con il Comune che acquisterà direttamente i corpi illuminanti per poi affidare la messa in opera – precisa Brida –. Ma stiamo già approfondendo con i tecnici il prossimo intervento, che si concentrerà su parte dell’abitato di Coredo e su altre frazioni più piccole. Stiamo inoltre lavorando, visto il rincaro dei costi di energia, ad altre soluzioni come lo spegnimento dei lampioni nelle zone periferiche dopo una certa ora. È importante che passi questo messaggio di sensibilizzazione sul risparmio energetico».

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Val di Non – Sole – Paganella15 minuti fa

Incidente Pellizzano: deceduto uno dei centauri coinvolti nello scontro

Alto Garda e Ledro25 minuti fa

Poste: in agosto nuove chiusure dell’ufficio di Varone

Trento37 minuti fa

Protezione civile del Trentino: allerta gialla fino al 28 giugno

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

I Marlene Kuntz sbarcano in Val di Pejo

Trento2 ore fa

Ponte di san Lorenzo: dopo una fuga in contromano, bloccato nigeriano ubriaco

Politica3 ore fa

Da domani in aula a riforma delle Comunità in aula senza tempi contingentati

Trento3 ore fa

Servizio civile: candidature entro fine luglio, 102 nuove proposte e 95 posti a disposizione

Valsugana e Primiero3 ore fa

Tezze rivendica le barriere antirumore

Valsugana e Primiero3 ore fa

Incidente sulla strada verso Baselga di Pinè: rimangono feriti una 76enne e un 83enne – IL VIDEO

Italia ed estero4 ore fa

Napoli: 10 ore al giorno per 280 euro al mese, scoppia la polemica

Trento4 ore fa

È morto Leonardo Del Vecchio, il fondatore del colosso Luxottica. A 22 anni si era trasferito in Trentino

Trento4 ore fa

Investimenti in impianti fotovoltaici: domande per le imprese dal 4 luglio fino a fine dicembre 2023

Italia ed estero4 ore fa

Covid, contagi in aumento: oggi vertice Governo-Inail sulle mascherine. I piani potrebbero cambiare

Rovereto e Vallagarina5 ore fa

“Orto San Marco-Setàp”, a Rovereto un progetto di rigenerazione urbana e sociale

Arte e Cultura5 ore fa

A Mezzano apre i battenti la mostra “Schweizer e i luoghi dell’Anima”

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 83 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 121 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 99 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Calano i ricoveri

eventi3 settimane fa

Dal 17 al 26 giugno tornano a Trento le Feste Vigiliane

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 166 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Alto Garda e Ledro3 settimane fa

Stop alla viabilità a Riva del Garda: si girano le scene di un film americano

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 49 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino con nessun positivo al molecolare

Trento3 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Società3 settimane fa

L’impresa di Melissa Mariotti tra lavoro in Germania e progetti turistici in Valbrenta

Politica2 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Le Vignette di Fabuffa3 settimane fa

Il 51% degli adolescenti italiani non capisce un testo scritto. Una scuola che fa acqua da tutte le parti

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Io la penso così…4 settimane fa

Protesta pronto soccorso di Arco: dov’erano i manifestanti quando governava il centro sinistra?

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza