Connect with us
Pubblicità

Arte e Cultura

Tre appuntamenti nei castelli provinciali racconteranno il restauro di alcuni ambienti affrescati

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Tre appuntamenti nei castelli provinciali racconteranno il restauro di alcuni ambienti affrescati che oggi sono tornati agli antichi splendori. Si inizia venerdì 6 maggio a Castel Caldes alla scoperta dei segreti della stanza di Olinda, quindi il 17 maggio al Buonconsiglio e il 24 giugno a Stenico.

Venerdì 6 maggio ad ore 17.30 si terrà a Castel Caldes il primo appuntamento dell’iniziativaIl ritrovo delle arti” tre incontri dove storici dell’arte e restauratori presenteranno al pubblico il risultato finale di alcuni restauri ad ambienti affrescati tornati agli antichi splendori. 

A Castel  Caldes si sono da poco conclusi i restauri ad uno dei più famosi ambienti del maniero, ovvero la Stanza di Olinda, piccolissimo ambiente di tre metri di lunghezza, un metro di larghezza e due metri di altezza. Teatro di una delle leggende trentine più celebri, quella che narra la tormentata vicenda amorosa tra la giovane Olinda e il menestrello Arunte, l’angusto ambiente – tradizionalmente indicato come la stanza in cui fu rinchiusa la fanciulla – è stato recentemente restaurato grazie ad un importante intervento, promosso dal museo e finanziato dall’Apt Val di Sole e dal Comune di Caldes.

Pubblicità
Pubblicità

Si è recuperata la piena leggibilità delle pitture murali, con motivi decorativi riconducibili al tema amoroso, e sono state documentate le numerose iscrizioni lasciate nel passato dai frequentatori dell’ambiente. L’iscrizione con la data 1686 potrebbe indicare il “terminus ante quem” vene realizzato il ciclo pittorico. L’identità del pittore è sconosciuta ma le buone qualità tecniche e l’uso esperto delle immagine simboliche ed allegoriche riferite al tema amoroso ne fanno un artista abile e capace. Nel corso degli  ultimi anni dell’Ottocento tutta la stanza, volta lunette e strombature, venne  deturpata da scritte che oggi sono state in gran parte eliminate.

Ne parleranno il direttore del museo Laura Dal Prà, la restauratrice Illeana Ianes e la curatrice del museo Tiziana Gatti.

Martedì 17 maggio ad  ore 17.30 al  Castello del Buonconsiglio Claudio Strocchi, Cristina Gasperotti e Barbara Tomasoni (Ocra Restauri) presenteranno i restauri fatti in Sala Vescovi. Nella sala dei Vescovi, vasto ambiente di rappresentanza di Castelvecchio e così denominato per il fregio con la successione dei ritratti dei principi vescovi di Trento, in una storia secolare che segna il territorio trentino, il recente restauro ha restituito la piena leggibilità della vivace decorazione degli sporti realizzata nel Cinquecento da Marcello Fogolino, pittore di corte di Bernardo Cles.

Pubblicità
Pubblicità

Venerdì 24 giugno ad ore 17.30 a Castel Stenico terzo appuntamento con Giovanna Fogliardi che presenterà il restauro sulle pitture murali della cappella di San Martino. Oggetto di un impegnativo restauro le pitture murali della Cappella di San Martino, raro esempio di pittura romanica in territorio trentino, sono state riportate alla luce dopo secoli di oblio. Recentemente sono stati riposizionati anche gli affreschi staccati.

INGRESSO LIBERO – prenotazione obbligatoria (posti limitati) info e prenotazioni Servizi educativi del museo 0461 492811

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento1 minuto fa

«Aiutami a fare da solo. Bambini oggi, fragilità e risorse»: stasera il secondo appuntamento per le scuole primarie trentine

Trento17 minuti fa

Nasce il Consorzio delle APT del Trentino: «Una grande opportunità»

Fiemme, Fassa e Cembra24 minuti fa

Anna Reolon, «Mamma d’Italia 1970»: Il Sindaco di Fornace racconta la sua incredibile storia

Trento12 ore fa

Basta catene ai cani, multe fino a 800 euro. Claudio Cia: «Disegno di legge di civiltà»

Val di Non – Sole – Paganella12 ore fa

Messa in sicurezza della SS421, la soddisfazione di Denis Paoli: «Appalto del secondo lotto previsto a inizio 2023»

Val di Non – Sole – Paganella13 ore fa

Vigili del Fuoco Val di Sole: quest’anno 1.500 interventi per 380 pompieri effettivi

Fiemme, Fassa e Cembra14 ore fa

Ospedale Cavalese: la Giunta dichiara l’interesse pubblico

Val di Non – Sole – Paganella14 ore fa

Bentornato sci: a Pontedilegno-Tonale aprono gli impianti, via a una nuova stagione invernale

Val di Non – Sole – Paganella14 ore fa

Melinda vince il premio «Vivere a spreco zero 2022» nella categoria ortofrutta

Sport15 ore fa

Morto il ciclista Davide Rebellin: è stato travolto da un camion

Piana Rotaliana16 ore fa

Living LAB alla FEM «Vite e clima: quali scenari futuri?»

Trento17 ore fa

Trento terza nella classifica italiana delle città più digitalizzate ICity Rank ‘22

Bolzano17 ore fa

Rubano i vestiti ad un anziano in ospedale: l’azienda sanitaria chiede lo scontrino per risarcire

economia e finanza17 ore fa

L’indice di fiducia dei consumatori trentini rimane negativo. Cala anche il potere d’acquisto dei consumatori

Ambiente Abitare17 ore fa

Lupi, Enpa: «un’altra conferma che l’allarme-lupo è strumentale»

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento2 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento1 settimana fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Trento3 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Trento1 settimana fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento3 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web2 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento3 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Trento2 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento2 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

Trento3 settimane fa

Paura in Trentino per una scossa di Terremoto

Rovereto e Vallagarina6 giorni fa

Via libera per la costruzione della mega stalla a Terragnolo. La polemica però continua

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza