Connect with us
Pubblicità

Trento

Concerto di Vasco, la Provincia: parte il conto alla rovescia

Le sei band vincitrici del contest saranno invitate a partecipare alla tournée alternandosi nell’apertura dei live in giro per l’Italia

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Conto alla rovescia finalmente iniziato per il concerto di Vasco Rossi del 20 maggio 2022 a San Vincenzo.

Il Trentino è al lavoro per ultimare la nuova Music Arena e preparare al meglio questo grande evento in tutti i suoi aspetti. “L’attività della macchina organizzativa sta procedendo come previsto”, ha detto il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti, aprendo la conferenza stampa nella sede di Piazza Dante per fare il punto sulla situazione, assieme a tutti i soggetti coinvolti, dalle strutture provinciali, al Comune di Trento e allo staff del cantante.

“La parte che riguarda trasporti, logistica, parcheggi sta avanzando così come annunciato, mentre in pochi giorni sarà pronta la soluzione per prenotare i posti auto – ha aggiunto Fugatti -. Cominciamo inoltre a capire il valore della visibilità data da un grande artista al nome di Trento e del Trentino. Sapremo certamente apprezzare le ricadute promozionali ed economiche, che potrebbero superare le stime circolate in questi giorni, e le grandi potenzialità per la comunità trentina di un’area di 27 ettari, recuperata e allestita con un impegno 2,5 milioni di euro”.

Riguardo al piano per la sicurezza, per il quale si attende il completamento dell’iter di autorizzazione, Fugatti ha ribadito che verrà fatto tutto il possibile per garantire la massima tutela collettiva, d’intesa con tutte le autorità competenti: “Lavoriamo al meglio per i trentini e per tutti coloro che aspettano di partecipare, ringrazio quindi tutti coloro che si stanno impegnando per questo grande obiettivo”.

Sugli aspetti positivi in particolare per i giovani si è soffermato l’assessore Mirko Bisesti, che assieme all’assessore comunale Elisabetta Bozzarelli ha sottolineato la valenza del contest per le band dell’Euregio.

Contest tra l’altro che permetterà alle band vincitrici, come annunciato dall’avvocato Vittorio Costa, di partecipare a tutta la tournée del cantante. “C’è una gran voglia di partecipare ad un evento che ha delle complessità ma che sta portando gioia e passione a chi la musica la fa e la ama – così Bisesti -. Sei band avranno l’opportunità incredibile di suonare davanti a centomila persone qui a Trento. Sono opportunità che questo territorio può dare, grazie ad un grande impegno nella cultura e nelle manifestazioni, facendo del coinvolgimento dei giovani la carta vincente”.

Pubblicità
Pubblicità

Area praticamente ultimata – Numerosi gli aspetti relativi al concerto affrontati nell’appuntamento. Riguardo all’approntamento dell’arena, il dirigente generale della Protezione civile Raffaele De Col ha parlato di un’area “pronta al 95%”. Gli ultimi due interventi, che interessano le aree di accesso, programmati dal 9 maggio, saranno conclusi prima dell’apertura del 19 maggio. Presto verrà installata la segnaletica con le indicazioni per la mobilità secondo il piano condiviso con il Comune di Trento e che comporterà le chiusure al traffico definite.

Il dirigente ha sottolineato l’attenzione per garantire gli spazi necessari per la sicurezza, la capacità della città di assorbire il movimento lento di deflusso post evento (in quest’ottica rientra la decisione d’intesa con il Comune di indire la notte bianca proprio in quella data) e la presenza diffusa di vigili del fuoco volontari, alpini, croce rossa, soccorso alpino per informare e dare sicurezza.

Treni, navette e autostrada – Dal punto di vista del trasporto pubblico, come ha sottolineato il dirigente generale Roberto Andreatta, verranno potenziati i servizi ferroviari e resi operativi i bus navetta per il collegamento con i parcheggi previsti all’interporto di Trento, a Pergine Valsugana e a Riva del Garda. Per il deflusso, sono oltre 20 le corse straordinarie in totale che saranno organizzate nella notte sulla linea del Brennero in direzione Verona e Bolzano, sulla linea Trento-Bassano e sulla Trento-Malé (gli orari e i dettagli in allegato e sulla landing page dedicata al concerto).

Garantiti inoltre i servizi di trasporto scolastici giovedì 19 e venerdì 20 maggio. Chi ne ha la possibilità è inoltre invitato a venire in bicicletta e “sarà ben accolto”. Potrà infatti trovare un parcheggio gratuito e custodito presso via Lidorno, vicino alla rotatoria della tangenziale a Trento sud.

Autobrennero, come ha precisato il direttore tecnico di A22 Carlo Costa, sarà invece la direttrice che resterà sempre aperta e a disposizione anche quando sarà chiusa al traffico la tangenziale. Sarà riaperto il casello Trento-San Nicolò per l’ingresso in autostrada e Trento centro sarà fruibile in ingresso e attrezzato per l’uscita in caso di necessità. Inoltre il tratto autostradale compreso fra i caselli di Trento nord e Rovereto nord verrà reso gratuito nella fase di chiusura della tangenziale.

Iter di autorizzazione in fase di completamento – Risulta in fase di completamento, in linea con i tempi richiesti per eventi di tale portata, l’iter autorizzatorio per la gestione dell’evento nella parte “fuori dai tornelli”. Questo l’aggiornamento fornito dal direttore generale della Provincia Paolo Nicoletti. La valutazione finale avverrà nell’ambito del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza coordinato dal commissario del governo, dunque con tutte le autorità competenti in materia di tutela pubblica.

Effetto Vasco sul Trentino – Maurizio Rossini, amministratore delegato di Trentino marketing, ha parlato di “un effetto concerto che andrà oltre la città di Trento”. Un’occasione per tutti coloro che verranno di fermarsi magari per più giorni e scoprire l’offerta del nostro territorio. “Per come stanno andando prenotazioni e valori economici – ha aggiunto – potrà essere ricordato come un evento dall’impatto economico importante”.

Trento è pronto – “La città di Trento si sta preparando in accordo con la Provincia per un’occasione per la città”, è il messaggio dell’assessore comunale Elisabetta Bozzarelli. “Non ci faremo trovare impreparati davanti a questo grande evento, così come abbiamo fatto per i grandi festival o per l’adunata degli alpini”. Riguardo al contest per le band, aspetto affrontato assieme a Bisesti, per Bozzarelli “è uno degli aspetti davvero positivi”: “C’è una cultura che è motore per la città e il Trentino, che fa sentire ciascuno di noi protagonista e ci fa riscoprire la bellezza dello stare assieme”.

Dal Trentino riparte la voglia di musica – Come ha precisato l’avvocato Costa, in rappresentanza dello staff del cantante, “riparte dal Trentino la voglia di musica e di eventi, grazie a quello che sarà il primo grande raduno live dopo la pandemia”. “Noi – ha aggiunto – veniamo a far festa”. Il Blasco, ha continuato, è il testimonial convinto di un’operazione che consente di inaugurare una nuova area per la musica e che coinvolge le band locali. “Un aspetto, quest’ultimo, che l’artista ha fortemente voluto”.

Proprio per rimarcare il concetto, ha detto Costa, le sei band vincitrici saranno invitate a partecipare alla tournée alternandosi nell’apertura dei live in giro per l’Italia. “Un connubio tra il territorio, i giovani e Vasco che speriamo sia apprezzato”

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento46 secondi fa

Rubano nell’auto in sosta: arrestati due giovani italiani

Italia ed estero3 ore fa

Clamoroso ai mondiali del Qatar: fermati per corruzione quattro italiani a Bruxelles

Valsugana e Primiero3 ore fa

Viabilità, revocato ad Ospedaletto il divieto di transito dei mezzi superiori a 7,5 tonnellate diretti verso Trento

Trento4 ore fa

Morto Eugenio Tani, l’imprenditore diventato leggenda

Musica4 ore fa

Terzo appuntamento jazzistico al Museo Diocesano Tridentino dedicato a Chick Corea

Val di Non – Sole – Paganella4 ore fa

La Fondazione Cassa Rurale Val di Non premia gli studenti meritevoli: in palio 9 borse di studio per le tesi di laurea magistrale sulla valle

Italia ed estero4 ore fa

Prevenzione, la Francia annuncia: “Preservativi gratuiti per i ragazzi”

Spettacolo6 ore fa

È in arrivo “Avatar, la via dell’Acqua”, uno dei titoli più attesi dell’anno

Rovereto e Vallagarina6 ore fa

A Rovereto la povertà preoccupa: numerose le famiglie in difficoltà

Le ultime dal Web6 ore fa

Celine Dion: “sono affetta da un raro problema neurologico”

SALUTE6 ore fa

Allarme influenza stagionale: quanto dura e i sintomi

Vita & Famiglia7 ore fa

Cappato si autodenuncia per morte di un 44enne. Pro Vita & Famiglia: «Giustizia faccia suo dovere, punisca chi promuove morte a fragili»

Val di Non – Sole – Paganella17 ore fa

Andalo, cambia il sistema di conferimento dei rifiuti da parte delle aziende

Italia ed estero18 ore fa

Addio al bonus 18enni, i fondi a spettacoli ed editoria

Val di Non – Sole – Paganella20 ore fa

L’intera Val di Non imbiancata: Vigili del Fuoco al lavoro

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…1 settimana fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Io la penso così…5 giorni fa

Sono fan dei Maneskin…ma quando si esagera non va bene

Trento3 giorni fa

Circonvallazione ferroviaria Trento: pian piano la verità viene a galla

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento3 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento1 settimana fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Le ultime dal Web4 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Meteo3 giorni fa

Da giovedì sera sul Trentino torna la neve anche a quote basse

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella6 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza