Connect with us
Pubblicità

Trento

Assemblea Federazione Bande: Cristina Moser nominata nuovo presidente

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Si è tenuta sabato 30 aprile l’assemblea ordinaria della Federazione dei Corpi Bandistici del Trentino. Folta la rappresentanza delle 82 compagini provinciali, chiamate ad approvare il bilancio consuntivo 2021 e alla elezione del Consiglio direttivo e della presidenza.

Il presidente Renzo Braus ha esposto il rendiconto di competenza dell’esercizio 2021, registrando € 2.162.528 di entrate a fronte di € 2.196.027 di uscite, chiudendo un disavanzo di gestione pari a € 33.500, ripianato mediante l’utilizzo di parte della riserva vincolata, appositamente creata nell’esercizio precedente, per supportare la realizzazione delle varie iniziative ed eventi in occasione del Settantesimo di fondazione della Federazione.

Come sempre, la voce più cospicua del bilancio è quella relativa all’attività didattica e formativa, ma l’anno scorso è stato significativo, come previsto, anche l’impatto del Settantesimo. Il presidente ha ricordato come il compleanno della Federazione sia stato celebrato dalla grande adunata e sfilata per le vie di Trento di duemiladuecento bandisti, ma anche attraverso la commissione al Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociologica dell’Università di Trento di una approfondita indagine sul movimento bandistico trentino; l’organizzazione di un convegno di due giorni con musicisti, compositori, direttori d’orchestra, professori universitari e di conservatorio, didatti, storici, sociologi, antropologi ed altri esperti da tutta Italia e dall’estero; la pubblicazione di un importante libro, frutto di una meticolosa ricerca storica, sulla storia delle bande; la realizzazione di due concerti in diretta televisiva della Banda Sinfonica Giovanile del Trentino.

Pubblicità
Pubblicità

L’assemblea ha approvato il bilancio e poi è passata alla elezione delle cariche direttive.

Renzo Braus, giunto al suo terzo e ultimo possibile mandato, ha passato la mano alla nuova presidente Cristina Moser, la prima donna al vertice delle bande trentine. Proprio in questi giorni spegne sessanta candeline, impiegata e bandista fin da piccola, ha imparato a suonare l’euphonium attraverso i corsi promossi dalla banda di Gardolo. Da sposata, ha spostato residenza e residenza bandistica a Lavis.

Negli ultimi tre mandati, quindi dal 2012, ha ricoperto la carica di vicepresidente della Federazione. La sua era l’unica candidatura per la presidenza, ma è emersa e auspicata compattamente dal consiglio direttivo uscente e ha trovato forte condivisione su tutte le zone della provincia.

Pubblicità
Pubblicità

Le prime parole da presidente, Cristina Moser le ha dedicate a ringraziare l’uscente Braus e tutto il consiglio direttivo con i quali ha condiviso un lungo e proficuo lavoro. Le sfide da raccogliere sono molte, ma non mancheranno entusiasmo, passione e amore per le bande. Due, soprattutto, le parole chiave: trasparenza e fiducia. La trasparenza che è un valore fortemente richiesto dalla riforma del Terzo settore alle associazioni del volontariato, quale base per far crescere sempre più la fiducia tra la Federazione e i suoi associati e tra i direttivi delle bande e tutti i bandisti.

L’assessore Mirko Bisesti ha ringraziato il presidente Braus riconoscendogli grande tenacia e un’importante azione di pungolo verso l’amministrazione provinciale e la macchina burocratica per perseguire il meglio per le bande trentine. Alla Federazione e alla nuova presidente Moser, l’assessore ha augurato di proseguire con lo stesso vigore, continuando a perseguire la migliore qualità, soprattutto per il bene dei giovani e in un continuo e proficuo dialogo con le istituzioni.

Oltre a Cristina Moser alla presidenza, sono stati eletti o rieletti consiglieri: Davide Dauriz (Zona Valle Adige), Adriano Fedrizzi (Zona Valsugana), Antonello Galli (Zona Basso Trentino), Valentina Schir (Zona Trento), Marco Trenti (Zona Valle Laghi), Adriano Winterle (Zona Fiemme e Fassa), Alessandro Zanon (Zona Val di Non e Sole), Alberta Zontini (Zona Valli Giudicarie e Rendena).

La giornata si è conclusa con la Banda Sinfonica Giovanile del Trentino, diretta dal M° Marco Bazzoli, sul palco del Teatro Comunale di Pergine per il “ Concerto di Primavera, tra tradizione e modernità”. Il concerto è stato occasione per il passaggio di consegne pubblico tra il presidente uscente Braus e la neoeletta presidente Moser.

Durante il concerto, si sono ascoltati i due brani vincitori del primo premio per la Categoria A-grado 1 e della Categoria B-grado 2 del Concorso Internazionale di Composizioni Originali per Bande Giovanili, indetto dalla Federazione ed è stato premiato Cristiano Pieraccini, di Camaiore, uno dei due compositori vincitori. L’altro autore vincente, il lussemburghese Georges Sadeler, non è potuto intervenire, ma ha ricevuto un lungo e caloroso applauso.

Dopo un anno di sospensione causa pandemia, il concorso è tornato nella sua terza edizione, accogliendo una ventina di brani provenienti da compositori italiani e di mezza Europa. Sempre più questa proposta, pensata soprattutto per i gruppi bandistici giovanili trentini, sta crescendo e assumendo una propria importante collocazione nel panorama internazionale della musica per banda.

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento29 minuti fa

Piano attività 2022-2024 Trentino sviluppo: in arrivo altri 4 milioni di euro

Trento9 ore fa

Scuola, stop all’obbligo di indossare le mascherine per personale e alunni

Val di Non – Sole – Paganella9 ore fa

“Quello che possiamo imparare in Africa”: Cavareno incontra don Dante Carraro

Trento10 ore fa

Sanità trentina: 4,5 milioni di euro per abbassare le liste di attesa

Valsugana e Primiero12 ore fa

Era evaso dai domiciliari, 25 enne del Burkina Faso arrestato a Levico Terme

Val di Non – Sole – Paganella12 ore fa

La Pro Loco di Tassullo si rinnova: Luca Pilati è il nuovo presidente

Arte e Cultura12 ore fa

Il Mart a Palazzo Libera e al Parco Guerrieri Gonzaga di Villa Lagarina

Trento13 ore fa

Coronavirus in Trentino: un decesso e 324 contagi nelle ultime 24 ore

Trento13 ore fa

Ancora un incidente nei boschi dell’Altipiano di Brentonico: ferito un boscaiolo 72 enne

Fiemme, Fassa e Cembra13 ore fa

Maltempo in Alta Val di Fassa, dichiarato lo stato di calamità

Val di Non – Sole – Paganella14 ore fa

Anche il Comune di Spormaggiore è “cardioprotetto”

Val di Non – Sole – Paganella15 ore fa

L’Asuc di Tuenno sistema la strada forestale, il consigliere Santini si complimenta col direttivo

fashion15 ore fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

Italia ed estero15 ore fa

Lancia pietre sulle macchine in autrostrada e minaccia di tagliarsi la gola: bloccato col taser 22 enne egiziano

Alto Garda e Ledro16 ore fa

A Ferragosto la solenne celebrazione votiva di Santa Maria Assunta

Val di Non – Sole – Paganella2 giorni fa

Mamma orsa in giro con i cuccioli a Spormaggiore – IL VIDEO

Fiemme, Fassa e Cembra4 settimane fa

Trentasette anni fa la tragedia di Stava: per non dimenticare!

Trento2 giorni fa

Tutti animalisti con gli orsi degli altri

Trento2 giorni fa

Mega rissa tra stranieri in centro storico nella notte – IL VIDEO

Rovereto e Vallagarina2 giorni fa

Ritrovato dopo due giorni il corpo di Willy, il ragazzo annegato nel lago di Lavarone

Trento2 giorni fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

Val di Non – Sole – Paganella3 giorni fa

Per ferragosto a Cles quattro giorni di eventi ‘fantastici’

Val di Non – Sole – Paganella2 giorni fa

Escono di strada con la moto, deceduti due motociclisti

Trento2 giorni fa

Grosso incendio presso la discarica Podetti. In azione decine di vigili del fuoco

Rovereto e Vallagarina2 giorni fa

Lavarone: anche oggi si cerca senza sosta il corpo di Willy

Rovereto e Vallagarina2 giorni fa

“Ciao Willy, avrai un intera comunità che pregherà e si ricorderà di te, buon viaggio” il saluto del Comune di Lavarone

fashion15 ore fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

Trento3 giorni fa

1.000 euro ad una famiglia trentina: l’Hotel dovrà risarcire il 50% della vacanza

eventi3 giorni fa

Miss Italia: ad Andalo vince la 18 enne Isabel Vincenzi

Italia ed estero2 giorni fa

29 enne austriaca rifiuta un’eredità di 4 miliardi di euro

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza