Connect with us
Pubblicità

Trento

Nominato il nuovo Consiglio di direzione di Apss

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

La squadra del neo direttore generale dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari Antonio Ferro si completa. È stato nominato ufficialmente oggi dal dg il nuovo Consiglio di direzione di Apss, con Giuliano Mariotti direttore sanitario, Sara Girardi direttore amministrativo ed Elena Bravi direttore per l’integrazione socio sanitaria.

Il Consiglio sarà operativo dal 1° maggio. Alla presentazione dei nuovi direttori nella sede della protonterapia erano presenti anche il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti e l’assessore alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia Stefania Segnana.

Il direttore generale Antonio Ferro ha introdotto la nuova squadra, di cui si è detto molto orgoglioso: «è frutto di una scelta importante all’insegna della stabilità e della continuità, trattandosi di persone interne ad Apss che ben conoscono il sistema e le sue diramazioni territoriali e hanno seguito fin dall’inizio il processo di riorganizzazione, ma che guarda al futuro, ad una ridefinizione della sanità trentina sempre più prossima al cittadino». Ferro ha quindi evidenziato il valore aggiunto della componente femminile e auspicato una generale integrazione tra la parte sanitaria e amministrativa.

Pubblicità
Pubblicità

Il direttore sanitario Giuliano Mariotti ha ringraziato e raccolto la sfida sottolineando «l’importanza di una costante comunicazione tra gli specialisti ospedalieri, gli specialisti ambulatoriali e la medicina di famiglia, affinché il paziente si senta preso in cura». La parola chiave dunque, è integrazione. «L’esperienza del Covid – ha evidenziato il direttore per l’integrazione socio sanitaria Elena Bravi – ci ha reso consapevoli della necessità di una forte integrazione sociale e sanitaria e di una forte relazione tra ospedale e territorio. C’è un grande lavoro da fare per rendere questa continuità un percorso reale e concreto per il cittadino».

Infine, da parte del direttore amministrativo Sara Girardi, un richiamo al tema delle risorse e ad un utilizzo consapevole delle stesse per sviluppare un nuovo sistema della sanità trentina attraverso il processo di riorganizzazione, con una costante attenzione alla sostenibilità del sistema stesso.

Vi auguriamo buon lavoro – ha detto il presidente della Provincia Maurizio Fugatti – dopo aver ringraziato i dottori Brunori, Anselmo e Gobber che hanno accompagnato il dottor Ferro in questa fase transitoria -. Sottolineo anche l’equilibrio di genere che caratterizza questa squadra.

Pubblicità
Pubblicità

La sfida che hanno accettato è importante: le risorse di bilancio non aumentano, ma non verrà meno il nostro sostegno ad una sanità che vogliamo sempre più territoriale e vicina ai cittadini come dimostrano molte scelte e progetti; gli investimenti su Mezzolombardo ed Ala ad esempio vanno in questa direzione. Le difficoltà non mancano, a partire dal reperimento di medici, ma continua la ricerca di soluzioni, alcune delle quali nel medio periodo potranno arrivare dalla nuova facoltà di medicina».

«Ringrazio chi ha garantito la conduzione di Apss in questo periodo certo non facile – ha commentato a sua volta l’assessore provinciale alla salute, Stefania Segnana – come pure chi ha accettato ora questa sfida. Siamo convinti che l’impegno sarà massimo per garantire a tutti i trentini e trentine il meglio sotto il profilo tecnico organizzativo ma anche umano».

Giuliano Mariotti è nato a Trento nel 1959, dove vive con la famiglia. Attuale direttore del Servizio di specialistica ambulatoriale e da alcuni mesi anche del Dipartimento di governance, vanta una lunga carriera in Apss, con una parentesi di due anni in Veneto (Ulss 2) come direttore sanitario. Medico, specializzato in scienze neurologiche e successivamente in igiene e organizzazione dei servizi ospedalieri, ha ricoperto diversi ruoli, tra cui la direzione medica dell’ospedale di Rovereto per oltre 15 anni e la direzione del distretto Vallagarina. Incarico lasciato per collaborare a Roma con Agenas, l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, che lo ha richiesto per la diffusione a livello nazionale del metodo RAO (Raggruppamenti di attesa omogenea). Il metodo RAO, ideato nella seconda metà degli anni ‘90 dallo stesso Mariotti, si è diffuso in provincia di Trento dal 2002 ed è diventato un modello di riferimento per la gestione dei tempi di attesa a livello nazionale, suscitando interesse anche da parte di economisti e dell’OCSE.

Sara Girardi, sposata e madre di due figlie, è nata nel 1972 a Padova. Laureata in economia aziendale, dirige da fine 2017 il Servizio finanza, bilancio e contabilità all’interno del Dipartimento approvvigionamenti e affari economici finanziari di Apss. Specializzata in bilancio e controllo di gestione ha ricoperto diversi incarichi dirigenziali nelle Ulss della provincia di Padova, dove le è stato affidato anche il coordinamento dell’area economico finanziaria per la fusione delle tre ex Ulss 15, 16 e 17. Incarico che ha lasciato per venire a Trento.

Elena Bravi è nata a Verona nel 1964, dove vive con la famiglia. È laureata in psicologia clinica e specializzata in psicoterapia. Dal 2000 al 2014 ha lavorato al Servizio di psicologia clinica dell’Azienda ospedaliera universitaria integrata di Verona, dal 2012 come responsabile. Dal 2014 è direttrice dell’Unità operativa di psicologia di Apss e dal 2019 direttrice dell’Area salute mentale. È attualmente vicepresidente del Comitato etico per la pratica clinica. Dal 2013 è professore a contratto all’Università degli studi di Verona. È socio fondatore della Società italiana di psicologia dei servizi ospedalieri e territoriali (SIPSOT), di cui è presidente dal 2013, e della Società italiana di psicologia e psichiatria dei trapianti d’organo (SI.PSI.TO), di cui è stata vice presidente fino al 2017. È componente di numerosi Tavoli di lavoro, regionali e nazionali.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento5 minuti fa

Nasce il Consorzio delle APT del Trentino: «Una grande opportunità»

Fiemme, Fassa e Cembra12 minuti fa

Anna Reolon, «Mamma d’Italia 1970»: Il Sindaco di Fornace racconta la sua incredibile storia

Trento12 ore fa

Basta catene ai cani, multe fino a 800 euro. Claudio Cia: «Disegno di legge di civiltà»

Val di Non – Sole – Paganella12 ore fa

Messa in sicurezza della SS421, la soddisfazione di Denis Paoli: «Appalto del secondo lotto previsto a inizio 2023»

Val di Non – Sole – Paganella13 ore fa

Vigili del Fuoco Val di Sole: quest’anno 1.500 interventi per 380 pompieri effettivi

Fiemme, Fassa e Cembra13 ore fa

Ospedale Cavalese: la Giunta dichiara l’interesse pubblico

Val di Non – Sole – Paganella14 ore fa

Bentornato sci: a Pontedilegno-Tonale aprono gli impianti, via a una nuova stagione invernale

Val di Non – Sole – Paganella14 ore fa

Melinda vince il premio «Vivere a spreco zero 2022» nella categoria ortofrutta

Sport15 ore fa

Morto il ciclista Davide Rebellin: è stato travolto da un camion

Piana Rotaliana16 ore fa

Living LAB alla FEM «Vite e clima: quali scenari futuri?»

Trento16 ore fa

Trento terza nella classifica italiana delle città più digitalizzate ICity Rank ‘22

Bolzano16 ore fa

Rubano i vestiti ad un anziano in ospedale: l’azienda sanitaria chiede lo scontrino per risarcire

economia e finanza17 ore fa

L’indice di fiducia dei consumatori trentini rimane negativo. Cala anche il potere d’acquisto dei consumatori

Ambiente Abitare17 ore fa

Lupi, Enpa: «un’altra conferma che l’allarme-lupo è strumentale»

Trento17 ore fa

APT: Pinè e Cembra cambiano casa e si uniscono con Trento

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento2 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento1 settimana fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Trento3 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Trento1 settimana fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento3 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web2 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento3 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Trento2 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento2 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

Trento3 settimane fa

Paura in Trentino per una scossa di Terremoto

Rovereto e Vallagarina6 giorni fa

Via libera per la costruzione della mega stalla a Terragnolo. La polemica però continua

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza