Connect with us
Pubblicità

Trento

Concerto di Vasco Rossi: tutto quello che è meglio sapere il 20 maggio

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Concerto di Vasco Rossi: proseguono gli incontri, organizzati dal Comune di Trento, per informare la cittadinanza sui principali provvedimenti che interesseranno la città in occasione dell’evento, previsto il prossimo 20 maggio.

Gli argomenti oggetto di approfondimento riguardano in particolare la viabilità, le chiusure stradali, gli accessi alla zona del concerto e i parcheggi. Martedì sera l’appuntamento era a Mattarello, presso la sala polivalente di via Poli. Sono intervenuti l’ingegner Silvia Marchesi, direttrice della CUE, il geometra Fernando Poli dell’ufficio comunale competente in materia di strade e i commissari capi della Polizia locale Pierangelo Vescovi e Mauro Eccel.

Silvia Marchesi, dopo il saluto introduttivo di Paolo Frenez, capo di gabinetto del sindaco di Trento, ha illustrato le caratteristiche generali dell’area interessata dallo spettacolo ed ha parlato in particolare degli accessi, dei parcheggi, delle navette di collegamento tra quelli più lontani e l’area urbana. Le principali informazioni, ha ricordato, sono disponibili sul sito della Provincia in una pagina dedicata all’evento (https://www.ufficiostampa.provincia.tn.it/Vasco-Live).

Pubblicità
Pubblicità

Pierangelo Vescovi ha fornito informazioni sulle chiusure al traffico previste per fasi dai giorni prima del concerto fino al deflusso al termine dello spettacolo.

Mauro Eccel si è soffermato sul tema della somministrazione di alimenti e delle attività di vendita autorizzate in occasione dell’evento: ha ricordato che il Comune ha adottato uno specifico bando. A Trento, ha spiegato, gli esercenti potranno inoltre tenere aperta la loro attività durante la serata e la notte successiva al concerto per dare un servizio in più agli spettatori anche nella fase di deflusso. Sono seguite alcune domande da parte del pubblico.

In generale va evidenziato che le zone interessate dai provvedimenti saranno raggiungibili dai residenti attraverso percorsi alternativi. Ad esempio per raggiungere Mattarello da Nord si dovrà utilizzare la tangenziale (fintanto che non entreranno in vigore le chiusure) e quindi la SP 90 (via Ravina-Romagnano). L’autostrada invece rimarrà sempre aperta. Le attività economiche poste nell’area Sud di Trento saranno tutte raggiungibili (salvo distributori sul tratto chiuso). Con questi ed altri provvedimenti si ritiene che le difficoltà siano facilmente gestibili grazie ai percorsi alternativi garantiti anche per i lavoratori.

Pubblicità
Pubblicità

Di seguito, in sintesi, i temi trattati durante la serata e alcune delle informazioni disponibili sul sito della Provincia autonoma di Trento

Area concerto – 27 ettari; tre le aree per il pubblico (Pit), dalla più vicina al palco a quella più lontana verso nord; dietro il palco verso Mattarello ci saranno backstage e parcheggio per i mezzi dell’organizzazione.

Accessi – Si arriverà al concerto solo da Nord, con due accessi: uno da via dei Viticoltori, l’altro da via di San Vincenzo. Questi percorsi sono gli stessi sia per l’afflusso che per il deflusso e valgono per tutti tranne che per i diversamente abili per i quali è stato previsto un accesso diverso. Per il deflusso una specifica segnaletica indicherà agli spettatori i percorsi da seguire i base al mezzo con cui sono arrivati e al parcheggio dove hanno i propri mezzi.

Calendario – Dopo il sound check previsto per la sera di giovedì 19, venerdì 20 maggio, giorno del concerto, i cancelli saranno aperti dalle 9 del mattino, l’esibizione è in programma alle 21.00 con termine attorno alla mezzanotte. Si pensa ad un picco degli arrivi tra le 16.00 e le 18.00. Si prevede che l’esodo dopo il concerto cominci verso mezzanotte e prosegua fino alle ore 02.30 – 03.00.

Treni e pullman – Il consiglio in via generale è di utilizzare treno e pullman per raggiungere Trento.

Sono previsti almeno 120 – 150 pullman (per un totale di 10.000 spettatori). Questi mezzi  potranno parcheggiare in tangenziale tra l’uscita 2 (rotatoria Marinai d’Italia) e Mattarello. In caso di necessità il parcheggio potrà arrivare fino alla località Acquaviva.

Per quanto riguarda i treni, per un utilizzo stimato da parte di 10.000 – 15.000 persone, è in previsione l’incremento dei servizi per il deflusso, a partire dalle ore 02.00 fino alle 05.00 del 21 maggio per le 3 direttrici: Verona, Bolzano e Bassano. Anche la Trentino Trasporti potenzierà i servizi di trasporto su rotaia.

Arrivo in bicicletta, a piedi e in moto – Sono attesi circa 15.000 spettatori che si avvicineranno all’area del concerto in bici e a piedi. Nel parcheggio pubblico in via Lidorno n. 37 saranno allestite delle rastrelliere per almeno 1000 biciclette, in quello poco più a nord, in via Marinai d’Italia, ci sarà spazio per lasciare le moto. Questi parcheggi non saranno sottoposti a prenotazione. Inoltre tutte le ciclabili saranno percorribili. Il parcheggio delle biciclette sarà custodito, si consiglia comunque di essere muniti di lucchetto.

Auto e parcheggi – Saranno disponibili circa 25.000 posti auto. I parcheggi, riservati ai possessori del biglietto per il concerto, saranno prenotabili, per auto, camper e pullman, su un portale dedicato che sarà attivato nei prossimi giorni.

Nella giornata del 19 maggio sarà disponibile il parcheggio in via al Desert raggiungibile dalla tangenziale utilizzando le uscite 4 (a tangenziale chiusa le persone a piedi saranno indirizzate lungo la tangenziale fino all’uscita 2 e poi verso l’accesso all’area del concerto).

Per il 20 maggio ci saranno: i parcheggi a Trento città: da Ravina fino all’ex Zuffo passando per l’Area di via al Desert, Sanseverino, Monte Baldo, ex Italcementi)  – per circa 15.000 – 16.000 posti auto: raggiungibili a piedi in fase di deflusso; parcheggi nella zona nord – Spini di Gardolo/Interporto/Lavis (per circa 6.000 posti con servizio di navetta attivo fino a via Barbacovi – piazza Fiera e a seguire con il percorso pedonale); parcheggi nella zona est – Pergine (per circa 3000 posti con servizio di navetta attivo fino a viale Rovereto e a seguire il percorso pedonale); parcheggi nella zona di Riva del Garda – con servizio di trasporto in pullman fino a Trento (in totale circa 2.200 posti auto: 1800 parcheggi in zona Baltera, quartiere fieristico, e i rimanenti nell’area ex Cattoi lungo la strada statale 240).

Nella giornata del 20 maggio per chi arriverà in auto e parcheggerà nei parcheggi cittadini: per quanto riguarda il parcheggio in via al Desert le procedure saranno le stesse del giorno 19; per i parcheggi più a nord sempre cittadini (quali San Severino, ex Italcementi, Monte Baldo, Ex Zuffo) il flusso pedonale seguirà via Sanseverino, Corso del Lavoro e della Scienza, via Ghiaie, via Al Desert, da qui si seguirà la tangenziale con un percorso dedicato per i pedoni fino all’arena concerto. Stesso percorso si dovrà seguire in fase di deflusso dall’arena verso i parcheggi cittadini.

Chiusura tangenziale – Sarà chiusa in entrambe le direzioni la tangenziale tra l’uscita 2 (rotatoria Marinai d’Italia) e l’uscita 3 (Ravina) nella giornata del 19 maggio, dopo le ore 12.00. Come detto si potrà parcheggiare in via al Desert e raggiungere a piedi l’Arena concerto tramite un percorso dedicato.

La tangenziale sarà riaperta dalle prime ore di venerdì 20 maggio fino circa alle 8.30, per poi essere richiusa fino al mattino di sabato 21 maggio. La chiusura in questo caso sarà dal Ponte di Ravina fino a sud di Mattarello.

Diversamente abili – Per i diversamente abili saranno riservati 200 posti a sedere per lo spettacolo e parcheggi nella zona di Mattarello, in via della Cooperazione e se necessario in base alle prenotazioni anche nei pressi del Cibio. Sarà inoltre garantito il trasferimento con navette attrezzate fino all’arena concerto a cui accederanno da un percorso dedicato.

Mobilità e chiusure per fasi – Dalle ore 08.00 di mercoledì 18 maggio sarà istituita un’area bianca, con limiti alla circolazione dalla rotatoria Marinai d’Italia a via Pomeranos a Mattarello. Dalle ore 06.00 di giovedì 19 maggio sarà istituita un’area area gialla, con provvedimenti limitativi alla circolazione da via della Cooperazione a Mattarello a via Menguzzato. Venerdì 20 maggio sarà istituita una zona rossa fino al Palasport. Ci saranno punti di controllo della Polizia locale per verificare che alle varie zone possano accedere gli aventi diritto (residenti, chi va al lavoro o a scuola, gli esercenti e chi si reca nelle attività commerciali della zona). Venerdì 20 maggio il trasporto pubblico su via S. Vincenzo a Mattarello sarà garantito fino alle ore 08.00. Poi via S. Vincenzo sarà chiusa fino alle prime ore di sabato mattina. Per raggiungere Mattarello saranno disponibili percorsi alternativi per i mezzi privati.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento3 minuti fa

Mines Hodza, un profilo preoccupante: gli arresti domiciliari “sono abbastanza”?

Bolzano31 minuti fa

Alto Adige, in galleria grave schianto auto-camper: cinque feriti in ospedale

Arte e Cultura2 ore fa

Parte il circuito estivo del 41° Festival Nazionale di teatro amatoriale «Sipario d’Oro»

Trento2 ore fa

Smart working, esultano i sindacati: fino a 3 giorni a casa

Trento2 ore fa

Manovra di assestamento: 557 milioni di euro a sostegno di imprese e famiglie

Fiemme, Fassa e Cembra3 ore fa

Scontro auto – moto sulla statale 48 delle Dolomiti, 28 enne elitrasportato al santa Chiara

Italia ed estero3 ore fa

Si ribalta in un canale di irrigazione, muore una donna 66 enne

Trento4 ore fa

Da lunedì lavori di risanamento delle fognature nere in centro storico

Aziende4 ore fa

Exterior design: proteggere la piscina con stile grazie alle tapparelle

Trento14 ore fa

Preso il vandalo di Piazza Duomo: scontro fra Ianeselli e azienda sanitaria

Trento14 ore fa

L’addio del questore Francini: «Occorre fare di più contro la mafia e lo spaccio»

Val di Non – Sole – Paganella15 ore fa

Dal 1° luglio artisti all’opera a Borgo d’Anaunia: in cima alla Val di Non torna “Fontane d’Artista”

Italia ed estero15 ore fa

«Revisione scaduta»: la polizia stradale ferma tre carri armati italiani diretti in Ucraina

Piana Rotaliana15 ore fa

Carenza idrica, a Lavis fontane a secco e l’invito a un uso corretto e razionale dell’acqua

Trento16 ore fa

Firmato in Provincia il nuovo accordo per il lavoro agile con le organizzazioni

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 99 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Calano i ricoveri

eventi3 settimane fa

Dal 17 al 26 giugno tornano a Trento le Feste Vigiliane

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

Alto Garda e Ledro3 settimane fa

Stop alla viabilità a Riva del Garda: si girano le scene di un film americano

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 166 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Politica2 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 49 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino con nessun positivo al molecolare

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Trento3 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Trovato morto in piscina Stefano Lorenzini di Levico Terme

Società4 settimane fa

L’impresa di Melissa Mariotti tra lavoro in Germania e progetti turistici in Valbrenta

Le Vignette di Fabuffa4 settimane fa

Il 51% degli adolescenti italiani non capisce un testo scritto. Una scuola che fa acqua da tutte le parti

Politica2 settimane fa

L’abbraccio mortale col PD affonda definitivamente il M5stelle

Italia ed estero3 settimane fa

Crolla un ponte sospeso durante l’naugurazione: 25 feriti – IL VIDEO

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza