Connect with us
Pubblicità

Trento

La Provincia al fianco degli allevatori. Su lupi e cinghiali: «Situazione critica»

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

L’impegno della Giunta provinciale nei confronti di un settore fortemente penalizzato dall’aumento dei costi delle materie prime e dell’energia è stato ribadito ad Avio dal presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti, il vicepresidente Mario Tonina e l’assessore all’agricoltura Giulia Zanotelli, durante un incontro con gli allevatori della Bassa Vallagarina, dell’Altopiano di Brentonico e con i rappresentanti delle cooperative lattiero-casearie.

Un incontro, coordinato dall’amministrazione comunale aviense, per fare il punto della situazione del mondo zootecnico e delle misure messe in atto dall’ente pubblico a sostegno di attività importanti dal punto di vista economico e ambientale.

Il Presidente della Provincia autonoma di Trento ha ricordato come gli allevatori rivestano un ruolo fondamentale per la tutela della montagna e ha confermato che la forte attenzione che c’è già stata nei confronti del settore zootecnico ci sarà anche nei prossimi mesi.

Pubblicità
Pubblicità

Alle diverse problematiche sollevate dagli allevatori hanno risposto il vicepresidente della Provincia e assessore alla cooperazione e l’assessore all’agricoltura. I quali hanno sottolineato come l’attenzione dimostrata dalla Provincia ha riguardato una serie di interventi che proseguiranno anche nei prossimi mesi.

C’è la consapevolezza che la crisi durerà a lungo anche a causa dell’incertezza del quadro internazionale che ha comportato conseguenze pesanti per molte aziende del settore zootecnico. L’impegno è quello non solo di mettere in atto strumenti a livello provinciale, ma di continuare il dialogo con il ministro delle politiche agricole per sollecitare ulteriori azioni a livello nazionale.

Da parte degli operatori del settore è arrivato l’apprezzamento per le misure adottate dalla Provincia con l’invito a tenere alta l’attenzione nei confronti delle aziende che si trovano in sofferenza.

Pubblicità
Pubblicità

Altro tema trattato durante l’incontro ha riguardato la presenza massiccia di lupi e cinghiali che sia in montagna che nel fondovalle rappresentano spesso un problema per gli allevatori e gli agricoltori: “A causa delle predazioni molti allevatori non si fidano a portare gli animali ai pascoli e le malghe rischiano di rimanere vuote. Per quanto riguarda i cinghiali notevoli sono i danni provocati nei prati in quota e alle colture agricole”.

Fugatti e Giulia Zanotelli hanno parlato di “situazione critica” e hanno ricordato come, oltre alle misure già assunte dalla Provincia, è in via di definizione un piano sperimentale per il Trentino per la gestione del lupo su cui le parti tecniche stanno lavorando e sul quale il ministero alla transizione ecologica ha dimostrato apertura dopo la puntuale richiesta fatta del Presidente della Provincia per poter avviare la gestione sperimentale del grande carnivoro.

Per quanto riguarda i cinghiali la Provincia autonoma di Trento ha già modificato la disciplina. Questo ha portato ad un aumento del numero di abbattimenti ma l’obiettivo è quello di continuare a lavorare in questa direzione. Infine, si sta lavorando anche per evitare che la diffusione del cinghiale possa creare timori per la peste suina.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Tragico incidente nella notte a Isera, perde la vita un 21 enne di Avio

Val di Non – Sole – Paganella7 giorni fa

Mamma orsa in giro con i cuccioli a Spormaggiore – IL VIDEO

Trento4 giorni fa

Rischia di travolgere i bambini, bloccato dai genitori: «Sono soggetto alla 104, non possono farmi nulla»

Rovereto e Vallagarina4 giorni fa

Noriglio in mano alle baby gang e al degrado. La denuncia di Andrea Bertotti

Trento6 giorni fa

Tutti animalisti con gli orsi degli altri

Fiemme, Fassa e Cembra4 settimane fa

Trentasette anni fa la tragedia di Stava: per non dimenticare!

Trento7 giorni fa

Mega rissa tra stranieri in centro storico nella notte – IL VIDEO

eventi7 giorni fa

Miss Italia: è Eleonora Lepore di San Candido «Miss Schenna»

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Per ferragosto a Cles quattro giorni di eventi ‘fantastici’

Trento3 giorni fa

Vittoria De Felice contro il PD Trentino: «Partito borghese che non vede i veri problemi della gente»

Trento10 ore fa

Trovate dai cani antidroga centinaia di dosi nascoste nelle piazze di Trento: 30 denunce nello scorso week end

Trento6 giorni fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

Fiemme, Fassa e Cembra3 giorni fa

Miss Italia torna a Moena: la reginetta è Giulia Barberini. Eletta anche la Soreghina 2023

Rovereto e Vallagarina6 giorni fa

Ritrovato dopo due giorni il corpo di Willy, il ragazzo annegato nel lago di Lavarone

fashion5 giorni fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza