Connect with us
Pubblicità

Trento

Adeguare il numero di agenti di polizia penitenziaria nelle carcere di Spini: la Lega presenta un’interrogazione alla camera

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Diventa sempre più difficile la situazione delle carceri di Spini di Gardolo dopo che circa una quarantina di agenti sarebbero stati trasferiti, mentre altri, avrebbero raggiunto l’età pensionabile.

Inoltre, secondo i dati forniti dal sindacato, sarebbero circa 1600 gli agenti completamente formati e pronti per essere trasferiti nelle carceri italiane.

Di questi, 30 dovrebbero essere affidati ai 16 istituti penitenziari presenti nel Trivento,  suddivisione che porterebbe al Trentino solo due agenti. Un numero decisamente inferiore rispetto alla reale necessità. I sindacati hanno dichiarato seccati: Questo sarebbe quasi una sorta di presa in giro per tutti noi”

Pubblicità
Pubblicità

Sulla questione nelle scorse settimane la lega aveva fatto la voce grossa e il presidente Fugatti aveva inviato al ministro Cartabia una lettera di protesta.

Ora la lega continua a sua battaglia presentando alla Camera un’interrogazione al Ministro Cartabia per evidenziare una serie di criticità sulle quali occorre intervenire.

Nella premessa del documento i parlamentari della lega chiedono di “Garantire alla Casa circondariale di Trento un numero adeguato di agenti di polizia penitenziaria assegnati in pianta stabile alla struttura”.

Pubblicità
Pubblicità

Secondo i parlamentari della lega serve infatti consentire non solo il rispetto della legge e lo svolgimento del percorso di formazione e reinserimento sociale dei detenuti, ma anche la sicurezza degli agenti stessi nello svolgimento del loro lavoro di servizio allo Stato.

Come detto su questo fronte sta lavorando da tempo la Provincia Autonoma di Trento, che oggi incontrerà il Guardasigilli per discutere anche di questo tema.

Nel documento interrogativo viene anche riassunto quanto successo negli ultimi anni.

Vengono ricordate le aggressioni avvenute negli ultimi quattro anni: dicembre 2018, rivolta all’interno della casa circondariale seguita al suicidio di detenuto, nonché il suicidio di un recluso a seguito della sentenza di condanna; ottobre 2021, diversi episodi di aggressione all’interno della struttura, sia nei confronti del corpo di polizia penitenziaria che del personale medico; gennaio 2022, alcuni agenti di polizia penitenziaria sono stati colpiti da un detenuto uscito dalla cella della sezione a regime chiuso dove era ristretto; nel tentativo di ricondurlo nella stanza gli agenti sono stati colpiti con calci e pugni; marzo 2022, aggressione a danno di un agente della polizia penitenziaria da parte di un detenuto nella sezione a regime chiuso del carcere. I fatti parlano chiaro. E’ ora di dare risposte concrete.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento3 ore fa

Scuola, stop all’obbligo di indossare le mascherine per personale e alunni

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

“Quello che possiamo imparare in Africa”: Cavareno incontra don Dante Carraro

Trento3 ore fa

Sanità trentina: 4,5 milioni di euro per abbassare le liste di attesa

Valsugana e Primiero5 ore fa

Era evaso dai domiciliari, 25 enne del Burkina Faso arrestato a Levico Terme

Val di Non – Sole – Paganella5 ore fa

La Pro Loco di Tassullo si rinnova: Luca Pilati è il nuovo presidente

Arte e Cultura5 ore fa

Il Mart a Palazzo Libera e al Parco Guerrieri Gonzaga di Villa Lagarina

Trento7 ore fa

Coronavirus in Trentino: un decesso e 324 contagi nelle ultime 24 ore

Trento7 ore fa

Ancora un incidente nei boschi dell’Altipiano di Brentonico: ferito un boscaiolo 72 enne

Fiemme, Fassa e Cembra7 ore fa

Maltempo in Alta Val di Fassa, dichiarato lo stato di calamità

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

Anche il Comune di Spormaggiore è “cardioprotetto”

Val di Non – Sole – Paganella9 ore fa

L’Asuc di Tuenno sistema la strada forestale, il consigliere Santini si complimenta col direttivo

fashion9 ore fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

Italia ed estero9 ore fa

Lancia pietre sulle macchine in autrostrada e minaccia di tagliarsi la gola: bloccato col taser 22 enne egiziano

Alto Garda e Ledro10 ore fa

A Ferragosto la solenne celebrazione votiva di Santa Maria Assunta

Rovereto e Vallagarina10 ore fa

Violento scontro tra un furgone e una corriera a Santa Lucia di Ala, ferito un 48 enne

Val di Non – Sole – Paganella2 giorni fa

Mamma orsa in giro con i cuccioli a Spormaggiore – IL VIDEO

Fiemme, Fassa e Cembra4 settimane fa

Trentasette anni fa la tragedia di Stava: per non dimenticare!

Trento2 giorni fa

Mega rissa tra stranieri in centro storico nella notte – IL VIDEO

Trento1 giorno fa

Tutti animalisti con gli orsi degli altri

Rovereto e Vallagarina1 giorno fa

Ritrovato dopo due giorni il corpo di Willy, il ragazzo annegato nel lago di Lavarone

Trento1 giorno fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

Val di Non – Sole – Paganella1 giorno fa

Escono di strada con la moto, deceduti due motociclisti

Val di Non – Sole – Paganella2 giorni fa

Per ferragosto a Cles quattro giorni di eventi ‘fantastici’

Trento2 giorni fa

Grosso incendio presso la discarica Podetti. In azione decine di vigili del fuoco

Rovereto e Vallagarina2 giorni fa

Lavarone: anche oggi si cerca senza sosta il corpo di Willy

Rovereto e Vallagarina1 giorno fa

“Ciao Willy, avrai un intera comunità che pregherà e si ricorderà di te, buon viaggio” il saluto del Comune di Lavarone

eventi2 giorni fa

Miss Italia: ad Andalo vince la 18 enne Isabel Vincenzi

Trento3 giorni fa

1.000 euro ad una famiglia trentina: l’Hotel dovrà risarcire il 50% della vacanza

Italia ed estero1 giorno fa

29 enne austriaca rifiuta un’eredità di 4 miliardi di euro

fashion9 ore fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza