Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Ala: approvata la variante del PRG per i centri storici

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Il quadro dell’urbanistica ad Ala è ora completo. Dopo la variante generale, è ora diventata legge anche la variante per i centri storici.

Gli strumenti urbanistici del Comune di Ala, che da diversi anni erano fermi, negli ultimi anni sono stati completamente rivisti e aggiornati, grazie al lavoro dell’amministrazione Soini, dell’assessore Stefano Gatti e degli uffici. Quest’ultima variante aggiorna alla situazione attuale i centri storici, di Ala e delle frazioni.

La giunta provinciale nella seduta di venerdì 8 aprile 2022 ha approvato definitivamente la Variante Centri storici del Comune di Ala. La notizia era attesa da una buona parte della cittadinanza, soprattutto da coloro che intendono beneficiare del bonus 110% in centro storico. Finalmente si completa il quadro urbanistico del Comune di Ala rendendolo aggiornato e consono alla situazione attuale.

Pubblicità
Pubblicità

La variante centri storici, fortemente voluta dall’amministrazione del Sindaco Claudio Soini, non solo aggiorna e ammoderna le norme tecniche del piano centri storici, ma soprattutto fotografa edificio per edificio, da quelli più blasonati del centro storico alense a quelli meno conosciuti dei nuclei sparsi, per confezionare una scheda specifica, dedicata, per ogni immobile.

Sono stati catalogati 1292 edifici e manufatti, riportando caratteristiche, cartografia, peculiarità storiche e possibilità future di intervento. Un lavoro certosino, portato avanti dal consulente incaricato dall’amministrazione comunale, l’architetto Giorgio Losi e dal suo staff tecnico, coadiuvato naturalmente dall’ufficio tecnico comunale.

La cartografia è stata aggiornata e resa rispondente alla variante generale del PRG approvata nel 2020 e alle nuove normative di settore. Si introduce l’opportunità di consentire degli interventi volti ad utilizzare un linguaggio architettonico contemporaneo, questo finalizzato alla reinterpretazione dei luoghi con forme e articolazioni spaziali del tutto nuove e non soggiogate a principi di mimetismo e che riescono a dialogare con un inserimento armonico.

Pubblicità
Pubblicità

Altra importante innovazione riguarda gliedifici pertinenziali”. Questi manufatti, ricorrenti entro le perimetrazioni degli insediamenti storici, sono oggetto di una loro rivalutazione nello spirito della legge provinciale 15/2015 che può consentire un loro recupero anche ai fini abitativi. Altra novità è il fatto che gli edifici degli insediamenti storici possono essere utilizzati, nella loro completa consistenza entro e fuori terra, quali sedi di istituti scolastici di ogni ordine e grado, istituti di credito, di assicurazioni, di fondazioni pubbliche e private, di organizzazioni legalmente riconosciute e più in generale a funzioni di carattere socio economico. Infine sono stati aggiornati l’abaco tipologico per gli interventi in centro storico e la normativa riguardante le categorie di intervento per gli spazi di pertinenza.

Un lavoro di assoluto pregio, portato avanti con la massima diligenza e professionalità da parte del nostro consulente, l’architetto Giorgio Losi, con la collaborazione del nostro ufficio tecnico. Nonostante il periodo pandemico che ci ha complicato non di poco l’iter di approvazione, siamo riusciti a completare il quadro normativo relativo alle norme urbanistiche; dopo più di vent’anni la città di Ala ora vanta strumenti aggiornati e armonizzati con le leggi provinciali di settore. Dire che siamo orgogliosi di quanto realizzato è davvero il minimo. Il nostro grazie a tutti coloro che a vario titolo hanno preso parte a questo importante progetto, in particolare all’ufficio tecnico del Comune di Ala, ai funzionari del Servizio Urbanistica della Provincia ed al commissario ad acta architetto Mario Giovanelli”, è il commento del sindaco Claudio Soini e dell’assessore all’urbanistica Stefano Gatti.

L’architetto Giorgio Losi da parte sua spiega lo spirito del suo lavoro. “Sottolineo due aspetti di questo importante tassello della pianificazione: le funzioni e gli interventi. Il primo aspetto riguarda la possibilità di ridare energia al recupero degli edifici attraverso una possibile “mixitè” funzionale nella loro completezza, non solo ricondotta ai piani terra e primo ma nella loro complessiva entità. Questa impostazione è stata predisposta al fine di scongiurare un abbandono del significativo e importante patrimonio edilizio storico di Ala.

La mixitè funzionale trova a volte una non applicabilità dovuta a superate concezioni di riuso dei manufatti storici, in particolare quelli di importante complessità e entità dimensionale, gli importanti palazzi del centro storico di Ala. Un secondo aspettoprosegue Losiriguarda la possibilità che gli interventi di recupero si possano attuare con interpretazioni che richiamino ad un linguaggio dell’architettura contemporanea.

Questa possibilità non è intesa in termini prescrittivi ma rappresenta una possibilità di intervento che consenta di porsi di fronte ad un progetto anche adottando scelte contemporanee, quali possibili soluzioni rispetto a quelle maggiormente orientate all’intervento filologico e alla conservazione dell’impostazione storico formale. Un particolare ringraziamento concludeva all’amministrazione comunale per aver proposto, sostenuto e condiviso l’impostazione di questa pianificazione e ancora un ringraziamento per la positiva, e non scontata, collaborazione al Servizio Urbanistica della Provincia, all’Ufficio Tecnico Comunale di Ala e al Commissario ad Acta”.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
Val di Non – Sole – Paganella22 minuti fa

I Marlene Kuntz sbarcano in Val di Pejo

Trento42 minuti fa

Ponte di san Lorenzo: dopo una fuga in contromano, bloccato nigeriano ubriaco

Politica1 ora fa

Da domani in aula a riforma delle Comunità in aula senza tempi contingentati

Trento2 ore fa

Servizio civile: candidature entro fine luglio, 102 nuove proposte e 95 posti a disposizione

Valsugana e Primiero2 ore fa

Tezze rivendica le barriere antirumore

Valsugana e Primiero2 ore fa

Incidente sulla strada verso Baselga di Pinè: rimangono feriti una 76enne e un 83enne – IL VIDEO

Italia ed estero2 ore fa

Napoli: 10 ore al giorno per 280 euro al mese, scoppia la polemica

Trento3 ore fa

È morto Leonardo Del Vecchio, il fondatore del colosso Luxottica. A 22 anni si era trasferito in Trentino

Trento3 ore fa

Investimenti in impianti fotovoltaici: domande per le imprese dal 4 luglio fino a fine dicembre 2023

Italia ed estero3 ore fa

Covid, contagi in aumento: oggi vertice Governo-Inail sulle mascherine. I piani potrebbero cambiare

Rovereto e Vallagarina3 ore fa

“Orto San Marco-Setàp”, a Rovereto un progetto di rigenerazione urbana e sociale

Arte e Cultura4 ore fa

A Mezzano apre i battenti la mostra “Schweizer e i luoghi dell’Anima”

Italia ed estero4 ore fa

The Great Resignation: un fenomeno che preoccupa ma che apre le porte al cambiamento

Fiemme, Fassa e Cembra4 ore fa

Canazei: da non perdere la mostra “70 anni di Soccorso Alpino e Speleologico Trentino”

Trento4 ore fa

Ristorante Zushi: la cucina giapponese a Trento diventa una vera moda

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 83 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 121 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 99 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Calano i ricoveri

eventi3 settimane fa

Dal 17 al 26 giugno tornano a Trento le Feste Vigiliane

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 166 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Alto Garda e Ledro3 settimane fa

Stop alla viabilità a Riva del Garda: si girano le scene di un film americano

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 49 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino con nessun positivo al molecolare

Trento3 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Società3 settimane fa

L’impresa di Melissa Mariotti tra lavoro in Germania e progetti turistici in Valbrenta

Politica2 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Le Vignette di Fabuffa3 settimane fa

Il 51% degli adolescenti italiani non capisce un testo scritto. Una scuola che fa acqua da tutte le parti

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Io la penso così…4 settimane fa

Protesta pronto soccorso di Arco: dov’erano i manifestanti quando governava il centro sinistra?

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza