Connect with us
Pubblicità

Trento

Sardagna, ecco le quattro iniziative per valorizzare il territorio

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Dalla denominazione di origine per la castagna autoctona alla sistemazione della strada vecia. Sardagna territorio di castagne ma non solo. Sono ben quattro le iniziative che si vogliono concretizzare per valorizzare questo sobborgo soprastante la città che ha nella produzione di un particolare tipo di castagne la sua eccellenza.

Per avere un’idea della profondità delle radici nelle quali affonda la coltura del castagno basta citare Michelangelo Mariani, storico dell’epoca del Concilio di Trento che così scrive: “Sardagna, difficilmente raggiungibile, popolata da boscaioli, che coltivano la terra ricavando vino, di scarsa qualità, cavoli e castagne dai boschi soprastanti, è dotata di un mulino”.

Dato lo stretto legame con il territorio, dovuto alla presenza della coltura del castagno, è fondamentale rafforzare la collaborazione con l’Azienda Forestale per poter sviluppare vari progetti, oltre alla sinergia con i Servizi del Comune, con i quali condividere obiettivi e percorsi, come l’Ufficio Parchi e Giardini. Si tratta di iniziative che accresceranno il valore di Trento quale città urbana, ma con forte connotazione alpina.

Nello specifico si intende lavorare per: un’estensione della coltivazione del castagno in modo da qualificare il bosco con una cultivar autoctona e dalle pregiate qualità organolettiche; l’adozione della Denominazione Comunale di origine (De.Co.) al fine di tutelare questa peculiarità agro-alimentare (come altre eventualmente presenti sul territorio comunale). Per avvalorare la specificità del marrone di Sardagna è in corso una procedura di caratterizzazione del Dna avviata dalla Fondazione Edmund Mach per inserire l’ecotipo marrone di Sardagna nel campo catalogo provinciale; la certificazione PEFC sulla gestione delle foreste e del prodotto (la castagna, nella fattispecie concreta), in fase di implementazione da parte dell’Azienda Forestale Trento e Sopramonte; apprezzamento, in chiave turistica, dei percorsi a piedi che si snodano salendo da Trento con la funivia o dall’antica via di collegamento Trento-Sardagna.

In conseguenza a quest’ultimo punto diventa fondamentale la sistemazione della vecchia via di collegamento Trento-Sardagna con la realizzazione di un’adeguata cartellonistica informativa, con un’evidenziazione dell’offerta turistica presente nella fascia bassa del Monte Bondone (Malga Candriai, Malga Brigolina e Sant’Anna), anche in collaborazione con l’Azienda di promozione turistica di Trento e Monte Bondone.

Questa proposta di recupero e valorizzazione dellaStrada Vecia” consentirà di avere una via d’accesso al paese ed alla montagna perfettamente inserita nel contesto ambientale e morfologico della fascia pedemontana del Monte Bondone garantendo un percorso escursionistico alternativo a chi desidera vivere e percorrere la montagna, fornendo allo stesso tempo accessibilità ad una porzione di territorio altrimenti trascurata e poco sfruttata, non dimenticando l’importanza strategica che tale via di comunicazione potrebbe ricoprire in caso di emergenza.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento2 ore fa

Santa Barbara, Corpo permanente dei Vigili del fuoco: interventi in crescita del 9,5%, incendi + 25%

Cani Gatti & C6 ore fa

“Lo sport non cancella l’odore! Trentino terra insanguinata”, striscioni animalisti allo stadio Euganeo di Padova

Bolzano6 ore fa

Maxi sequestro di droga in un’azienda: un arresto

Bolzano7 ore fa

Minibus si schianta a bordo della carreggiata

Valsugana e Primiero7 ore fa

Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino: il “Forum” della Carta Europea per il Turismo sostenibile ha approvato la Strategia e il Piano d’Azione

Rovereto e Vallagarina9 ore fa

Meraviglioso Natale in Vallarsa: ecco tutto il programma di dicembre

Arte e Cultura10 ore fa

Natale al Mart: ecco tutte le aperture di dicembre

Italia ed estero10 ore fa

Continuano gli sgomberi degli abuvisi in tutta Italia, Piantedosi: «Strategia per legalità e riqualificazione dei territori»

Rovereto e Vallagarina11 ore fa

Ex Alpe: approvato il Progetto Esecutivo

Val di Non – Sole – Paganella11 ore fa

Imbocca la pista chiusa e finisce sull’erba: sciatore 20 enne finisce al santa Chiara

Val di Non – Sole – Paganella11 ore fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

Italia ed estero12 ore fa

Abusivismo edilizio, i dati in Italia secondo il rapporto Bes

Alto Garda e Ledro12 ore fa

L’assessore Bisesti in visita alla sezione montessoriana della scuola primaria Zadra di Riva del Garda

Trento12 ore fa

Tedesco e certificazione linguistica: prosegue la collaborazione tra Provincia e Conferenza permanente dei Ministri dell’istruzione tedeschi

Fiemme, Fassa e Cembra13 ore fa

“Sport di cittadinanza”, a Tesero il terzo appuntamento

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento2 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Io la penso così…2 giorni fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento4 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Trento2 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento4 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Trento4 giorni fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Le ultime dal Web3 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento3 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Trento3 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento3 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza