Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Casello autostradale Ala-Avio: fra poche settimane il via ai lavori

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Questione di qualche settimana e poi verrà dato il via ai lavori per la realizzazione del nuovo casello autostradale Ala-Avio.

L’intervento è stato autorizzato dal Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, pur in pendenza del rinnovo della concessione autostradale, in relazione alla necessità di mettere urgentemente in sicurezza l’attuale immissione sulla S.P. 90: “Anche in questa partita, lavorando assieme all’A22 si sono ottenuti risultati in tempi così brevi” ha esordito il presidente della Giunta provinciale Maurizio Fugatti alla presentazione del progetto.

Lunedì sera al teatro di Avio erano presenti i sindaci Ivano Fracchetti (Avio) e Claudio Soini (Ala) con i loro assessori, l’amministratore delegato di Autobrennero Diego Cattoni con il direttore tecnico generale Carlo Costa, l’ingegner Luciano Martorano dirigente del Dipartimento infrastrutture della Provincia e l’onorevole Vanessa Cattoi, oltre ad operatori economici e cittadini dei due Comuni lagarini.

Pubblicità
Pubblicità

La nuova struttura comporta un investimento di 20 milioni di euro, con i tempi di realizzazione previsti in 895 giorni senza mai chiudere il casello, per la realizzazione di sei piste di accesso e uscita, un centro per la sicurezza autostradale che ospiterà uffici e capannoni, un parcheggio utenti di cinquanta posti auto con colonnine per la ricarica dei mezzi elettrici, un parcheggio per il personale,  un nuovo raccordo con la pista ciclabile per garantire la continuità ed una radicale modifica alla viabilità con un innovativo ponte sul canale Biffis, che consentirà la realizzazione di una rotatoria ellittica per mettere in sicurezza l’innesto della strada provinciale 90 Destra Adige con l’A22.

Ed è proprio puntando su quest’ultimo aspetto che da Roma è arrivato l’ok ai lavori. “Ha prevalso la volontà di tutelare la sicurezza sulla concessione bloccata scaduta nel 2014. Quest’opera ha puntualizzato il presidente Fugattirisolve in primo luogo un aspetto fondamentale legato alla pericolosità dell’incrocio con la Destra Adige, ma costituisce un investimento importante dal punto di vista economico e turistico per la Bassa Vallagarina“. Qui l’intervista al Presidente Fugatti.

Elementi sottolineati più volte dai sindaci di Avio e Ala e ripresi dei vertici di Autobrennero. “Questi territori hanno dato tanto ai tempi di realizzazione dell’autostrada e vogliamo continuare ad essere vicini a loro, far sentire loro l’A22 come fonte di sviluppo: ogni euro investito in infrastrutture ne produce quattro come Pil. Questo territorio diverrà più attrattivo per gli insediamenti produttivi con ricadute positive sull’occupazioneha spiegato l’ad Cattoni illustrando poi i nuovi scenari della mobilità che si prefigurano grazie alla rivoluzione tecnologica. Qui l’intervista all’amministratore delegato di Autobrennero Cattoni.

Pubblicità
Pubblicità

Nella sua relazione l’ingegner Costa ha illustrato nel dettaglio il progetto evidenziando l’attenzione che da sempre l’A22 pone nei confronti dell’ambiente: “E’ cambiata l’idea di autostrada e noi siamo stati i precursori della sostenibilità ambientale, stiamo sostenendo con impegno la transizione ecologica. Con lo sviluppo del Brenner Green Corridor l’obiettivo è di arrivare a zero incidenti grazie alla tecnologia e ad abbattere l’inquinamento non solo grazie agli interventi diretti che stiamo facendo, ma anche stimolando l’impiego di veicoli a energia pulita; vi è poi il progetto idrogeno verde che prevede altre cinque stazioni di ricarica lungo tutta l’A22″.

Sempre in tema di viabilità durante la serata si è parlato di un possibile collegamento tra la Destra e la Sinistra Adige da realizzare nei territori di Avio o di Ala. Un’opera che, come ha detto il presidente Fugatti, “potrebbe essere realizzata soltanto con la convinzione dei territori. Le valutazioni spettano ad Avio e ad Ala con il coinvolgimento di tutte le componenti delle due comunità; se si individua un’idea comune la Giunta provinciale si attiverà per trovare le risorse“.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento58 secondi fa

Rischiano di rimanere senza casa: Il comune stanzia 60 mila euro per nove famiglie di rifugiati con minori

Le Vignette di Fabuffa12 minuti fa

Reddito di cittadinanza, un tema da trattare con cura

Alto Garda e Ledro3 ore fa

«Sport di cittadinanza», seconda serata a Riva del Garda

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

A Flavon una “Cena al buio” in favore dell’UIC (Unione Italiana Ciechi) di Trento

Trento3 ore fa

Trasporto pubblico locale: sciopero venerdì 2 dicembre, prevista un’adesione non superiore al 10%

Le ultime dal Web4 ore fa

Provocazione di Elon Musk su Apple e Android: “potrei creare il mio smartphone”

Benessere e Salute5 ore fa

Come smettere di fumare grazie alla sigaretta elettronica

Trento5 ore fa

In arrivo i nuovi mezzi di Dolomiti Ambiente

Trento6 ore fa

Domani in aula l’esame finale del ddl sulle concessioni delle grandi centrali idroelettriche

Alto Garda e Ledro6 ore fa

Pnrr: confermato il finanziamento del Polo 0-6 anni al rione Due Giugno di Riva del Garda

Piana Rotaliana6 ore fa

“La forza del rispetto”: fotografie, danza e musica a San Michele all’Adige

Vita & Famiglia7 ore fa

Aborto, intolleranza e violenza femminista – La rubrica settimanale “Restiamo Liberi” di Pro Vita & Famiglia

Val di Non – Sole – Paganella7 ore fa

Martedì 29 novembre a Cles la proiezione del film “Fiore di gelsomino” realizzato a scopo benefico per la Cooperativa Sociale Dal Barba

Alto Garda e Ledro8 ore fa

Riva del Garda: mercoledì la fiera patronale di Sant’Andrea

Bolzano8 ore fa

I Vigili del Fuoco salvano un gatto bloccato su un albero – IL VIDEO

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Maxi rissa davanti alla coop di viale Trento a Rovereto

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento2 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento5 giorni fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Trento3 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento1 settimana fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento3 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Le ultime dal Web2 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Trento4 settimane fa

34 fallimenti in Trentino negli ultimi 12 mesi

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento2 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Trento2 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento2 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza