Connect with us
Pubblicità

Trento

Immissioni di specie ittiche non autoctone, Zanotelli: «Daremo risposte in tempi brevissimi»

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

“La possibilità di autorizzare autonomamente le immissioni ittiche di specie alloctone da parte della Provincia, è subordinata esclusivamente alla stesura di uno studio del rischio da sottoporre al parere di Ispra. I contenuti rilevanti di questo documento in lavorazione sono stati illustrati da ultimo ai rappresentanti di categoria per la necessaria e concordata condivisione dei contenuti, con l’obiettivo di poterlo presentare all’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra). Stante il quadro normativo attuale presentato in diverse occasioni dai rappresentanti del Ministero per la transizione ecologica, questa appare come l’unica via percorribile per consentire ai pescatori di procedere al più presto con le immissioni, dato che il decreto Milleproroghe non ha introdotto alcuna deroga”.

Lo precisa l’Assessore provinciale all’agricoltura, foreste, caccia e pesca Giulia Zanotelli che, anche a fronte della posizione delle Associazioni dei pescatori riportate sulla stampa, ha discusso la questione in sede di Giunta.

Il presidente Maurizio Fugatti ha peraltro affrontato l’argomento in conferenza stampa, evidenziando come l’Amministrazione provinciale sia in prima linea per difendere l’importante ruolo dei pescatori, attraverso la redazione di uno studio del rischio, al fine di superare le criticità emerse, sul quale Ispra sarà chiamato ad esprimersi.

Pubblicità
Pubblicità

L’esecutivo ha inoltre evidenziato la complessità e la delicatezza della questione, anche per via di profili di natura legale che vanno tenuti in considerazione.

Considerato quanto sopra detto, compiere dei paragoni con altri territori appare inopportuno, anche perché ogni territorio è caratterizzato da idrografia e orografia peculiari oltre che da specie diverse.

L’Assessorato ha voluto da subito condividere con i rappresentanti dei pescatori i diversi passaggi relativi alla delicata questione delle immissioni di specie ittiche considerate “non autoctone”, fornendo anche risposte specifiche. In Provincia di Trento – è bene ricordarlo – la norma interessa, in particolare, trota fario, trota lacustre, salmerino alpino (per quest’ultimo ad eccezione della popolazione presente nei laghi di Tovel e Molveno) e coregone.

Pubblicità
Pubblicità

L’assessore Zanotelli ricorda di aver più volte incontrato e spiegato il contesto in cui la Provincia si trova ad operare ai rappresentanti del mondo della pesca.

Ma alla luce di informazioni poco corrette che stanno circolando in queste settimane è opportuno chiarire ulteriormente il quadro: “La Provincia sta operando nel solco della normativa ad oggi in vigore con serietà. Se ci fosse stata una soluzione alternativa, avremmo perseguito un altro percorso senza esitazioni”.

“L’obiettivo è di dare risposta in tempi brevi alle istanze dei pescatori, che rappresentano i custodi di laghi e corsi d’acqua del nostro territorio” – spiega Zanotelli -. Soltanto dopo la necessaria approvazione dello studio del rischio si potrà dare il via alle immissioni di specie ittiche non autoctone”.

E conclude: “L’Assessorato non ha ovviamente alcuna intenzione di fermare o rallentare l’iter per la definizione dello studio del rischio; ma intende piuttosto di affinarlo in tempi brevissimi assieme ai pescatori, proprio come si sta facendo, confidando nella collaborazione degli stessi. Rimaniamo comunque sempre a disposizione per fornire chiarimenti anche tramite le vie brevi ai pescatori trentini”.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento3 giorni fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Trento4 settimane fa

Dramma a Trento: ricercatrice muore a 42 anni per un malore improvviso

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragedia di Capodanno: è morta la 25 enne roveretana Valentina Vallenari Benedetti, troppo gravi le ferite riportate nell’incidente lo scorso 31 dicembre

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto2 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Offerte lavoro4 giorni fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

economia e finanza4 settimane fa

Il colosso Amazon licenzia 18 mila dipendenti

Rovereto e Vallagarina3 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento1 settimana fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento3 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento3 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Trento4 settimane fa

Arrivano i saldi invernali: ecco quando inizieranno

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza