Connect with us
Pubblicità

Trento

Concorso per il restauro della Barchessa, dodici le offerte

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

I cinque concorrenti ammessi alla seconda fase dovranno presentare il progetto preliminare. Al vincitore, premiato con 15 mila euro, sarà affidata la progettazione definitiva ed esecutiva che prevede un compenso di 211 mila euro.

Sono dodici le offerte arrivate all’Amministrazione comunale per il concorso di progettazione dedicato al futuro restauro della Barchessa sud di Palazzo delle Albere.

Per l’edificio, di proprietà comunale, è prevista una nuova destinazione d’uso che consiste nellarealizzazione di uno spazio-percorso espositivo con caratteristiche di elevata flessibilità e dotazione tecnologica ai fini della presentazione e valorizzazione della città di Trento”.

Pubblicità
Pubblicità

Il magazzino cinquecentesco, oggi in rovina, diventerà dunque il magazzino-laboratorio della storia di Trento, un luogo nel quale riflettere sugli eventi che hanno segnato la storia della città, dall’antichità al Concilio e al Sessantotto fino agli anni più recenti.

Considerando la presenza nelle vicinanze di importanti istituzioni scientifiche e culturali (Muse, Palazzo delle Albere, Buc), l’intervento risponde inoltre alla finalità di aggiungere un ulteriore tassello al processo di valorizzazione del sistema urbano di Palazzo delle Albere, via Madruzzo, Barchesse, dando impulso alla rigenerazione urbana di tutto il comparto.

Pubblicato lo scorso 29 dicembre, il bando di concorso fissava al primo marzo il termine per la consegna degli elaborati relativi alla prima fase. Dodici le offerte presentate in forma anonima, che saranno valutate dalla commissione giudicatrice, nominata lo scorso 11 marzo, costituita da funzionari interni del Comune: il presidente è l’architetta Anna Bruschetti, affiancata dall’ingegnera Laura Cattani e dall’architetta Denise Perinotto.

Pubblicità
Pubblicità

Lo scorso 29 marzo si è svolta la prima seduta pubblica con l’apertura delle offerte. Per la prima fase del concorso era richiesta l’illustrazione dell’idea progettuale attraverso la presentazione di due tavole e di una relazione. Inizia ora la fase di valutazione delle offerte da parte della Commissione, al termine della quale, secondo le disposizioni di legge, verranno selezionate, senza formazione di graduatoria, cinque proposte. Per la seconda fase del concorso i concorrenti selezionati dovranno presentare lo sviluppo dell’idea progettuale con la consegna degli elaborati al livello del progetto preliminare.

Al vincitore del concorso verrà corrisposto un premio di 15 mila euro (al netto di Iva e oneri previdenziali) e sarà affidata la progettazione definitiva ed esecutiva dell’intervento, che prevede un compenso di 120 mila euro (sempre al netto di Iva ed oneri previdenziali). Ai successivi due migliori progetti ritenuti meritevoli dalla Commissione, è assegnato, per ciascuno, un rimborso spese pari a 6 mila euro (al netto di Iva ed oneri previdenziali).

Per i lavori di restauro della Barchessa sud sono stati già stanziati a bilancio 2,5 milioni di euro.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza