Connect with us
Pubblicità

Trento

Spinto cade a terra, batte la testa e muore: arrestato per omicidio preterintenzionale un 42 enne

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

I militari della Compagnia Carabinieri di Silandro hanno arrestato un quarantaduenne del luogo ipotizzando a suo carico i reati di omicidio preterintenzionale e resistenza a un pubblico ufficiale. I carabinieri spiegano che «la cittadinanza, in particolare della val Venosta, non corre nessun pericolo attuale per le persone in relazione ai fatti che si narrano».

Nella notte tra sabato e domenica, verso le 00.20, l’operatore del 118 ha avvisato la centrale operativa dei carabinieri di Silandro in merito a una verosimile rissa in atto a Corzes, nei pressi della vecchia caserma “Druso” ormai da anni dismessa e ora sede di varie associazioni.

Subito sul posto sono accorse diverse autopattuglie dei carabinieri di Silandro. I militari hanno trovato un uomo a terra, sul quale i soccorritori del 118 stavano tentando le manovre di rianimazione.

Pubblicità
Pubblicità

Alle 01.20 successive circa il medico intervenuto ha dichiarato la morte dell’uomo, un cinquantatreenne della bassa Venosta, poiché i tentativi di rianimarlo erano ormai vani.

Dalle testimonianze raccolte a caldo, i carabinieri hanno sin da subito sospettato di un uomo del luogo che, secondo la ricostruzione dei fatti operata dagli investigatori, avrebbe spinto la vittima che, inciampata su uno scalino, sarebbe rovinosamente caduta a terra battendo violentemente la nuca senza aver fatto in tempo a parare il colpo.

L’indagato è stato quindi condotto in caserma e sottoposto ai consueti rilievi foto-dattiloscopici per poi, in stato d’arresto, essere accompagnato al carcere di Bolzano. Ai sensi delle vigenti norme, ovviamente allo stesso è riconosciuta la presunzione d’innocenza fino a quando non ne sia stata legalmente provata la colpevolezza con una sentenza irrevocabile (Dir. UE 2016/343). La misura precautelare applicata dai militari dell’Arma dovrà essere ora convalidata dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Bolzano.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Rovereto e Vallagarina6 giorni fa

Tragico incidente nella notte a Isera, perde la vita un 21 enne di Avio

Trento2 giorni fa

Trovate dai cani antidroga centinaia di dosi nascoste nelle piazze di Trento: 30 denunce nello scorso week end

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Mamma orsa in giro con i cuccioli a Spormaggiore – IL VIDEO

Trento17 ore fa

«Via da Trento per la paura»: la storia di Patrizio e Ivana emigrati felici in Slovenia

Trento5 giorni fa

Rischia di travolgere i bambini, bloccato dai genitori: «Sono soggetto alla 104, non possono farmi nulla»

Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Noriglio in mano alle baby gang e al degrado. La denuncia di Andrea Bertotti

Trento1 settimana fa

Tutti animalisti con gli orsi degli altri

Trento1 settimana fa

Mega rissa tra stranieri in centro storico nella notte – IL VIDEO

eventi1 settimana fa

Miss Italia: è Eleonora Lepore di San Candido «Miss Schenna»

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Per ferragosto a Cles quattro giorni di eventi ‘fantastici’

Trento4 giorni fa

Vittoria De Felice contro il PD Trentino: «Partito borghese che non vede i veri problemi della gente»

Fiemme, Fassa e Cembra5 giorni fa

Miss Italia torna a Moena: la reginetta è Giulia Barberini. Eletta anche la Soreghina 2023

Trento1 settimana fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

Rovereto e Vallagarina1 settimana fa

Ritrovato dopo due giorni il corpo di Willy, il ragazzo annegato nel lago di Lavarone

fashion7 giorni fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza