Connect with us
Pubblicità

Riflessioni fra Cronaca e Storia

Pensieri domenicali: ragionevolezza e mistero della Risurrezione

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Si avvicina la Pasqua, festa della Risurrezione. Per il credente siamo di fronte ad un mistero, ma un mistero imprescindibile, che oltrepassa la ragione, ma non la contraddice.

Anzitutto perché, senza Risurrezione, è questa vita terrena a perdere di senso, a diventare non misteriosa, ma assurda, irrazionale. Cosa ci stiamo a fare, qui, sulla terra, se non esiste un aldilà? Per cosa ci affanniamo? Perché soffriamo? Perché desideriamo il Bene, la Felicità, la Giustizia, se non esistono?

Sappiamo che una caratteristica tipica degli uomini e soltanto loro, chè gli animali non lo fanno, è di seppellire i loro morti; magari rivolgendoli verso Oriente, verso il luogo in cui nasce il sole.

Pubblicità
Pubblicità

Abbiamo anche antichissimi resti funerari di persone che venivano seppellite rannicchiate, in posizione fetale, quasi ad indicare che la morte altro non è che un passaggio, verso una nuova nascita.

Il fatto che tutte le civiltà abbiano tombe e necropoli testimonia proprio che l’uomo ha sempre immaginato una vita ultraterrena, descrivendola poi in modi molto diversi.

Socrate, prima di essere condannato a morte, dichiara di non sapere bene quale sia il suo destino, ma fa anche capire di non avere dubbi: la vita, il perseguimento del bene e della verità, non è stato inutile.

Pubblicità
Pubblicità

Giovanni Reale riassume così:Socrate non dubitava dell’immortalità dell’anima; semplicemente diceva di non avere strumenti per risolvere a livello puramente razionale il problema, anche se a livello di ‘speranza’, ossia di fede, credeva nell’immortalità”.

C’è infatti un desiderio in tutti gli uomini, che è quello di amare per sempre, cioè di vivere pienamente, per sempre. E questo desiderio dimostra già da solo che siamo fatti per qualcosa che trascende questo mondo, altrimenti non potremmo neppure concepirlo. In altre parole concepiamo qualcosa di sovraumano, perché esiste nell’uomo qualcosa che supera l’uomo.

Scriveva il grande fisico e matematico cattolico Blaise Pascal che “l’uomo supera infinitamente l’uomo”, e aggiungeva che ogni uomo è capace di pensieri e di atti d’amore, mentre l’universo intero né pensa né ama. Così dicendo, Pascal invitava i suoi lettori a meditare sia sulla piccolezza dell’uomo, mortale, sia sulla sua grandezza, in assenza della quale, evidentemente, ogni idea di sopravvivenza ultraterrena perderebbe di significato.

Un poeta del Novecento, Giuseppe Ungaretti, avrebbe espresso lo stesso concetto in una brevissima poesia intitolata Dannazione: Chiuso tra cose mortali/ (anche il cielo stellato finirà)/perché bramo Dio? 

Ma torniamo a Pascal, che in uno dei suoi pensieri ragiona in questo modo: con che ragione vengono a dirci che non si può risuscitare? Che cos’è più difficile: nascere o resuscitare? E’ più difficile, che ciò che non è mai stato sia, o che ciò che è stato sia ancora? E’ più difficile essere o ritornare a essere? L’abitudine ci fa sembrare facile l’essere; la mancanza di abitudine ci fa sembrare impossibile il ritornare ad essere. Che modo ingenuo, popolare di giudicare!” (Pensieri, 357).

Pascal non è stato certo l’unico dei grandi scienziati a credere nella Risurrezione e a parlarne. Possiamo citare almeno Cartesio, Jacob Bernoulli, Augustin Cauchy, Gregor Mendel, Cantor, Georges Lemaitre, il padre del Big Bang e molti altri.

Il ragionamento è in fondo intuitivo: ogni uomo, prendendo a prestito le parole della filosofa del Novecento Maria Zambrano, più che dal nascere è caratterizzato dall’ “andar nascendo”. Si accorge cioè di non essere mai nato del tutto, di essere attraversato da una “divina insoddisfazione”: anche una volta cresciuti, fisicamente, rimaniamo sempre “embrioni”, “conati di essere”, perché non siamo terminati, completati.

Per Zambrano ciò che ci caratterizza come umani, oltre all’insoddisfazione, è la speranza, e la “speranza è fame di nascere del tutto, di potare a compimento ciò che portiamo dentro di noi in modo solo abbozzato”.

Si chiede ad un certo punto la Zambrano, in modo retorico, perché ha già dato la sua risposta: “Signore, sarà così? Finiremo di nascere del tutto nel tuo paradiso?”.

Concluderei con un altro grande pensatore, Ludwig Wittgenstein, il quale scriveva: Io so che questo mondo è […] Che in esso è problematico qualcosa, che chiamiamo il suo senso. Che questo senso non risiede in esso ma fuori di esso […] Il senso della vita, cioè il senso del mondo possiamo chiamarlo Dio […] Credere in un Dio vuol dire vedere che i fatti del mondo non sono poi tutto. Credere in Dio vuol dire vedere che la vita ha un senso“.

E ha un senso solo se termina con una meta, un approdo; soltanto se la sua fine ed il suo fine, coincidono.

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento16 minuti fa

Piano attività 2022-2024 Trentino sviluppo: in arrivo altri 4 milioni di euro

Trento9 ore fa

Scuola, stop all’obbligo di indossare le mascherine per personale e alunni

Val di Non – Sole – Paganella9 ore fa

“Quello che possiamo imparare in Africa”: Cavareno incontra don Dante Carraro

Trento10 ore fa

Sanità trentina: 4,5 milioni di euro per abbassare le liste di attesa

Valsugana e Primiero11 ore fa

Era evaso dai domiciliari, 25 enne del Burkina Faso arrestato a Levico Terme

Val di Non – Sole – Paganella11 ore fa

La Pro Loco di Tassullo si rinnova: Luca Pilati è il nuovo presidente

Arte e Cultura12 ore fa

Il Mart a Palazzo Libera e al Parco Guerrieri Gonzaga di Villa Lagarina

Trento13 ore fa

Coronavirus in Trentino: un decesso e 324 contagi nelle ultime 24 ore

Trento13 ore fa

Ancora un incidente nei boschi dell’Altipiano di Brentonico: ferito un boscaiolo 72 enne

Fiemme, Fassa e Cembra13 ore fa

Maltempo in Alta Val di Fassa, dichiarato lo stato di calamità

Val di Non – Sole – Paganella14 ore fa

Anche il Comune di Spormaggiore è “cardioprotetto”

Val di Non – Sole – Paganella15 ore fa

L’Asuc di Tuenno sistema la strada forestale, il consigliere Santini si complimenta col direttivo

fashion15 ore fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

Italia ed estero15 ore fa

Lancia pietre sulle macchine in autrostrada e minaccia di tagliarsi la gola: bloccato col taser 22 enne egiziano

Alto Garda e Ledro16 ore fa

A Ferragosto la solenne celebrazione votiva di Santa Maria Assunta

Val di Non – Sole – Paganella2 giorni fa

Mamma orsa in giro con i cuccioli a Spormaggiore – IL VIDEO

Fiemme, Fassa e Cembra4 settimane fa

Trentasette anni fa la tragedia di Stava: per non dimenticare!

Trento2 giorni fa

Mega rissa tra stranieri in centro storico nella notte – IL VIDEO

Trento2 giorni fa

Tutti animalisti con gli orsi degli altri

Rovereto e Vallagarina2 giorni fa

Ritrovato dopo due giorni il corpo di Willy, il ragazzo annegato nel lago di Lavarone

Trento2 giorni fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

Val di Non – Sole – Paganella3 giorni fa

Per ferragosto a Cles quattro giorni di eventi ‘fantastici’

Val di Non – Sole – Paganella2 giorni fa

Escono di strada con la moto, deceduti due motociclisti

Trento2 giorni fa

Grosso incendio presso la discarica Podetti. In azione decine di vigili del fuoco

Rovereto e Vallagarina2 giorni fa

Lavarone: anche oggi si cerca senza sosta il corpo di Willy

Rovereto e Vallagarina2 giorni fa

“Ciao Willy, avrai un intera comunità che pregherà e si ricorderà di te, buon viaggio” il saluto del Comune di Lavarone

fashion15 ore fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

eventi3 giorni fa

Miss Italia: ad Andalo vince la 18 enne Isabel Vincenzi

Trento3 giorni fa

1.000 euro ad una famiglia trentina: l’Hotel dovrà risarcire il 50% della vacanza

Italia ed estero2 giorni fa

29 enne austriaca rifiuta un’eredità di 4 miliardi di euro

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza