Connect with us
Pubblicità

Trento

Pari opportunità: il Trentino è sulla strada giusta, con margini di miglioramento

Taufer: “occasione per fare il punto sulla parità in Provincia e aggiustare le politiche nell’interesse di tutti”.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

La Commissione provinciale pari opportunità ha presentato oggi alla stampa il terzo report biennale sull’andamento delle politiche di genere in Trentino.

La relazione nasce da una precisa indicazione della legge 13/2012 in materia di pari opportunità, che demanda alla CPO il compito di inviare alla Giunta e al Consiglio provinciali un rapporto biennale sullo stato di attuazione della legge stessa e sui risultati delle attività svolte nel campo delle politiche di genere.

Accanto alla Presidente della Commissione Pari opportunità Paola Taufer e alla curatrice del report Barbara Poggio hanno preso parte alla conferenza stampa, Mara Dalzocchio (Lega) in rappresentanza dell’Ufficio di Presidenza e la consigliera del PD Sara Ferrari.

Pubblicità
Pubblicità

Un lavoro, ha osservato Paola Taufer, Presidente della Commissione, che non rappresenta solo un obbligo di legge o un rituale istituzionale, ma una preziosa occasione di condivisione, confronto, scambio di idee con i referenti della politica e dell’associazionismo e che ha, tra le sue finalità, lo stimolo di una programmazione e di un’azione legislativa che sia declinata tenendo conto degli interessi e dei bisogni dell’intera cittadinanza.

Nello specifico, il documento, commissionato dalla Commissione Pari Opportunità all’Università di Trento, Dipartimento di Sociologia e Ricerca sociale e curato dalla dott.a Anna Ress con la supervisione e il coordinamento della Prof.a Barbara Poggio, (Università di Trento, Centro Studi interdisciplinari di Genere), ha l’obiettivo di fare il punto con referenti politici, società civile e cittadinanza – in modo sistematico e completo, a partire da indicatori oggettivi e validati scientificamente sui temi riguardanti le pari opportunità nel nostro territorio, considerando eventuali criticità e indicando possibili prospettive e margini di miglioramento.

Il monitoraggio: sulla strada giusta, ma si può fare di più

Pubblicità
Pubblicità

I contenuti del report, sono stati illustrati dalla dott.a Anna Ress che ha distinto la ricerca indagando le politiche di genere a partire dai dati dei diversi ambiti sociale, di istruzione, salute, partecipazione, economia e lavoro, conciliazione e violenza di genere. Si tratta di dati quantitativi di lungo periodo, disaggregati per genere e comparativi, ovvero che permettono di confrontare la parità nel contesto nazionale e in taluni casi europeo. Innegabilmente, rispetto al report precedente, questo risente di due variabili dovute a fenomeni importanti, come la pandemia e la crisi economica.

Tutto sommato si può comunque dire che molte tendenze sono confermate. Gli indicatori raccontano risultati migliori rispetto al contesto nazionale, tranne nell’ambito dell’imprenditoria, della precarietà e dell’accesso alle lauree stem, dove le donne restano indietro rispetto agli uomini. Si annota una flessione nella crescita della popolazione dovuta al calo della natalità e al contestuale aumento della mortalità, con il contenimento della fecondità connesso all’insicurezza economica e alle difficoltà di conciliazione vita lavoro.

Il campo dell’istruzione e della formazione è trainato dalla componente femminile: le ragazze ottengono maggiori risultati che però stridono con gli insuccessi lavorativi, in parte imputabili alle scelte formative che spesso tendono ad essere condizionate per genere, riflettendo stereotipi e aspettative sociali che si ripercuotono sui destini occupazionali.

Molta disparità si registra ancora nella vita pubblica e nella partecipazione e molta lentezza nella crescita del dato riferito all’occupazione femminile, che è comunque più precaria e instabile rispetto a quella maschile, senza contare le conseguenti minori risorse economiche delle donne e i riflessi sui trattamenti pensionistici.

Un dato in particolare diminuzione rispetto al report precedente è quello riferito al numero di donne tra i dirigenti scolastici. Quanto alla salute nel solo anno 2020 si sono persi dieci anni di aumento dell’aspettativa di vita e se è vero che le donne vivono più a lungo, per contro vivono meno in salute e risultano più esposte alle malattie di natura emozionale e psicologica.

In sintesi ha concluso Poggio, siamo sulla strada giusta, ma si può fare meglio agendo sul quadro normativo e sul piano educativo, cruciale per indirizzare i ragazzi nelle scelte giuste.

Il report sarà ulteriormente approfondito in un incontro pubblico lunedì 4 aprile prossimo alle ore 17.00, presso la sala di Rappresentanza della Regione Trentino Alto Adige.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Giudicarie e Rendena12 ore fa

Scontro moto – vettura sulla statale 237, feriti padre e figlia

Val di Non – Sole – Paganella12 ore fa

Parapendio precipita in valle dei Laghi, 28 enne di Ville d’Anaunia elitrasportato al santa Chiara

Trento15 ore fa

Praga e Trento: un gemellaggio che cammina da vent’anni

Trento15 ore fa

Coronavirus: 2 morti e 331 nuovi contagi. Boom di ricoveri nelle ultime 24 ore in Trentino

Vita & Famiglia16 ore fa

Oggi Giornata contro la droga. Pro Vita e Famiglia: no alla cannabis legale

Ambiente Abitare21 ore fa

Monitoraggio genetico dell’orso in Trentino, premiata tesista FEM

Valsugana e Primiero21 ore fa

Malattie renali: nuovo ambulatorio nefrologico all’ospedale di Borgo Valsugana

Riflessioni fra Cronaca e Storia21 ore fa

Grandi scienziati contro l’atomica e la manipolazione della vita

Trento21 ore fa

Kids Go Green: piccoli passi di mobilità sostenibile per 1.800 bambine e bambini di scuola primaria

Politica22 ore fa

6 italiani su 10 dice che il M5stelle sparirà presto. Per Di Maio il consenso è solo all’1%

Val di Non – Sole – Paganella22 ore fa

Nazareno Molesini dice addio alla lega: «Non mi riconosco più nei suoi ideali»

Trento23 ore fa

Pieve Tesino e Pellizzano vincitori del bando PNRR sui borghi, le congratulazioni di Bisesti e del Sottosegretario alla cultura Borgonzoni da Roma

Trento23 ore fa

Circonvallazione ferroviaria di Trento, firmata l’intesa per ottimizzare il cantiere

Trento23 ore fa

Arresto Mines Hodza: l’attentato era previsto in agosto a Riva del Garda

Trento23 ore fa

I presidenti dei Consigli comunali chiedono di contare di più e di poter portare la fascia

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 83 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 121 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 99 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Calano i ricoveri

eventi3 settimane fa

Dal 17 al 26 giugno tornano a Trento le Feste Vigiliane

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 166 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Alto Garda e Ledro3 settimane fa

Stop alla viabilità a Riva del Garda: si girano le scene di un film americano

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 49 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino con nessun positivo al molecolare

Trento3 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Società3 settimane fa

L’impresa di Melissa Mariotti tra lavoro in Germania e progetti turistici in Valbrenta

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Le Vignette di Fabuffa3 settimane fa

Il 51% degli adolescenti italiani non capisce un testo scritto. Una scuola che fa acqua da tutte le parti

Politica2 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Io la penso così…4 settimane fa

Protesta pronto soccorso di Arco: dov’erano i manifestanti quando governava il centro sinistra?

Rovereto e Vallagarina3 settimane fa

Rovereto, continuano gli atti vandalici: prese di mira le auto parcheggiate

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza