Connect with us
Pubblicità

Trento

Arrestati per spaccio 3 tunisini in lungadige Leopardi. Recuperati 51 grammi di cocaina purissima

Addocchiati in piazza santa Maria Maggiore hanno tentato di dileguarsi ma sono stati bloccati lungo l’Adige

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Continua senza sosta la battaglia contro lo spaccio a Trento. Nel pomeriggio di ieri, nell’ambito dell’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti nel quartiere della Portela, la Compagnia Carabinieri di Trento ha organizzato un mirato servizio coordinato di controllo del territorio, cui hanno preso parte i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, delle Stazioni di Altopiano della Vigolana e di Mezzolombardo, nonché l’unità cinofila antidroga del Nucleo CC Cinofili di Laives (BZ).

Nel contesto, i militari hanno arrestato nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, tre persone tra i 18 e i 22 anni, tutte di nazionalità tunisina e senza fissa dimora, due delle quali con precedenti penali specifici.

Nel corso del servizio i militari hanno notato, in piazza Santa Maria Maggiore, i tre giovani extracomunitari, che alla vista dei militari, si sono dileguati nelle vie limitrofe. I Carabinieri percependo che il repentino allontanamento dei tre fosse stato determinato dalla necessità di sottrarsi a un potenziale controllo, si sono posti immediatamente alla loro ricerca, rintracciandoli dopo circa mezz’ora sul Lungadige Giacomo Leopardi, seduti su una panchina.

Pubblicità
Pubblicità

Al sopraggiungere dei militari, i tre si disfacevano di alcuni involucri di plastica, gettandoli nei cespugli, per poi fuggire via, ma senza riuscirci, visto che i Carabinieri si erano posti in maniera tale da vanificare qualsiasi ulteriore tentativo di fuga.

Con l’aiuto, quindi, di Heni e Zito, i due cani antidroga, gli operanti hanno recuperato i due grossi involucri gettati poco prima e contenenti complessivamente 51 grammi di cocaina, che da una speditiva analisi è risultata purissima e quindi, adeguatamente “tagliata”, avrebbe consentito di confezionare un ingente quantitativo di dosi da immettere sul mercato.

I tre criminali sono attualmente ristretti, in attesa della udienza di convalida, presso la casa circondariale di Trento.  L’intensificazione dei controlli da parte dei Carabinieri di Trento, già nelle ultime settimane, aveva portato all’arresto di quattro spacciatori e al deferimento in stato di libertà di altre 7 persone, nonché al sequestro complessivo di 200 grammi di hashish, 95 grammi di eroina e 55 grammi di cocaina.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento3 settimane fa

Coronavirus: 99 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Calano i ricoveri

eventi3 settimane fa

Dal 17 al 26 giugno tornano a Trento le Feste Vigiliane

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

Alto Garda e Ledro3 settimane fa

Stop alla viabilità a Riva del Garda: si girano le scene di un film americano

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 166 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Politica2 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 49 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino con nessun positivo al molecolare

Trento3 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Società4 settimane fa

L’impresa di Melissa Mariotti tra lavoro in Germania e progetti turistici in Valbrenta

Le Vignette di Fabuffa4 settimane fa

Il 51% degli adolescenti italiani non capisce un testo scritto. Una scuola che fa acqua da tutte le parti

Politica2 settimane fa

L’abbraccio mortale col PD affonda definitivamente il M5stelle

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Trovato morto in piscina Stefano Lorenzini di Levico Terme

Rovereto e Vallagarina3 settimane fa

Rovereto, continuano gli atti vandalici: prese di mira le auto parcheggiate

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza