Connect with us
Pubblicità

Fiemme, Fassa e Cembra

Femminicidio val di Fiemme: il cordoglio di Sara Ferrari e Stefania Segnana

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

È una comunità sotto shock quella della val di Fiemme che in queste ore piange Viviana Micheluzzi di 50 anni uccisa con dei colpi di pistola dal marito, il 56 enne Mauro Moser, che poi ha rivolto la pistola verso di se uccidendosi sul colpo.

I due cadaveri sono stati trovati da uno dei tre figli della coppia, entrambi con poco più di vent’anni. L’omicidio-suicidio è avvenuto all’altezza di un ponte nelle vicinanze del “Maso Pertica” vicino alla pista ciclabile, dove i due avrebbero avuto delle arnie di proprietà.

Alla luce della tragedia avvenuta a Castello di Fiemme, l’assessore alla famiglia Stefania Segnana esprime “profondo dolore” per quanto accaduto “e un pensiero di affetto per i figli rimasti soli dopo il dramma odierno e di solidarietà all’intera comunità. Comunità che auspico sappia stringersi attorno ai ragazzi per dare loro la forza di superare questa terribile prova”.

Pubblicità
Pubblicità

Di fronte al nuovo episodio di femminicidio, l’assessore Segnana ribadisce inoltre “l’impegno della Provincia nel contrasto alla violenza contro le donne e l’invito a tutte coloro che si trovano in una situazione di violenza domestica a rivolgersi ai servizi territoriali e alle autorità competenti”.

Parla invece di una nuova  cultura la capogruppo del gruppo consiliare del Partito Democratico Sara Ferrari: «Non trovo parole adatte per commentare questo ennesimo terribile caso di femminicidio che ancora una volta sconvolge il Trentino e l’intera comunità. Con sgomento e dolore prendo atto che quando accadono questi aberranti episodi di violenza di un uomo su una donna, tutta la comunità si interroga sui perché e si riscopre dentro una modernità culturale che fa un passo avanti e due indietro».

E ancora: «voglio gridare con forza che alla prevenzione e al contrasto di questa drammatica piaga sociale devono essere impegnate/i permanentemente e senza cedimenti o distrazioni la politica, le istituzioni, i cittadini e le cittadine. Come ho sempre affermato e promosso oggi ribadisco  l’importanza del potenziamento dell’educazione nelle scuole per insegnare a maschi e femmine a relazionarsi in modo corretto e creare una cultura del rispetto. E’ questa la strada da percorrere con perseveranza anche quando un territorio come il nostro, strutturato da tempo per offrire i servizi di accoglienza, protezione e sostegno alle donne con difficoltà nelle relazioni affettive».

Pubblicità
Pubblicità

Secondo Sara Ferrari la violenza contro le donne non è solo un atto di inciviltà, ma è segno di una mentalità che stenta a scomparire e che vede nel malato concetto di possesso dell’uomo sulla donna, la dimostrazione di chi detiene il potere nella società in modo trasversale in tutte le classi sociali.

Viviana e Mauro erano i titolari di un’azienda che si occupava di apicoltura chiamata “Dolci sapori del bosco”. La maggiore esperta ed appassionata era la donna, la quale sin da bambina era affascinata dai piccoli insetti. 

La donna era molto conosciuta all’interno della comunità anche per questa ragione. Le indagini stanno ancora procedendo e non si esclude che all’origine del nuovo femminicidio ci sia la gelosia.

«Quello che dobbiamo ricordare è che si deve e si può fare di più per prevenire. La Convenzione di Istanbul, ratificata in Italia 10 anni fa, ci dice come: certamente punire, ma ancora prima prevenire a partire dall’educazione al rispetto nelle scuole fino alla rieducazione degli uomini autori di violenza. Non basta più essere costernati e addolorati, perché è una carneficina: una donna in Italia viene uccisa ogni due giorni e mezzo e una donna su tre nel corso della propria vita ha subito una qualche forma di violenza» – Così invece senatrice di Italia Viva e Segretaria della Commissione sul Femminicidio del Senato, Donatella Conzatti.

  • Pubblicità
    Pubblicità
Rovereto e Vallagarina6 giorni fa

Tragico incidente nella notte a Isera, perde la vita un 21 enne di Avio

Trento2 giorni fa

Trovate dai cani antidroga centinaia di dosi nascoste nelle piazze di Trento: 30 denunce nello scorso week end

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Mamma orsa in giro con i cuccioli a Spormaggiore – IL VIDEO

Trento18 ore fa

«Via da Trento per la paura»: la storia di Patrizio e Ivana emigrati felici in Slovenia

Trento5 giorni fa

Rischia di travolgere i bambini, bloccato dai genitori: «Sono soggetto alla 104, non possono farmi nulla»

Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Noriglio in mano alle baby gang e al degrado. La denuncia di Andrea Bertotti

Trento1 settimana fa

Tutti animalisti con gli orsi degli altri

Trento1 settimana fa

Mega rissa tra stranieri in centro storico nella notte – IL VIDEO

eventi1 settimana fa

Miss Italia: è Eleonora Lepore di San Candido «Miss Schenna»

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Per ferragosto a Cles quattro giorni di eventi ‘fantastici’

Trento4 giorni fa

Vittoria De Felice contro il PD Trentino: «Partito borghese che non vede i veri problemi della gente»

Fiemme, Fassa e Cembra5 giorni fa

Miss Italia torna a Moena: la reginetta è Giulia Barberini. Eletta anche la Soreghina 2023

Trento1 settimana fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

Rovereto e Vallagarina1 settimana fa

Ritrovato dopo due giorni il corpo di Willy, il ragazzo annegato nel lago di Lavarone

fashion7 giorni fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza