Connect with us
Pubblicità

Trento

Giornata dell’acqua: bene l’intervento di Tonina ma come la mettiamo con la perdita di 200 sorgenti per colpa della circonvallazione ferroviaria?

In una lettera all’attenzione del nostro direttore «Mattarella Attiva» risponde all’assessore Mario Tonina

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Egregio direttore,

abbiamo letto con piacere l’intervento dell’Assessore ToninaPer un uso sostenibile dell’acqua” pubblicato in occasione della Giornata Mondiale dell’acqua, che quest’anno, come ci ricorda l’Assessore, si concentra sul tema delle acque sotterranee.

Il Vicepresidente del Consiglio Provinciale assicura che: “l’argomento ci sta particolarmente a cuore anche perché la quasi totalità dell’acqua immessa negli acquedotti che riforniscono le nostre case proviene da falde sotterranee”.

Pubblicità
Pubblicità

Anche a noi di Mattarello Attiva questo argomento sta particolarmente a cuore e non solo in occasione della Giornata mondiale dell’acqua o durante un periodo di siccità che sta preoccupando coltivatori e non. Per questo motivo, da quando siamo nati come gruppo di abitanti, stiamo approfondendo e, di conseguenza, cercando di informare i nostri concittadini sull’impatto che la Circonvallazione ferroviaria di Trento avrà sulle risorse idriche del capoluogo trentino.

Nelle nostre osservazioni per la VIA (Valutazione di Impatto Ambientale) abbiamo messo in evidenza la superficialità con la quale è stata affrontata questa tematica: RFI (il progettista per intenderci) ha dimenticato di analizzare e citare nei documenti ufficiali di progetto, nella sola zona di Mattarello almeno 6 sorgenti ed ha utilizzato dati non aggiornati e spesso parziali.

Abbiamo inoltre cercato di quantificare il danno che quest’opera potrebbe arrecare a quello che l’Assessore definisce “elemento primario”. In breve: abbiamo considerando le 52 sorgenti presenti nel solo tratto di Mattarello, sorgenti considerate come residuali da RFI e di conseguenza non rilevanti qualora la circonvallazione le prosciugasse. Facendo la sommatoria delle portate d’acqua delle 52 sorgenti, considerando una portata media di circa 2 l/s, la perdita di acqua in un anno potrebbe essere di circa 3.280.000 mc- Questa quantità di acqua calcolata su 1 anno corrisponde al consumo di acqua degli abitanti di Mattarello nel corso di 6 anni.

Pubblicità
Pubblicità

Le cose non migliorano di tanto se il calcolo viene fatto ipotizzando la portata media di 1 l/s, come ipotizzato da RFI: con questi valori la perdita è di circa 1.640.000 mc/annuo, circa 3 volte il consumo medio di acqua degli abitanti di Mattarello in un anno. 

Per noi l’acqua è un bene primario comune e non riproducibile, dal valore inestimabile. Ma abbiamo provato a farne una stima. Con un valore commerciale valutato pari ad 1,00 € /mc, la perdita economica annua nell’ipotesi più ottimistica di RFI, potrebbe essere stimata in 1.640.000 Euro, a fronte di una perdita economica di ben 3.280.000,00 Euro secondo i nostri calcoli.

Gli stessi calcoli fatti per le 200 sorgenti, portano, nel “caso peggiore” ad una perdita di oltre 5 Milioni di mc/anno d’acqua, arrecando un danno inestimabile alla città stessa, dal momento che alcune di queste sorgenti contribuiscono, seppur in piccola parte, all’acquedotto di Trento.

Queste stime sono state fatte sulle sorgenti “superficiali” e quindi “perdibili” e “sacrificabili” per i sostenitori dell’opera.

Non è stata però considerata la probabile presenza di un paleo-alveo del torrente Fersina lungo la direttrice Povo – San Rocco – Mattarello. “Tale presenza potrebbe indurre influenze negative sia sull’avanzamento e la stabilità degli scavi in galleria, sia dal punto di vista di

possibili ingenti venute d’acqua per la presenza di “sacche” d’acqua in profondità, nelterreno sciolto che ha riempito il paleo-alveo.” Questo è quanto si legge nella relazione del Servizio geologico della PAT allegata alla delibera provinciale del 25 febbraio.

Anche questa riserva d’acqua che ha una sua valenza intrinsecamente ecologica, alimentando l’ambiente naturalistico che contraddistingue il Trentino, potrebbe venir irrimediabilmente persa, pregiudicando anche eventuali sfruttamenti futuri.

Fino ad ora abbiamo considerato l’acqua che andrebbe persa irrimediabilmente, ma il danno arrecato dalla circonvallazione non si “limita” alla perdita. E’ noto, ben documentato e ricordato il rischio di inquinamento alle falde acquifere che gli interventi sulla SLOI ed ex Carbochimica potrebbe causare.

Meno noto tuttavia è il rischio di inquinamento della sorgente Acquaviva che rifornisce interamente l’acquedotto di Besenello e in parte l’acquedotto di Trento. Infatti, come esposto dal comune di Besenello nei documenti presenti nella delibera per la VIA, non è escluso che i lavori per la realizzazione della Circonvallazione possano comportare inquinamento della falda di valle; questa acqua di falda alluvionale può però risalire verso la falda carsica della Vigolana (come mostrato da alcuni studi condotti dalla Novareti Spa), andando quindi ad inquinare anche la sorgente che alimenta i due acquedotti poc’anzi nominati.

Quindi, condividiamo le bellissime parole dell’Assessore, ma ci farebbe molto piacere e ci sembrerebbe molto coerente se a queste belle parole si aggiungesse un’altra piccola parola: un bel categorico NO, no ad un progetto che fa letteralmente acqua da tutte le parti, un’azione decisamente più lungimirante sarebbe quella di evitare di imbatterci in avventure piuttosto pericolose, con il rischio comunque elevatissimo di compromettere ambientalmente ed urbanisticamente un territorio con dei lavori importanti che potrebbero rimanere incompiuti.

“Mattarello Attiva” – Manuela Guidolin

(Potete inviare le email al direttore da inserire nella rubrica «io la penso così» scrivendo a: redazione@lavocedeltrentino.it – La vostra opinione conta, sempre….)

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento5 ore fa

Marmolada, proseguono le ricerche. Draghi a Canazei: «Grazie agli operatori per la loro generosità, professionalità e coraggio»

Val di Non – Sole – Paganella5 ore fa

Giovani “parcheggiatori” cercansi a Castel Thun

Fiemme, Fassa e Cembra6 ore fa

Strage Marmolada: era davvero impossibile da prevedere?

Piana Rotaliana7 ore fa

Nuovo calendario di raccolta rifiuti (secco e umido) a Mezzocorona

Val di Non – Sole – Paganella7 ore fa

Fango e detriti sulla SP67 dopo il temporale: intervengono i Vigili del Fuoco di Campodenno

Alto Garda e Ledro7 ore fa

Ad Arco la festa per il 50° anniversario del record di Renato Dionisi

Trento8 ore fa

Strage Marmolada, Facchini (Sat): «Vanno cambiati i modelli di sviluppo»

Rovereto e Vallagarina8 ore fa

Rovereto si risveglia indifesa e fragile: il grido d’allarme degli imprenditori: «Le Istituzioni preposte facciano qualcosa»

Fiemme, Fassa e Cembra8 ore fa

Strage Marmolada: i nomi delle prime vittime

Trento8 ore fa

Coronavirus: risalgono i ricoveri. In Trentino 4.647 persone in quarantena

Fiemme, Fassa e Cembra9 ore fa

Marmolada: sale a 8 il numero delle vittime, cala quello dei dispersi

Trento9 ore fa

Gardolo: ancora violenza e scontri fra stranieri

Trento10 ore fa

Difensore civico, crescono gli interventi. Temi “caldi”: il diritto di accesso agli atti e la sanità, Covid in testa

Val di Non – Sole – Paganella10 ore fa

Successo per la prima edizione del Torneo di calcio tennis di Cles

Fiemme, Fassa e Cembra10 ore fa

Crollo Marmolada – Ghiaccio Bollente, WWF: dati e analisi disponibili da tempo, manca azione

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 99 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Calano i ricoveri

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

eventi4 settimane fa

Dal 17 al 26 giugno tornano a Trento le Feste Vigiliane

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Telescopio Universitario4 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Alto Garda e Ledro4 settimane fa

Stop alla viabilità a Riva del Garda: si girano le scene di un film americano

Politica3 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Trento4 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Italia ed estero4 settimane fa

Crolla un ponte sospeso durante l’naugurazione: 25 feriti – IL VIDEO

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Trovato morto in piscina Stefano Lorenzini di Levico Terme

Politica3 settimane fa

L’abbraccio mortale col PD affonda definitivamente il M5stelle

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento – Ucraina, accolte le prime due studiose

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Rovereto, continuano gli atti vandalici: prese di mira le auto parcheggiate

Politica3 settimane fa

Claudio Cia: «Patt è solo l’ombra del suo passato e pronto a mettersi con tutti per il potere»

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Fausto Iob è stato ucciso, arrestato il presunto colpevole

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza