Connect with us
Pubblicità

Telescopio Universitario

L’eredità di Rutigliano all’Università di Trento

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

La curiosità intellettuale e la capacità di analisi che caratterizzavano Enzo Rutigliano e ne facevano un testimone privilegiato dell’Università di Trento, della sociologia e della società contemporanea si potranno presto ritrovare negli scritti del suo archivio personale.

Infatti, la famiglia ha deciso di donare il fondo all’Ateneo, nel rispetto delle disposizioni testamentarie del professore, a quasi quattro anni dalla sua scomparsa.

La convenzione è stata firmata oggi a Palazzo Sardagna da Maria Pia Cariola, erede del professor Rutigliano, e dal rettore dell’Università di Trento, Flavio Deflorian. Alla cerimonia erano presenti anche Pasquale Alferj (che ha gestito il fondo archivistico finora, su indicazione di Rutigliano), Andrea Giorgi (professore di Archivistica) e Thomas Cammilleri (responsabile dell’Archivio di Ateneo).

Pubblicità
Pubblicità

Appena saranno completate le attività di ordinamento e inventariazione, il fondo sarà messo a disposizione di studiosi e studiose a Palazzo Fedrigotti, a Rovereto, dove ha sede l’archivio storico di UniTrento. Il materiale sarà liberamente accessibile nel rispetto degli accordi presi tra l’Ateneo e l’erede.

Il lascito riguarda documenti prodotti e ricevuti da Enzo Rutigliano, di notevole valore storico e culturale e di comprovato interesse scientifico. «I beni donati costituiscono un patrimonio culturale e scientifico inestimabile per l’archivio storico di UniTrento e per la collettività» si dichiara nella convenzione.

Non è la prima volta che UniTrento acquisisce un fondo. Infatti, era già accaduto con Sabino Acquaviva (uno tra i padri fondatori della sociologia italiana) e con Paolo Prodi (che fu professore, rettore dell’Ateneo e preside dell’allora facoltà di Lettere). Con l’archivio personale di Rutigliano, però, si arricchisce del punto di vista di una persona che è stata testimone delle vicende dell’Ateneo in qualità sia di studente sia di docente. Documenti che testimoniano il suo interesse verso l’Università fin dal suo arrivo in città poco più che ventenne.

Pubblicità
Pubblicità

Infatti, Enzo Rutigliano (1944-2018) era approdato a Trento nel novembre del 1968 per studiare sociologia. Nelle stesse aule di via Verdi ha poi tenuto per decenni Storia del pensiero sociologico, uno dei corsi fondamentali dell’allora facoltà, oggi dipartimento di Sociologia e Ricerca sociale. Dal suo archivio emerge come l’esperienza studentesca prima e la carriera accademica poi (dal 1976 fino a quando si era ritirato dall’insegnamento, nel 2014) siano intrecciate in modo inscindibile con la storia dell’Università di Trento e della città, ma anche con le stagioni della sociologia e della società nel suo complesso.

Il materiale raccolto nell’archivio personale di Rutigliano si articola in tre parti e riguarda un arco temporale che va dalla fine degli anni Sessanta al 2018 ovvero dai tempi in cui era studente agli ultimi mesi della sua vita. Innanzitutto c’è la “Corrispondenza”, quella che intrattenne con una serie di personalità.

Otto faldoni organizzati in ordine alfabetico: da Sabino Acquaviva e Francesco Alberoni a Norberto Bobbio, Luciano Gallino, Claudio Magris, solo per fare qualche nome. Ai faldoni si aggiungono poi quattro teche, una delle quali riservata alla corrispondenza con Elias Canetti, premio Nobel per la letteratura nel 1981. Rutigliano fu uno tra i primi studiosi in Italia ad approfondire la rilevanza sociologica dell’opera di Canetti.

Un’altra parte riguarda la “Documentazione” di varia natura, legata sia all’Università di Trento sia alla sua persona. In totale 21 raccoglitori, di cui sette di materiale cartaceo e il resto di natura composita. Si spazia dalla produzione scientifica a ritagli di giornale. C’è materiale relativo a convegni, alle iniziative in occasione dei vent’anni dal 1968.

Recensioni e interviste, tra le quali anche quella pubblicata sul periodico di AteneoUniTn”, di cui fu uno dei fondatori e direttore, nel 2001, in occasione del decimo anniversario della morte di Bruno Kessler. Intervista nella quale analizzava la lungimiranza politica di Kessler e le origini di Sociologia e dell’Università di Trento nel suo complesso.

L’archivio personale si completa con lePubblicazioni”, una serie composta da due contenitori di monografie, saggi di raccolte e interventi suoi. Dalle prime produzioni degli anni Settanta agli studi sulla sociologia della guerra, a cui Rutigliano si dedicò nell’ultimo periodo della sua vita.

Un convegno in ricordo di Rutigliano – Domani, venerdì 25 marzo, nell’aula Kessler del Palazzo di Sociologia (Trento – Via Verdi, 26) sarà proposto il convegno “L’uso del mondo. In ricordo di Vincenzo Rutigliano”. Si tratta di un’iniziativa organizzata dalla Biblioteca Archivio del Centro studi sulla Storia dell’Europa orientale (Csseo) in collaborazione con il Dipartimento di Sociologia e Ricerca sociale dell’Università di Trento. I lavori iniziano alle 15.30.

Per la partecipazione è necessario inviare una richiesta online (info@ba-csseo.org), disporre del Green Pass rafforzato e indossare la mascherina Ffp2.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento2 ore fa

Preso il vandalo di Piazza Duomo: scontro fra Ianeselli e azienda sanitaria

Trento2 ore fa

L’addio del questore Francini: «Occorre fare di più contro la mafia e lo spaccio»

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

Dal 1° luglio artisti all’opera a Borgo d’Anaunia: in cima alla Val di Non torna “Fontane d’Artista”

Italia ed estero4 ore fa

«Revisione scaduta»: la polizia stradale ferma tre carri armati italiani diretti in Ucraina

Piana Rotaliana4 ore fa

Carenza idrica, a Lavis fontane a secco e l’invito a un uso corretto e razionale dell’acqua

Trento5 ore fa

Firmato in Provincia il nuovo accordo per il lavoro agile con le organizzazioni

Trento5 ore fa

Prorogata fino a fine anno la misura «rimborsi visite specialistiche»

Bolzano6 ore fa

Caldaro, violento schianto auto-moto: muore un motociclista

Trento6 ore fa

Coronavirus, salgono a 50 i pazienti ricoverati nelle ultime 24 ore

Alto Garda e Ledro7 ore fa

Piante avvelenate: l’amministrazione di Riva del Garda ha sporto denuncia

Arte e Cultura7 ore fa

Al Museo di San Michele l’inaugurazione della mostra fotografica «La contemporaneità della tradizione. Sguardi sulle comunità cimbra, ladina e mòchena»

Giudicarie e Rendena7 ore fa

Villa Rendena, motociclista scivola sull’asfalto e finisce nella scarpata: elitrasportato al Santa Chiara

Politica8 ore fa

Sondaggio Mentana: continua l’ascesa di Fratelli d’Italia. Profondo rosso per il M5S

Trento8 ore fa

Il sindaco: “Il raid in piazza Duomo opera di una persona malata”

Politica8 ore fa

Il PATT chiude definitivamente alla Lega

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 99 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Calano i ricoveri

eventi3 settimane fa

Dal 17 al 26 giugno tornano a Trento le Feste Vigiliane

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

Alto Garda e Ledro3 settimane fa

Stop alla viabilità a Riva del Garda: si girano le scene di un film americano

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 166 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Politica2 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 49 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino con nessun positivo al molecolare

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Trento3 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Trovato morto in piscina Stefano Lorenzini di Levico Terme

Società4 settimane fa

L’impresa di Melissa Mariotti tra lavoro in Germania e progetti turistici in Valbrenta

Le Vignette di Fabuffa4 settimane fa

Il 51% degli adolescenti italiani non capisce un testo scritto. Una scuola che fa acqua da tutte le parti

Politica2 settimane fa

L’abbraccio mortale col PD affonda definitivamente il M5stelle

Italia ed estero3 settimane fa

Crolla un ponte sospeso durante l’naugurazione: 25 feriti – IL VIDEO

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza