Connect with us
Pubblicità

Trento

Protezione civile verso la frontiera moldava. Riparata la cucina mobile dei Nuvola

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Sono le 10.09 del mattino, quando il capo missione Giovanni Giovannini comunica la notizia tanto attesa. “La cucina mobile dei Nuvola è stata riparata. Partiamo tra 15 minutiha scritto sulla chat di gruppo della colonna mobile della Protezione civile trentina e altoatesina.

I membri della spedizione hanno potuto tirare un sospiro di sollievo, dopo le difficoltà legate al guasto al cambio del furgone del Nucleo volontari alpini, avvenuto martedì mattina. Trentasette dei 43 operatori hanno raggiunto Bucovina, in Transilvania, poco dopo l’una di notte (a guidare la colonna mobile sono stati i vigili del fuoco permanenti), mentre Giovannini con 2 membri dei Nuvola e 3 persone di supporto – tra cui i tecnici dell’officina mobile – hanno seguito in prima persona le operazioni di riparazione.

Il gruppo potrà tornare ad essere unito presumibilmente in serata, quando raggiungerà la Moldavia. Gli uomini della protezione civile trascorreranno la notte a Chișinău, la capitale. La consegna del materiale per l’allestimento del campo di accoglienza alle autorità locali avverrà nella mattinata di domani. Ricordiamo infatti che a bordo degli 11 tir che – assieme ad altri mezzi – compongono la colonna mobile, vengono trasportati 17 container di materiale tecnico ed uno carico di beni di prima necessità raccolti dalla Caritas e destinati alle parrocchie moldave che stanno accogliendo i profughi ucraini.

Pubblicità
Pubblicità

La colonna mobile si è rimessa in moto alle 10.30, al termine del briefing mattutino a cui hanno partecipato il coordinatore del Dipartimento protezione civile nazionale Andrea Mazo, il rappresentante del Servizio prevenzione rischi Alessandro Brunialti, il responsabile protezione civile e relazioni internazionali della Croce bianca altoatesina Markus Leimegger e Giovannini in collegamento. Un orario che ha consentito di garantire agli autisti il necessario riposo, dopo due giorni di viaggio in cui sono stati ‘macinati’ 1.670 chilometri. Secondo la tabella di marcia, la frontiera moldava sarà raggiunta nel primo pomeriggio.

In un contesto complesso come quello che gli uomini della protezione civile si apprestano ad affrontare, un ruolo centrale sarà svolto da Petru Turcanu, cittadino moldavo da 20 anni in Italia e dipendente del Servizio prevenzione rischi che, per conto dei Nuvola, segue la colonna mobile per superare l’ostacolo della lingua.

Fondamentale è stato il suo intervento anche per le comunicazioni con l’officina romena che ha riparato l’autocarro costretto a un brusco stop. A Chișinău incontrerà il figlio Giorgio con la nuora, che non vede di persona dall’inizio dell’emergenza Covid e riabbraccerà i tre nipoti tra i quali Arturo, nato un anno fa, che non ha mai conosciuto di persona.

Pubblicità
Pubblicità

La colonna mobile, composta da 43 membri, è formata da ‘veterani’ delle operazioni sul campo a supporto delle popolazioni che vivono situazioni di emergenza e persone alla prima esperienza. Il più giovane membro della colonna mobile è Massimo Pedrini, 26 anni, vigile del fuoco volontario di Lasino ed artigiano presso l’impresa edile di famiglia:Per quale motivo ho dato la mia disponibilità a prendere parte alla missione? Avendo conseguito la patente C ed E per gli autotreni posso mettermi alla guida dei tir che trasportano i container. Ho capito che questa era una buona occasione per fare la mia parte in favore della popolazione ucraina che sta vivendo una situazione terribile”.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento4 ore fa

Basta catene ai cani, multe fino a 800 euro. Claudio Cia: «Disegno di legge di civiltà»

Val di Non – Sole – Paganella4 ore fa

Messa in sicurezza della SS421, la soddisfazione di Denis Paoli: «Appalto del secondo lotto previsto a inizio 2023»

Val di Non – Sole – Paganella5 ore fa

Vigili del Fuoco Val di Sole: quest’anno 1.500 interventi per 380 pompieri effettivi

Fiemme, Fassa e Cembra5 ore fa

Ospedale Cavalese: la Giunta dichiara l’interesse pubblico

Val di Non – Sole – Paganella5 ore fa

Bentornato sci: a Pontedilegno-Tonale aprono gli impianti, via a una nuova stagione invernale

Val di Non – Sole – Paganella6 ore fa

Melinda vince il premio «Vivere a spreco zero 2022» nella categoria ortofrutta

Sport7 ore fa

Morto il ciclista Davide Rebellin: è stato travolto da un camion

Piana Rotaliana8 ore fa

Living LAB alla FEM «Vite e clima: quali scenari futuri?»

Trento8 ore fa

Trento terza nella classifica italiana delle città più digitalizzate ICity Rank ‘22

Bolzano8 ore fa

Rubano i vestiti ad un anziano in ospedale: l’azienda sanitaria chiede lo scontrino per risarcire

economia e finanza9 ore fa

L’indice di fiducia dei consumatori trentini rimane negativo. Cala anche il potere d’acquisto dei consumatori

Ambiente Abitare9 ore fa

Lupi, Enpa: «un’altra conferma che l’allarme-lupo è strumentale»

Trento9 ore fa

APT: Pinè e Cembra cambiano casa e si uniscono con Trento

Val di Non – Sole – Paganella9 ore fa

Caso Iob: David Dallago rimane in carcere

Trento9 ore fa

Manifesti contro il gender all’Università di Trento, Coordinamento DAria: «Propaganda gender business sulla pelle delle persone»

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento2 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento1 settimana fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Trento3 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Trento1 settimana fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento3 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web2 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento3 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Trento2 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento2 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

Trento3 settimane fa

Paura in Trentino per una scossa di Terremoto

Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Via libera per la costruzione della mega stalla a Terragnolo. La polemica però continua

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza