Connect with us
Pubblicità

Trento

Incrocio pericoloso a Sopramonte, in arrivo una rotatoria

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

La Giunta comunale ha dato il via libera al progetto esecutivo della rotatoria di Sopramonte sulla strada provinciale 85.

Il progetto dell’opera, che sarà realizzata nella primavera del prossimo anno, è a cura del servizio Opere di urbanizzazione primaria.

La decisione di realizzare la rotatoria nasce dalla volontà dell’Amministrazione comunale di sistemare un incrocio tra strade di valenza provinciale che di fatto attraversano l’abitato di Sopramonte creando situazioni di pericolo perché i veicoli in transito raggiungono velocità spesso elevate.

Pubblicità
Pubblicità

La sistemazione dell’incrocio con circolazione a rotatoria, oltre a regolare il traffico, sarà funzionale infatti anche alla moderazione della velocità.

Il progetto prevede la costruzione di una rotatoria stradale di forma ovale da inserire nell’area dell’incrocio, che avrà un ingombro esterno pari a 25 per 28 metri, un anello dedicato al passaggio dei veicoli pari a 7 metri, un ulteriore anello pavimentato con porfido di larghezza pari a 2,5 metri e un’aiuola interna della larghezza di 6 metri e lunghezza di 10.

A seguito dell’intervento sarà necessario rettificare planimetricamente anche i marciapiedi e le aiuole esistenti lungo la sede stradale, con la demolizione e la ricostruzione di un tratto del muro di sostegno del parcheggio pubblico presente a valle della strada provinciale 85 e la conseguente riorganizzazione interna del parcheggio.

Pubblicità
Pubblicità

In particolare saranno riposizionati l’ingresso e l’uscita, con la perdita di alcuni posti auto rispetto alla capienza attuale. Inoltre sarà necessario anche occupare la rampa stradale esistente a valle e realizzare un nuovo muro di sostegno.

Sulla via della val dei Molini e sulla provinciale 85 verranno realizzate delle aiuole spartitraffico per l’innesto e l’uscita dalla rotatoria.

Per quanto riguarda le reti tecnologiche si prevede la posa di nuove caditoie per lo smaltimento delle acque bianche lungo la provinciale 85, da allacciare al collettore comunale esistente, lo spostamento di un palo dell’impianto dell’illuminazione pubblica e la posa di una nuova torre faro all’interno dell’aiuola centrale.

Infine si prevede il rifacimento delle pavimentazioni stradali e della relativa segnaletica orizzontale e verticale nel tratto interessato dai lavori e la sistemazione a verde delle nuove aiuole.

Per la realizzazione dei lavori si rende necessaria l’occupazione di terreni di proprietà privata. L’ammontare complessivo della spesa risulta pari 390 mila euro.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Italia ed estero1 ora fa

“Se togli il reddito di cittadinanza ammazzo te e tua figlia”: le scioccanti minacce di morte contro Meloni

Piana Rotaliana1 ora fa

Tenta di rubare un auto lasciata aperta, 60 enne italiano arrestato a Lavis

Trento1 ora fa

Spaccio: denunciate 3 persone e segnalate altre 10 (tra cui 3 minorenni)

Italia ed estero2 ore fa

Scontro tra due treni alla periferia di Barcellona, oltre 150 i feriti

Italia ed estero2 ore fa

Droni ucraini colpiscono ancora il territorio russo, Mosca: “Reagiremo agli attacchi”

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

Winter Akademie e Premio Internazionale di Composizione: importanti iniziative culturali a Borgo d’Anaunia

Bolzano3 ore fa

Terribile schianto, muore un 42enne di Vandoies

Trento3 ore fa

Veronica Fietta alla guida del corpo dei Vigili del Fuoco Volontari di Pieve Tesino

Fiemme, Fassa e Cembra3 ore fa

Marmolada: slavine e valanghe ci sono da sempre, ma serve prudenza

Io la penso così…3 ore fa

Attenzione alle persone «tossiche» e ai vampiri energetici

Politica3 ore fa

Manovra di Bilancio: le minoranze depositano circa 5.500 emendamenti

Trento4 ore fa

Sergio Mattarella apre all’autonomia, Fugatti: “Ora risolvere i conflitti sull’interpretazione delle norme”

Trento4 ore fa

Slot machine: il consiglio di Stato sospende l’ordine di rimozione

Trento4 ore fa

Circonvallazione ferroviaria Trento: pian piano la verità viene a galla

Ambiente Abitare4 ore fa

COP27, la Conferenza ONU sui cambiamenti climatici: Tonina a confronto con la delegazione dei giovani trentini

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…5 giorni fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento2 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento1 settimana fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento4 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web3 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella3 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

Trento3 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento3 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza