Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

PNRR e riqualificazione dei borghi: il Trentino si propone con Palù del Fersina e la val dei Mocheni

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

È Palù del Fersina-Palai en Bersntol il comune trentino scelto dalla Giunta provinciale per usufruire del finanziamento previsto dal PNRR per il recupero di un borgo.

Un’opportunità che riguarda non solo l’abitato ai piedi della catena del Lagorai ma tutta la valle dei Mòcheni. L’intero ambito mòcheno, infatti, con le sue peculiarità ambientali, economiche e linguistico-culturali potrà trovare nuove occasioni di rilancio attraverso la proposta progettuale unitaria che dovrà essere presentata entro il 15 marzo prossimo, con l’obiettivo di intercettare il budget di 20 milioni di euro messo a disposizione per ciascuna Regione e Provincia autonoma.

Numerose le iniziative inserite in un piano di sviluppo coordinato, finalizzato alla promozione del territorio e dei suoi elementi distintivi, a partire dall’identità linguistica e culturale mòchena che ha giocato un ruolo decisivo nella scelta operata dall’esecutivo provinciale.

Pubblicità
Pubblicità

Per questa importante opportunità di sviluppo, resa possibile dalla disponibilità del PNRR, abbiamo voluto individuare uno dei territori che sono determinanti per l’Autonomia trentina, grazie alla loro specifica identità storica, linguistica e culturaleha detto il presidente della Provincia Maurizio Fugatti, nella conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa.

La val dei Mocheni con le sue quattro municipalità presenti qui oggi ha aggiunto il presidente, affiancato dai quattro sindaci della valle, Franco Moar (Palù del Fersina), Luca Puecher (Frassilongo), Lorenzo Moltrer (Fierozzo), Andrea Fontanari (Sant’Orsola Terme) – è ben rappresentata nel progetto che vede Palù del Fersina individuato quale comune secondo i requisiti previsti dal bando del Pnrr. La Giunta provinciale crede in modo deciso in questo piano che punta allo sviluppo del territorio, attraverso un ampio insieme di azioni che verranno delineate in un lavoro comune e che coprono numerosi aspetti: dalla valorizzazione del paesaggio alla riqualificazione degli edifici, passando per l’impulso sui temi della mobilità sostenibile, della digitalizzazione, del turismo e delle attività outdoor”.

La partecipazione al bando PNRR – illustrata alla presenza anche dei dirigenti provinciali Giovanni Gardelli (Umst coordinamento enti locali, politiche territoriali e per la montagna), Franco Marzatico (Umst beni e attività culturali), Luciano Martorano (Dipartimento infrastrutture) e della vicedirettrice della Fondazione Museo storico del Trentino Roberta Tait – sarà l’occasione per costruire un modello trentino di valorizzazione di una piccola realtà insediativa, ricca di storia e tradizioni, in un contesto culturale e paesaggistico di grandissimo valore.

Pubblicità
Pubblicità

Il comune situato in cima alla val dei Mocheni, con i suoi 167 abitanti, rientra nei requisiti previsti, che prevedono che possano partecipare i borghi con meno di 300 unità abitative e che abbiano subito un forte spopolamento. Oltre a ciò, Palù del Fersina-Palai en Bersntol è scelto anche per essere una delle sedi della minoranza linguistica mòchena.

Dai sindaci della valle sono giunte parole di condivisione per l’iniziativa. Franco Moar, il primo chiamato in causa come amministratore di Palù del Fersina, ha parlato diun’opportunità imperdibile per rilanciare l’intero ambito mòcheno, contrastare lo spopolamento e garantire un futuro sostenibile per il territorio, all’insegna della tutela del paesaggio, della minoranza linguistica, delle attività agricole nonché attraverso la promozione di un turismo attento alla sostenibilità”.

Per Fontanari (Sant’Orsola Terme) si trattadi un’iniziativa fondamentale per i nostri territori, in cui l’unione fa la forza”. Moltrer (Fierozzo) ha quindi parlato di un’occasione perrilanciare il territorio, la sua specificità linguistica e culturale, l’agricoltura di montagna e il turismo”, seguito da Puecher per Frassilongo che ha definito il progetto “l’inizio di una nuova era per la nostra valle, con un’attenzione particolare alle sue potenzialità a livello economico e turistico”. I progetti, da realizzare nell’arco di 5 anni, saranno finalizzati alla realizzazione di un’iniziativa unitaria.

Previste nell’ambito delle iniziative la riqualificazione edilizia di edifici di interesse turistico (ad esempio stalle, fienili, malghe e agriturismi, fucine, mulini), la valorizzazione paesaggistico/territoriale (per prati, viabilità e sentieristica e non solo), ancora la sensibilizzazione ed incentivazione delle attività agricole insediate. Si parla anche di ospitalità diffusa, con la riqualificazione di strutture esistenti (alberghi, rifugi, baite), di incentivazione per mobilità elettrica, digitalizzazione e telemedicina.

Nel campo dell’outdoor figura lo sviluppo di attività estive e invernali (itinerari di sci alpinismo, trekking, mountain bike, arrampicata, sentiero europeo E5) e la cura e recupero di strutture e infrastrutture complementari alle attività all’aperto e alle escursioni sul Lagorai. Uno degli obiettivi è infatti rendere Palù del Fersina-Palai en Bersntol una porta privilegiata d’accesso agli itinerari della Translagorai.

Cruciale il tema dell’identità linguistica, con la valorizzazione della lingua e della cultura di minoranza, l’ospitalità dell’accoglienza, gli itinerari culturali legati alle miniere, l’allevamento ovino-caprino tradizionale nei masi.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento32 minuti fa

Sergio Mattarella apre all’autonomia, Fugatti: “Ora risolvere i conflitti sull’interpretazione delle norme”

Trento33 minuti fa

Slot machine: il consiglio di Stato sospende l’ordine di rimozione

Trento38 minuti fa

Circonvallazione ferroviaria Trento: pian piano la verità viene a galla

Ambiente Abitare54 minuti fa

COP27, la Conferenza ONU sui cambiamenti climatici: Tonina a confronto con la delegazione dei giovani trentini

Valsugana e Primiero1 ora fa

Frontale tra due vetture, una abbatte un palo telefonico: feriti i due conducenti

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

La Fondazione Ivo de Carneri raccoglie fondi per due nuovi progetti con regali solidali

Riflessioni fra Cronaca e Storia2 ore fa

Un appello al papa, per una tregua di Natale, come fece De Gasperi

Trento3 ore fa

Firmato il protocollo di intesa con il comparto Sanità – area della categorie

Trento13 ore fa

100 anni di Itea: concluso il concorso “Scuole in copertina”

Trento13 ore fa

A22, finanza di progetto: via libera del Ministero per 7,5 miliardi di euro di investimenti

Trento13 ore fa

Gruppo italiano interparlamentare, Ambrosi: «Mia elezione a vicepresidente grande onore e responsabilità»

Ambiente Abitare15 ore fa

Gli studenti, grazie a un fumetto, insegnano agli adulti come difendersi dalle alluvioni

Val di Non – Sole – Paganella15 ore fa

Attraversamento dell’abitato di Romallo, aggiudicati i lavori per la messa in sicurezza

Val di Non – Sole – Paganella15 ore fa

Mobilità sicura e scorrevole sulla statale 42 del Tonale: una rotatoria per lo svincolo Ossana-Peio

Giudicarie e Rendena16 ore fa

Giudicarie: fermato 3 volte in pochi giorni sprovvisto di patente

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…5 giorni fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento4 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Trento2 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento7 giorni fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento4 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web3 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella3 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

Trento3 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza