Connect with us
Pubblicità

Tecnologia

Spid, Cns, Cie, Cps: come muoversi nella complessità della burocrazia digitale

Pubblicato

-

Con l’avvio della digitalizzazione in ogni settore, il cittadino per interfacciarsi con la Pubblica Amministrazione deve apprendere un nuovo alfabeto; CPS (Carta Provinciale Servizi) a livello locale, CNS (Carta Nazionale Servizi), CIE (Carta di Identità Elettronica) e il più recente SPID (Sistema Pubblico di Identificazione Digitale). Ma non è finita qui…
Il link Consulta il glossario rappresenta un primo passo per capire i termini dell’era digitale ormai in corso.

Il Codice dell’Amministrazione Digitale (c.d. CAD, d.lgs. n. 82/2005) conferisce a chiunque il diritto di accedere ai servizi on-line tramite la propria identità digitale, purché maggiorenne.

Quali sono i vantaggi? – L’identità digitale permette di fruire dei servizi in rete e di semplificare il rapporto tra cittadini, imprese e pubblica amministrazione tramite le tecnologie digitali.

“In Trentino ci sono oggi oltre 300.000 identità digitali (tra Spid e Carta provinciale dei Servizi), l’anno scorso sono state effettuate 558.126 transazioni con PagoPa, 166 sono i Comuni presenti sulla App io e nell’Anagrafe nazionale digitale (Anpr), mentre i servizi sull’App Io sono 1.982”… (vedi articolo completo).

Vediamo un caso concreto di applicazione della nuova legge che ha reso obbligatorio già dal 1^ ottobre 2021 l’utilizzo di SPID per acquistare una stufa con il bonus fiscale.

Soltanto se il cliente ha attivato la procedura SPID e vuole usufruire delle agevolazioni fiscali, il negoziante potrà inserire nel sito ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) i dati dell’acquirente, la documentazione di idoneità della canna fumaria e le certificazioni richieste per avviare la pratica.

Anche per INPS e Agenzia delle Entrate è diventato obbligatorio lo SPID, la cui attivazione richiede: un documento di riconoscimento italiano valido, la tessera sanitaria, un indirizzo mail e un numero di cellulare.

Il passo successivo è quello di accedere al sito di uno dei gestori di identità digitale (Identity Provider) riconosciuti e vigilati da AgID.

In Trentino bisogna registrarsi sul portale convenzionato cliccando LEPIDA (società pubblica per l’informatica e le nuove tecnologie), quindi registrarsi seguendo tutte le indicazioni delle varie fasi; in primis i propri dati anagrafici, Carta d’Identità, Tessera sanitaria, e scannerizzare i documenti.

Terminata la fase di creazione delle credenziali Spid, occorre effettuare il riconoscimento.

Con diverse modalità: gratuite oppure a pagamento, recandosi di persona presso una P.A. su appuntamento (per es. Comune, Caf, ecc..), che può svolgere gratuitamente le procedure di identificazione e consentire il rilascio successivo di SPID (su Smartphone), oppure via webcam, audio-video con bonifico o CIE, CNS o firma digitale. Tre infine sono i livelli di sicurezza previsti.

A detta degli operatori del settore con SPID è possibile svolgere una molteplicità di funzioni, tra cui anche quelle attualmente svolte dalla Carta Provinciale Servizi (CPS).

Tra gli esempi: l’invio di  istanze e dichiarazioni, firmare atti e contratti con lo stesso valore giuridico della firma autografa, accedere ai servizi online delle pubbliche amministrazioni degli Stati dell’Unione Europea, ecc..

Probabilmente ci vorrà del tempo per arrivare ad un’estensione ottimale dei servizi digitali a tutta la popolazione, perché occorre fare i conti con i requisiti dettati dall’Agenda digitale 2030 della Commissione Europea.

E’ necessario possedere tecnologie idonee e aggiornate (smartphone, computer o tablet), destreggiarsi con gli strumenti informatici magari dopo opportuna formazione, affidarsi ad infrastrutture digitali sicure e sostenibili per il mercato e le istituzioni digitalizzate.

In un’era così avveniristica quali sono i rischi della burocrazia digitale? – Un interessante contributo della politologa Nadia Urbinati dal titolo “Il mito della burocrazia digitale usa il pretesto dell’efficienza per abolire la volontà umana” è stato pubblicato sul quotidiano “Domani” del 27 gennaio 2022.

Urbinati scrive che “la digitalizzazione della burocrazia può essere una trappola (quando non è una forma di esclusione e discriminazione delle persone anziane, ma non solo). Può essere anzi un espediente per tenere gli utenti fuori del sistema di controllo e per aumentare il potere discrezionale di chi decide.

L’innovazione informatica è un business molto lucrativo e non sempre dettato da motivazioni di efficienza (per fare un esempio, l’attuale versione del sistema di acquisto dei biglietti di Trenitalia è peggiore di quello precedente e chi lo usa non può fare a meno di chiedersi perché sia stato adottato).
Un problema ulteriore è la distanza dell’intelligenza sistemica dagli utenti, i quali sono molto spesso lasciati soli a districarsi in una rete di passaggi inanellati che dovrebbero portare al risultato desiderato”.

Il cittadino ha sperimentato in molte occasioni quanto tempo si spreca nel tentativo di parlare con un operatore (anziché con una voce metallica) e anche il tempo degli utenti determina inefficienza e costi. Questo spesso non viene considerato.

Ecco perché è importante per la buona amministrazione di uno Stato democratico sentire anche il parere dei cittadini/utenti.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento2 giorni fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Trento4 settimane fa

Dramma a Trento: ricercatrice muore a 42 anni per un malore improvviso

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragedia di Capodanno: è morta la 25 enne roveretana Valentina Vallenari Benedetti, troppo gravi le ferite riportate nell’incidente lo scorso 31 dicembre

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto2 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Offerte lavoro3 giorni fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

economia e finanza3 settimane fa

Il colosso Amazon licenzia 18 mila dipendenti

Rovereto e Vallagarina3 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento1 settimana fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento2 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento3 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento1 settimana fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Trento4 settimane fa

Arrivano i saldi invernali: ecco quando inizieranno

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza