Connect with us
Pubblicità

Trento

Scomparso Giuliano Morandi, è stato primario di ginecologia a Trento

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

E’ morto il prof. Giuliano Morandi. Aveva 92 anni. La sua scomparsa costituisce una grave perdita per il mondo medico e culturale trentino.

Il prof. Morandi, compiuti gli studi liceali, si era laureato in medicina e chirurgia all’università di Pavia nel 1954. Seguirono le specializzazione in oncologia all’università di Pavia nel 1958, poi in ostetricia e ginecologia all’università di Genova nel 1960 e da ultimo in chirurgia generale all’università di Pavia nel 1967.

E’ stato anche autore di numerose pubblicazioni scientifiche per le quali è stato molto apprezzato dalla comunità scientifica, conseguendo successivamente la libera docenza in patologia ostetrica.

Il prof. Morandi era entrato all’ospedale di Trento nel 1955 come assistente del prof. Mario Marchesoni. Successivamente aveva ricoperto il ruolo di aiuto dal 1962 al 1973 e quindi dal 1974 quello di primario. Il reparto ostetrico in quegli anni gravitava nell’area chirurgica del prof. Alessio Pezcoller e questa circostanza aveva dato al prof. Morandi l’opportunità di una stretta collaborazione con lo stesso prof. Pezcoller, nome eccellente della chirurgia trentina, al quale oggi è legato un prestigioso premio scientifico internazionale.

Il prof. Morandi ha legato il suo nome alla storia e allo sviluppo dell’ostetricia e ginecologia in Trentino. Prima con il suo primario Marchesoni e poi con altri collaboratori della prima ora come Carbonari Bruno, Coltro Giorgio, Gennari Marco, Franceschini Carlo e a seguire Ioppi Marco, Martinelli Gianni e il compianto Nicolodi Franco, ha creato e fatto crescere un reparto di ostetricia e ginecologia che è diventato punto di riferimento di tutto il Trentino, fortemente apprezzato anche a livello nazionale.

Gli anni del primariato sono stati contraddisti da un forte lavoro di organizzazione e ristrutturazione del reparto. Sul piano medico e scientifico aveva puntato sulle tecniche innovative e di avanguardia portando a Trento novità importanti per la cura delle pazienti. Questo grazie anche alla specializzazione conseguita in oncologia.

Pubblicità
Pubblicità

Tra l’altro l’introduzione all’ospedale di Trento della chirurgia mininvasiva vaginale, del taglio cesareo con incisione cutanea trasversale,  del Pap-test e l’avvio dello screening del carcinoma del collo uterino erano state sue creature. Dal 1973 al 1977 alla professione medica aveva poi affiancato anche quella di professore insegnando all’università di Trieste.

Dal 1961 al 1971 ha diretto l’ambulatorio del Consorzio provinciale tumori e si era impegnato per la Lega Tumori della Provincia di Trento. Erano stati anni di forte lavoro, ricco anche di soddisfazioni e riconoscimenti, come ricordano i medici che hanno avuto la fortuna di lavorare con lui.  Era impegnato sia sul fronte ospedaliero che all’esterno, attraverso attività di promozione e sensibilizzazione.

Frequentemente, terminata l’attività in ospedale, a fine giornata si spostava in vari paesi e borghi del Trentino per parlare alla popolazione di tumori e spiegare come prevenirli, dove possibile, e come scoprirli in tempo, attraverso lo screening del Pap-test per il tumore del collo uterino e della mammografia per quelli del seno.

Nel l979, dopo soli cinque anni di primariato, aveva lasciato poi il S. Chiara per trasferirsi all’ospedale zonale delle Camilliane a Trento, dove aveva portato la sua impronta e l’esperienza maturata al S. Chiara. Pur nel breve periodo di primariato ha posto quelle basi organizzative sulle quali il reparto è cresciuto negli anni: serietà professionale, studio, ricerca, aggiornamento continuo, armonia e motivazione.

Valori che pretendeva da tutti con severità quanto era esigente l’umanità e la tenerezza che metteva nella cura delle pazienti che a lui si affidavano e che voleva diventasse preciso comportamento di ogni operatore del suo reparto. Insegnamenti  mai superati che ancora oggi sono attuali e punti di riferimento irrinunciabili per chi svolge la professione di medico.

Il primario è stato ricordato con affetto e cordoglio dal Dott. Marco Ioppi, Presidente Ordine dei Medici e da numerosi medici già collaboratori del prof.  Giuliano Morandi

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Val di Non – Sole – Paganella9 ore fa

Andalo, cambia il sistema di conferimento dei rifiuti da parte delle aziende

Italia ed estero10 ore fa

Addio al bonus 18enni, i fondi a spettacoli ed editoria

Val di Non – Sole – Paganella12 ore fa

L’intera Val di Non imbiancata: Vigili del Fuoco al lavoro

Trento12 ore fa

Ordine Infermieri: «Restituire ai pazienti la vicinanza dei familiari significa restituire un diritto umano»

Trento13 ore fa

La decorazione natalizia della polizia di Stato sul grande abete in piazza Duomo

Trento13 ore fa

Weekend dell’Immacolata, neve in esaurimento. Domenica traffico da bollino nero

Musica14 ore fa

Isera, Palazzo de’ Probizer: Agorart Ensemble in concerto

Fiemme, Fassa e Cembra14 ore fa

Nuovo ospedale di Cavalese: una grande proposta per i bisogni della comunità

Trento14 ore fa

Superato il limite della decenza: ora rubano i vasi di rame dai cimiteri

Trento15 ore fa

Neve in Trentino, la situazione della viabilità alle ore 10.30

Val di Non – Sole – Paganella15 ore fa

A Spormaggiore arriva il “Consiglio comunale dei ragazzi”

Trento15 ore fa

5 centimetri di neve a Trento, in azione la macchina comunale. Nel pomeriggio in arrivo la pioggia

L'Editoriale16 ore fa

In Trentino centrodestra ancora favorito. La leadership cambia a favore di Fratelli d’Italia

Trento16 ore fa

Arrivano i turisti: la stagione invernale si apre con successo

Italia ed estero16 ore fa

Dal 12 al 16 dicembre mobilitazioni nazionali contro la manovra di bilancio: le motivazioni

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…1 settimana fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Io la penso così…5 giorni fa

Sono fan dei Maneskin…ma quando si esagera non va bene

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento3 giorni fa

Circonvallazione ferroviaria Trento: pian piano la verità viene a galla

Trento3 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento1 settimana fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Le ultime dal Web4 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Meteo2 giorni fa

Da giovedì sera sul Trentino torna la neve anche a quote basse

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella6 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza