Connect with us
Pubblicità

Trento

Concerto Vasco Rossi, il centro destra appoggia Fugatti: «Realtà impone di guardare avanti»

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

La seconda giornata della tornata dei lavori in aula di consiglio del mese di febbraio è stata dedicata quasi intermamente alle comunicazione per l’iter organizzativo da parte del presidente Maurizio Fugatti. La comunicazione nel merito era stata richiesta dalle opposizioni.

L’aula ha respinto quattro delle sei risoluzioni proposte sul concerto di vasco Rossi. Le minoranze hanno rivolto senza esito un appello alla Giunta perché rinunci almeno ad intitolare l’area al cantautore.

Il centro destra e i consiglieri di maggioranza hanno tutti difeso le scelte della giunta. Claudio Cia di Fratelli d’Italia pur in pieno accordo con il presidente Fugatti ha puntualizzato però che l’organizazione del grande concerto del cantautore di Zocca «è un’iniziativa della Giunta ma non della coalizione di centro destra. Per questo FdI non parteciperà alla votazione di alcuna risoluzione perché il gruppo, non essendo stato coinvolto, ritiene opportuno estraniarsi dal dibattito».

Pubblicità
Pubblicità

Claudio Cia ha detto di avere fiducia nella figura di Fugatti e anche chi è contrario deve rassegnarsi perché il concerto si farà perché ci sono vincoli e quindi ci si deve augurare che questo eventi porti visibilità al Trentino. Si deve tifare tutti uniti perché tutto vada bene. La Pat, ha sottolineato, è in grado di raggiungere l’obiettivo come ha dimostrato nel 1995 con la visita del Papa a Trento. Evento che deve svolgersi in sicurezza anche sanitaria. Anche la sospensione del traffico ferroviario fa parte di una scelta forte a favore della sicurezza. Da mesi il dibattito si è concentrato sul concerto di Vasco dimostrando ancora una volta che la politica è scollegata dalla realtà. Realtà che impone anche di guardare oltre l’emergenza.

Gianluca Cavada (Lega) ha ringraziato il presidente Fugatti per aver dissipato le ombre e le incertezze iniziali su quest’evento in materia di sicurezza. “Abbiamo ampie garanzie – ha sottolineato – e non vi sono quindi grandi preoccupazioni per come andrà”. E ha aggiunto: “Forse c’è una certa invidia e un fastidio da parte della minoranza che gufa su questo concerto perché non riesca al meglio”. L’auspicio è a suo avviso che, alla fine, dall’evento di maggio tragga vantaggio tutto il Trentino.

Luca Guglielmi (Fassa) ha plaudito all’impatto positivo che quest’evento avrà per il turismo con sold out già raggiunto negli alberghi in quei giorni a Trento. “Vasco Rossi come cantante non mi fa impazzire – ha concluso – ma l’importante è che il turista venga e si trovi bene nel nostro territorio”. Certo sono stati coinvolti per il food e il beverage e le sponsorizzazioni imprenditori da fuori provincia, ma questo è normale ed è già accaduto con l’adunata degli alpini del 2018. Si tratta piuttosto, per Guglielmi, di incentivare i produttori e i baristi locali a rendersi protagonisti di quest’evento. Infine per il consigliere anche un evento come questo contribuirà al ritorno alla normalità dopo la pandemia.

Pubblicità
Pubblicità

Roberto Paccher (Lega) ha criticato le opposizioni che “stanno solo cercando pretesti per mettere in cattiva luce l’evento”. E ha ricordato che l’area San Vincenzo è stata acquistata dalla Giunta di centrosinistra per 30 milioni di euro e non è mai stata valorizzata. Oggi finalmente si ospita in quest’area un evento che garantirà un importante ritorno economico nella città di Trento.

L’indotto ci sarà sicuramente come è accaduto con l’adunata degli alpini. Secondo Paccher quell’area servirà inoltre per ospitare altri concerti in Trentino. Sbagliano le , secondo il consigliere leghista, a sollevare problemi a priori: sarà semmai legittimo criticare l’evento ex post perché bisogna prima vedere come andrà.

Devid Moranduzzo (Lega) ha sottolineato che questo concerto offre un’opportunità in più alla città di Trento e alla nostra provincia. Ha aggiunto di apprezzare interventi come quelli di Coppola e Olivi, mentre ha criticato gli interventi di Zanella che, se questo concerto fosse stato organizzato dalla Provincia di Bolzano, secondo Moranduzzo avrebbe rimproverato la Giunta Fugatti di non averlo saputo portare qui. Secondo il consigliere con questo evento la Giunta dimostra di pensare all’economia del nostro territorio.

Mara Dalzocchio (Lega) ha osservato che quando si organizzano eventi del genere non si può prevedere tutto, perché si sa dove si parte ma non si sa dove si arriva, specie se si vendono 100.000 biglietti. Evidentemente, per Dalzocchio, le minoranze hanno invece la bacchetta magica.

Quanto alla via prevista dalla Provincia per Vasco Dalzocchio ha ricordato che il Comune di Jesolo ha intestato dei luoghi a Mike Bongiorno e a Carla Fracci. Infine Dalzocchio ha sottolineato che nessuno vuole organizzare un evento come questo senza rispettare le norme. Ci mancherebbe altro che non si garantisca la sicurezza? Certo i problemi ci sono ma saranno trovate delle soluzioni. In ogni caso, per la capogruppo della Lega, se ne riparlerà dopo il 20 maggio.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento2 settimane fa

Caro bollette, supermercati Eurospin: «Abbiamo perso ogni speranza»

Trento3 settimane fa

Caro energia: dalla provincia arrivano 180 euro per ogni famiglia

Trento3 settimane fa

Autovelox e semafori intelligenti in funzione dal 19 settembre. Ecco dove sono installati

Trento3 giorni fa

Relazione della D.I.A.: in Trentino presenti le Mafie Calabresi, nigeriane e albanesi

Arte e Cultura3 settimane fa

A Riva del Garda Serena Dalla Torre si riconferma campionessa italiana di Body Painting

Trento3 settimane fa

Dopo 20 anni di amore Tony Menegatti sposa la sua Laura

Trento2 settimane fa

Il comune fa cassa: 104 multe in sole 3 ore grazie ai nuovi semafori «intelligenti»

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Impiccato in garage, i Carabinieri di Borgo compiono il miracolo

Trento1 settimana fa

Ritrovata la 18 enne scomparsa sabato dopo la scuola

Politica1 settimana fa

Elezioni 2022, ecco i primi trombati eccellenti

Io la penso così…5 giorni fa

Giulia Torelli: Le turbe psichiche di questo soggetto sono particolarmente evidenti

Val di Non – Sole – Paganella5 giorni fa

Dramma in Val di Non: il corpo di una donna recuperato nella forra del torrente Pongaiola

Trento3 settimane fa

Morto a soli 61 anni Luca Mazzalai, partecipò ad oltre 20 edizioni della Trento Bondone

Le ultime dal Web1 settimana fa

«I vecchi devono stare a casa fermi, immobili, e non devono votare». è bufera su Giulia Torelli – IL VIDEO

Trento4 settimane fa

Trento, lavorare per le cooperative sociali a 4 euro l’ora: «Non ce la facciamo a vivere»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza