Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

A Denno 1.210 residenti, numeri stabili rispetto all’anno scorso. «Ma tanti giovani se ne vanno»

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

1.210 residenti, 617 maschi e 593 femmine, con 519 nuclei familiari.

Numeri stabili a Denno per quanto riguarda la popolazione residente, rimasta pressoché invariata rispetto a un anno fa, quando nel Comune della Bassa Val di Non si contavano 1.212 persone (614 maschi e 598 femmine).

Un saldo, dunque, leggermente negativo con un -2 dovuto al -4 nel saldo migratorio e al +2 nel saldo naturale nati/morti. Nel corso del 2021 sono stati registrati 10 decessi, 3 maschi e 7 femmine, a fronte di 12 nascite, 10 maschi e 2 femmine.

Pubblicità
Pubblicità

Certamente un dato positivo, questo, come sottolineato dal sindaco di Denno Paolo Vielmetti (nella foto). «Si tratta di un dato confortante – sono le parole del primo cittadino – anche se è innegabile che anche il nostro Comune soffra della crisi di natalità che sta colpendo tutta la nazione. Metro della situazione è il fatto che quest’anno, purtroppo, la nostra scuola materna abbia perso una sezione, poiché i bambini iscritti sono passati dagli oltre 50 di un paio d’anni fa ai 25 attuali».

Dei 1.210 cittadini residenti attualmente a Denno, 32 rientrano nell’età prescolare, 127 nella fascia 5-14 anni, 260 nella fascia 15-34 anni, 524 nella fascia 35-65 anni e 267 sono over 65.

La conformazione del paese, con una forte concentrazione edificatoria in centro storico, anche con palazzi importanti e quindi poco propensi a soddisfare le esigenze delle famiglie moderne alla luce dei molti vincoli legati alla ristrutturazione, non aiuta purtroppo le giovani coppie a insediarsi sul territorio.

Pubblicità
Pubblicità

«Questo nonostante non manchino le opportunità – aggiunge Vielmetti –. Credo infatti che Denno, essendo provvisto dei principali servizi come quello scolastico (materna, elementari, medie) oltre ad altri servizi di carattere privato di cui usufruiscono anche i cittadini dei paesi vicini, possa essere una buona soluzione di residenza».

«Anche perché le distanze dai grandi centri cittadini in cui si concentrano le maggiori opportunità occupazionali, che un tempo sembravano enormi, ora si sono notevolmente ridotte, soprattutto in termini di tempi di percorrenza, grazie alla nuova viabilità in particolare verso la Valle dell’Adige».

Un altro fenomeno al quale Denno non è rimasto immune, è la migrazione dei giovani verso altre realtà, anche lontane, che offrono possibilità di lavoro più remunerative e appaganti.

«Il sommarsi di questi fattori – spiega il sindaco – fa sì che vi sia sempre maggior carenza di personale specializzato, con conseguente perdita di molte attività, soprattutto di carattere artigianale, anche sul nostro territorio. Fortunatamente resiste il mondo agricolo, che riesce a trattenere qualche giovane agricoltore con nuovi insediamenti».

Interessante, infine, il confronto con i numeri relativi al censimento 2011. Mettendo vicini i dati di oggi e quelli di una decina di anni fa, si nota un trend negativo.

Al tempo i residenti a Denno erano 1.252 (629 maschi e 623 femmine), 42 in più rispetto al 2022, con il Comune noneso che conta, lo ricordiamo, 1.210 residenti (617 maschi e 593 femmine).

«È importante considerare che questo dato non tiene conto dei flussi migratori, che sono stati più consistenti negli anni tra il 2010 e il 2015 e che invece negli ultimi anni vedono un calo della popolazione di origine straniera che prende residenza da noi – conclude Vielmetti –. Attualmente la popolazione di origine straniera si attesta intorno al 10-12% del totale. In particolare a Denno si è insediata una folta rappresentanza di persone di nazionalità rumena e marocchina. Sicuramente, se scorporiamo questa fetta di popolazione, rispetto a qualche decennio fa la popolazione “autoctona”, mi si passi il termine, è in netto calo».

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Ambiente Abitare1 ora fa

Clima: Coldiretti, ghiacciai addio in anno più caldo di sempre +1,6 C°

Trento2 ore fa

Firmato un protocollo d’intesa per sostenere le aziende che lavorano sui mercati esteri

Bolzano2 ore fa

Alpe di Siusi: valanga travolge scialpinisti, per fortuna finisce tutto bene

Bolzano2 ore fa

Auto si schianta contro un albero: feriti trasportati al pronto soccorso

Piana Rotaliana2 ore fa

Istituto Agrario, iscrizioni fino al 10 dicembre e “premio” Eduscopio per la preparazione universitaria

Trento5 ore fa

Consiglio di Stato: altra sospensione della legge provinciale sul gioco d’azzardo

Valsugana e Primiero6 ore fa

Primiero: truffe agli anziani, la Chiesa scende in campo con i Carabinieri

Trento6 ore fa

Asse Brennero: incontro tra le Camere di Commercio e dell’Economia

Ambiente Abitare6 ore fa

Bene la qualità dell’aria nel mese di novembre in tutto il Trentino

Trento6 ore fa

Ieri a palazzo Chigi ncontro tra la Commissione Protezione civile e il ministro Musumeci

economia e finanza7 ore fa

Istat: confermata la crescita di Pil e lavoro, ma rimangono dubbi per il 2023

Arte e Cultura8 ore fa

Alla Batibōi Gallery di Cles l’esposizione “PRINT ME LOUD” – 5 artiste – 5 tecniche diverse

Cani Gatti & C9 ore fa

Associazioni animaliste, divieto catena: “La legge sarà un valido strumento per migliorare la vita di molti cani.”

Vita & Famiglia10 ore fa

La denuncia di Pro Vita & Famiglia: «Ecco come l’UE vuole imporre l’utero in affitto»

Fiemme, Fassa e Cembra13 ore fa

Drammatico incidente a Tesero, muore Giancarlo Vinante

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…6 giorni fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento2 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento1 settimana fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Le ultime dal Web3 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Io la penso così…3 giorni fa

Sono fan dei Maneskin…ma quando si esagera non va bene

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella4 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

Trento3 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento3 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza