Connect with us
Pubblicità

Trento

Torna la «malamovida» insieme a risse e degrado in centro storico – IL VIDEO

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Cambiare tutto per alla fine non cambiare nulla, anzi, peggiorando ancora di più le cose. Urla, urina e vomito, bottiglie rotte, risse e danneggiamenti nei confronti della macchine parcheggiate. Non si ferma quindi la mala movida a Trento.

Anche questa notte, nel Vicolo Santa Maria Maddalena, ci sono stati degli episodi di schiamazzi e di degrado causati da oltre un centinaio di ragazzi.

Il baccano è cominciato dalla prima serata ed è continuato fino alle 2.30 circa. Il disturbo, dichiarano i residenti ormai allo stremo, è persistito fino alle due del mattino con fiumi di birra che scorreva fino alla chiusura dei bar. 

Pubblicità
Pubblicità

«Ieri sera, come sempre – spiegano i residenti – molta gente ha iniziato a riunirsi nei bar e davanti ai bar, ammassati e parlando a voce alta, nella tarda serata (circa le 23) e si è fermata con i conseguenti disagi (urla, pipì e vomito, bottiglie rotte e addirittura alzando le mani e buttandosi addosso alle auto parcheggiate) fino alle 2 di notte (in concomitanza con la chiusura dei due bar in zona)».

Alle 12.40 qualcuno dei residenti ha chiamato il 112 per segnalare una mini rissa con annesse urla di tipo «animale» ma – sottolineano i residenti –  è stato risposto che al momento le pattuglie erano occupare e, appena libere, avrebbero mandato qualcuno.

Non si hanno notizie se siano passate o meno, «sta di fatto che fino alle 2 circa la storia non è cambiata…»Concludono i residenti.

Pubblicità
Pubblicità

Il problema è conosciuto e si trascina ormai da oltre 5 anni a suon di ordinanze, promesse, momenti di tensione, confronti fra politici e comitato anti degrado, e blitz delle  forze dell’ordine. Alla fine però non succede nulla e gli episodi di degrado e di disturbo nei cofnronti delle famiglie che abitano nella zona continuano a spron battuto.

Degrado, droga, musica fino alle 4 del mattino, urla, schiamazzi, angherie varie nei confronti dei residenti e della scuola che dopo le numerose denunce ed esposti sono stati minacciati. Ma non è tutto: dentro la Movida si sono infiltrate anche frange di anarchici e i centri sociali trentini che più di una volta hanno attaccato e aggredito le forze dell’ordine.

E adesso chi lo dice al Sindaco della notte Giulia Casonato (con delega alla vivibilità urbana e socialità notturna) che per l’ennesima volta tutto ritorna al punto di partenza. Tanti paroloni ma decisioni pari allo zero.

E adesso? I residenti osserveranno stupiti il nuovo teatrino in arrivo oppure procederanno con nuovi esposti in procura? Il sindaco Ianeselli, che ricordiamo detiene le deleghe sulla sicurezza del capoluogo interverrà sulle forze dell’ordine e sul Questore chiedendo zero tolleranza? Ai posteri l’ardua sentenza….

 

  • Pubblicità
    Pubblicità
Rovereto e Vallagarina6 giorni fa

Tragico incidente nella notte a Isera, perde la vita un 21 enne di Avio

Trento2 giorni fa

Trovate dai cani antidroga centinaia di dosi nascoste nelle piazze di Trento: 30 denunce nello scorso week end

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Mamma orsa in giro con i cuccioli a Spormaggiore – IL VIDEO

Trento18 ore fa

«Via da Trento per la paura»: la storia di Patrizio e Ivana emigrati felici in Slovenia

Trento5 giorni fa

Rischia di travolgere i bambini, bloccato dai genitori: «Sono soggetto alla 104, non possono farmi nulla»

Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Noriglio in mano alle baby gang e al degrado. La denuncia di Andrea Bertotti

Trento1 settimana fa

Tutti animalisti con gli orsi degli altri

Trento1 settimana fa

Mega rissa tra stranieri in centro storico nella notte – IL VIDEO

eventi1 settimana fa

Miss Italia: è Eleonora Lepore di San Candido «Miss Schenna»

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Per ferragosto a Cles quattro giorni di eventi ‘fantastici’

Trento4 giorni fa

Vittoria De Felice contro il PD Trentino: «Partito borghese che non vede i veri problemi della gente»

Fiemme, Fassa e Cembra5 giorni fa

Miss Italia torna a Moena: la reginetta è Giulia Barberini. Eletta anche la Soreghina 2023

Trento1 settimana fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

Rovereto e Vallagarina1 settimana fa

Ritrovato dopo due giorni il corpo di Willy, il ragazzo annegato nel lago di Lavarone

fashion7 giorni fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza