Connect with us
Pubblicità

Ambiente Abitare

Sostenibilità ed ecologia, come la protezione ambientale parte dalle aziende

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Lo sviluppo mondiale degli ultimi anni ha messo al centro temi particolarmente impellenti e sentiti, come la tutela dell’ambiente, la sostenibilità e l’etica.

Non è un caso che abbiamo assistito ad una graduale crescita nella richiesta di provvedimenti alle aziende volti alla salvaguardia ambientale, provenienti in particolar modo dalle nuove generazioni.

Molte aziende hanno risposto in maniera positiva e si sono già attivate per rispondere con soluzioni nuove, concrete e innovative. I movimenti studenteschi del “Global Strike for Future” hanno lanciato un messaggio di urgenza del cambiamento e questo ha influito anche sui vertici delle nazioni, come dimostra il G20 tenutosi a giugno a Osaka.

Pubblicità
Pubblicità

I consumatori più giovani non chiedono unicamente alle imprese di garantire una produzione sostenibile e che preveda il minor impatto ambientale possibile, ma anche una comunicazione che si allinei con i nuovi valori di riferimento.

Proprio per questo motivo le aziende si stanno concentrando anche sul lanciare progetti e campagne che vedono come concept principale l’etica ambientale e la sostenibilità. Grazie ai cambiamenti che grandi e piccole imprese attueranno sarà realmente possibile attuare un’inversione di rotta.

Come può un’azienda tutelare l’ambiente? – Non ha importanza la grandezza dell’azienda, che sia piccola, media o grande, questa è in grado di avere un’impronta ambientale molto alta, in base alla gestione delle sue attività. Basti pensare alla produzione e gestione dei rifiuti, all’inquinamento dell’aria o l’inquinamento acustico.

Pubblicità
Pubblicità

Pertanto, ogni impresa è tenuta a rispondere alla grande richiesta di una maggiore tutela dell’ambiente. Non soltanto dovranno cambiare i flussi di produzione e la filiera di distribuzione, ma anche i comportamenti dei singoli dipendenti dovranno attenersi a nuove norme e accorgimenti.

Quindi, vediamo quali sono le attività principali su cui le aziende sono tenute ad agire nel rispetto della natura.

1. Corretta gestione e recupero dei rifiuti. Come si può facilmente immaginare, lo smaltimento dei rifiuti è uno dei temi più caldi e sul quale si stanno concentrando molti sforzi. Innanzitutto, è necessario organizzare e rispettare la raccolta differenziata in base alla tipologia di rifiuto che viene prodotto (es. carta, vetro, plastica ecc…). La normativa specifica prevede poi lo smaltimento di rifiuti quali toner e cartucce per stampanti da parte di una ditta specializzata.

2. Utilizzo di materiale non plastico, materiale riciclato e biodegradabile. Ogni azienda è chiamata a sostituire al massimo delle proprie possibilità i packaging in plastica, con imballaggi composti da materiali differenti, facili da recuperare e meno inquinanti. Anche gli uffici devono fare la loro parte, limitando l’utilizzo di carta e preferendo sempre quella riciclata.

3. Utilizzo di energie rinnovabili. Quella delle fonti di energia è sicuramente una parte cruciale del cambiamente. Utilizzare energia da fonti rinnovabili è un grande passo che qualsiasi azienda può intraprendere così da generare un valore di tipo sostenibile. Non si tratta unicamente di pannelli solari che producono energia a impatto zero, ma anche di semplici lampadine a led, che consumano meno energia e hanno una durata maggiore.

Come si evince da questi esempi, è importante considerare che ogni tipologia di impresa deve poter contribuire, dalla grande distribuzione organizzata, fino al piccolo ufficio di liberi professionisti. Per questo motivo è importante studiare soluzioni che si adattino a ciascun business con le proprie peculiarità, sicuramente concentrandosi sui settori più critici e con il più elevato tasso di inquinamento.

A questo tipo di azioni si aggiungono anche progetti di sensibilizzazione e salvaguardia dell’ambiente creati ad hoc. Un esempio calzante è il progetto di tutela ambientale con cui Procter & Gamble Italia sostiene il WWF, ReNature Italy.

P&G, il noto colosso americano detentore di molti dei marchi di largo consumo presenti sul territorio italiano, ha stretto un’importante partnership con il WWF nel più grande progetto di rinaturazione su vasta scala mai creato in Italia.

Con l’obiettivo di tutelare il 30% della biodiversità italiana entro il 2030, P&G ha previsto investimenti per la riqualificazione di 1.000.000 di m² di aree verdi presenti su tutta la penisola. Si tratta di un’azione molto ambiziosa ma essenziale in quanto il territorio italiano è il custode di un’immensa biodiversità vegetale e animale.

Certificazioni che fanno la differenza – Importante infine far presente che è possibile conseguire delle certificazioni che ufficializzano il proprio impegno nella tutela dell’ambiente. Tra le principali troviamo le seguenti:

ISO 14001. Si tratta della certificazione più diffusa in materia di sostenibilità ambientale. Attesta quindi lo standard del sistema di gestione ambientale a sostegno delle imprese per il rispetto dell’ambiente e la riduzione degli impatti negativi. Ogni anno vengono certificate più di 250.000 aziende;
ISO 50001. Si tratta di una certificazione energetica e permette di aumentare e migliorare l’efficienza energetica in azienda con un utilizzo razionale e consapevole volto a diminuire gli sprechi e le emissioni di CO₂.

 

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Val di Non – Sole – Paganella11 minuti fa

Incidente Pellizzano: deceduto uno dei centauri coinvolti nello scontro

Alto Garda e Ledro21 minuti fa

Poste: in agosto nuove chiusure dell’ufficio di Varone

Trento33 minuti fa

Protezione civile del Trentino: allerta gialla fino al 28 giugno

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

I Marlene Kuntz sbarcano in Val di Pejo

Trento2 ore fa

Ponte di san Lorenzo: dopo una fuga in contromano, bloccato nigeriano ubriaco

Politica3 ore fa

Da domani in aula a riforma delle Comunità in aula senza tempi contingentati

Trento3 ore fa

Servizio civile: candidature entro fine luglio, 102 nuove proposte e 95 posti a disposizione

Valsugana e Primiero3 ore fa

Tezze rivendica le barriere antirumore

Valsugana e Primiero3 ore fa

Incidente sulla strada verso Baselga di Pinè: rimangono feriti una 76enne e un 83enne – IL VIDEO

Italia ed estero3 ore fa

Napoli: 10 ore al giorno per 280 euro al mese, scoppia la polemica

Trento4 ore fa

È morto Leonardo Del Vecchio, il fondatore del colosso Luxottica. A 22 anni si era trasferito in Trentino

Trento4 ore fa

Investimenti in impianti fotovoltaici: domande per le imprese dal 4 luglio fino a fine dicembre 2023

Italia ed estero4 ore fa

Covid, contagi in aumento: oggi vertice Governo-Inail sulle mascherine. I piani potrebbero cambiare

Rovereto e Vallagarina5 ore fa

“Orto San Marco-Setàp”, a Rovereto un progetto di rigenerazione urbana e sociale

Arte e Cultura5 ore fa

A Mezzano apre i battenti la mostra “Schweizer e i luoghi dell’Anima”

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 83 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 121 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 99 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Calano i ricoveri

eventi3 settimane fa

Dal 17 al 26 giugno tornano a Trento le Feste Vigiliane

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 166 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Alto Garda e Ledro3 settimane fa

Stop alla viabilità a Riva del Garda: si girano le scene di un film americano

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 49 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino con nessun positivo al molecolare

Trento3 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Società3 settimane fa

L’impresa di Melissa Mariotti tra lavoro in Germania e progetti turistici in Valbrenta

Politica2 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Le Vignette di Fabuffa3 settimane fa

Il 51% degli adolescenti italiani non capisce un testo scritto. Una scuola che fa acqua da tutte le parti

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Io la penso così…4 settimane fa

Protesta pronto soccorso di Arco: dov’erano i manifestanti quando governava il centro sinistra?

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza