Connect with us
Pubblicità

Le Vignette di Fabuffa

Il 22,3% degli studenti è vittima del bullismo: le responsabilità dei genitori e degli insegnanti

Insegnanti che, di fronte ad atti orribili dei propri alunni verso sfortunati compagni, si comportano come le famose tre scimmie, che non vedono, non sentono e non parlano.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Uno dei modi di dire che più rispecchiano la realtà è che, “la madre dei cretini è sempre incinta“: recentemente il Ministero della Pubblica Istruzione ha reso noti i dati relativi al bullismo e al cyberbullismo per l’anno scolastico 2020-21 (su una popolazione campione di 314.500 studenti, 2.614 scuole e 46.250 docenti).

Malgrado il Covid e le classi spesso svuotate dalle quarantene, il 22,3% degli studenti e delle studentesse ha dichiarato di essere stato vittima di bullismo, il 18, 2% è stato attivamente protagonista di atti vessatori verso i pari, l’8,4% ha subito episodi di cyberbullismo e il 7% ha preso parte attivamente a tali episodi.

E’ stupido evidenziare il motivo per cui ragazzini e ragazzine sono stati presi di mira in modo ignobile dai coetanei, ma per le statistiche questi sono numeri che valgono: motivi di ordine etnico, motivi legati all’omofobia,. all’aspetto fisico e alla disabilità delle vittime.

Evidentemente ancora troppe famiglie trasmettono ai pargoli i valori dei “Casamonica”, però c’è anche da dire che il mondo della scuola non ce la fa proprio a sradicare il fenomeno del bullismo dalle aule.

Alle elementari si è passati dalla maestra unica alle due/tre insegnanti, alle medie nel corso degli anni si sono introdotte nuove e moderne materie e aggiornatissime tecnologie, alle superiori si sperimenta il mondo dell’intelligenza artificiale e si dialoga con Samantha Cristoforetti mentre viaggia nello spazio, ma i piccoli imbecilli, che si divertono ad umiliare i coetanei, infliggendo loro traumi che si porteranno dietro per tutta la vita, continuano ostinatamente a riprodursi.

E si riproducono gli (e le) insegnanti che, di fronte ad atti orribili dei propri alunni verso sfortunati compagni, si comportano come le famose tre scimmie, che non vedono, non sentono e non parlano (a proposito, i loro nomi sono Mizaru, Kikazaru e Iwazaru). Ci sono ragazzi e ragazze che vengono quotidianamente presi in giro ed umiliati, per anni: verrebbe da pensare che certi insegnati sono bulli e bulle pure loro, gente che non capisce dove stia il problema di fronte ad un ragazzino che perquote un compagno.

Già in terza elementare le maestre si ostinano ad insegnare la conversazione in inglese, degna di una merenda da thè tra attempate intellettuali londinesi, alle superiori si studiano gli algoritmi usati da Sergio Marchionne per creare il passagio da Fiat a Fca, ma se si insegnasse ai ragazzini il valore dell’empatia, per una convivenza civile (e felice), magari gli psicologi avrebbero un po’ di lavoro in meno.

Che poi si tratterebbe, per dirla facile, dell’Educazione Civica. Il mettersi nei panni dell’altro è un’esperienza di vita straordinaria, che dovrebbe essere inserita nei programmi didattici sin dalle elementari.

Il problema sarebbe insegnarlo a Mizaru, Kiakzaru e Iwazaru, che dovrebbero poi trasmetterlo ai ragazzini.

Ok, è utopia….

Vabbè, voliamo basso, lasciamo perdere e teniamoci i bulli.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
Alto Garda e Ledro9 minuti fa

Poste: in agosto nuove chiusure dell’ufficio di Varone

Val di Non – Sole – Paganella1 ora fa

I Marlene Kuntz sbarcano in Val di Pejo

Trento2 ore fa

Ponte di san Lorenzo: dopo una fuga in contromano, bloccato nigeriano ubriaco

Politica2 ore fa

Da domani in aula a riforma delle Comunità in aula senza tempi contingentati

Trento3 ore fa

Servizio civile: candidature entro fine luglio, 102 nuove proposte e 95 posti a disposizione

Valsugana e Primiero3 ore fa

Tezze rivendica le barriere antirumore

Valsugana e Primiero3 ore fa

Incidente sulla strada verso Baselga di Pinè: rimangono feriti una 76enne e un 83enne – IL VIDEO

Italia ed estero3 ore fa

Napoli: 10 ore al giorno per 280 euro al mese, scoppia la polemica

Trento4 ore fa

È morto Leonardo Del Vecchio, il fondatore del colosso Luxottica. A 22 anni si era trasferito in Trentino

Trento4 ore fa

Investimenti in impianti fotovoltaici: domande per le imprese dal 4 luglio fino a fine dicembre 2023

Italia ed estero4 ore fa

Covid, contagi in aumento: oggi vertice Governo-Inail sulle mascherine. I piani potrebbero cambiare

Rovereto e Vallagarina4 ore fa

“Orto San Marco-Setàp”, a Rovereto un progetto di rigenerazione urbana e sociale

Arte e Cultura5 ore fa

A Mezzano apre i battenti la mostra “Schweizer e i luoghi dell’Anima”

Italia ed estero5 ore fa

The Great Resignation: un fenomeno che preoccupa ma che apre le porte al cambiamento

Fiemme, Fassa e Cembra5 ore fa

Canazei: da non perdere la mostra “70 anni di Soccorso Alpino e Speleologico Trentino”

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 83 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 121 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 99 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Calano i ricoveri

eventi3 settimane fa

Dal 17 al 26 giugno tornano a Trento le Feste Vigiliane

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 166 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Alto Garda e Ledro3 settimane fa

Stop alla viabilità a Riva del Garda: si girano le scene di un film americano

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 49 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino con nessun positivo al molecolare

Trento3 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Società3 settimane fa

L’impresa di Melissa Mariotti tra lavoro in Germania e progetti turistici in Valbrenta

Politica2 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Le Vignette di Fabuffa3 settimane fa

Il 51% degli adolescenti italiani non capisce un testo scritto. Una scuola che fa acqua da tutte le parti

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Io la penso così…4 settimane fa

Protesta pronto soccorso di Arco: dov’erano i manifestanti quando governava il centro sinistra?

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza