Connect with us
Pubblicità

Trento

Fugatti: “Manovra, le risorse sono le fondamenta della nostra Autonomia”

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Salvaguardia della salute, investimenti, sostegno al sistema economico, capitale umano, il tema dell’equilibrio per un Trentinopolicentrico” e “vivo” in tutte le sue componenti territoriali.

Sono alcuni dei pilastri indicati dal presidente Maurizio Fugatti per la manovra economico-finanziaria 2022-2024 della Provincia autonoma di Trento, illustrata oggi al consiglio provinciale dove da domani comincerà la discussione sul testo. Una manovra espansiva, così l’ha indicata Fugatti, per lo sviluppo del Trentino nel prossimo triennio, che consente di attivare risorse per le infrastrutture pubbliche e gli incentivi all’economia, senza aumentare le tasse a carico di cittadini e imprese.

Con l’obiettivo strategico di favorire la crescita e un’attenzione particolare alla sostenibilità finanziaria: perché è proprio dalle risorse – le “fondamenta dell’Autonomia trentina – che potrà continuare a crescere il Trentino, coinvolgendo strutturalmente risorse esterne alla finanza provinciale e condividendo gli sforzi tra il sistema pubblico e quello privato: sia investitori istituzionale che privati, tenuto conto che il risparmio privato in Trentino vale 5 volte il bilancio provinciale.

Pubblicità
Pubblicità

Nel suo intervento, Fugatti ha inoltre ricordato la lotta in corso alla pandemia e ha ringraziato tutti coloro che hanno dato il proprio straordinario contributo per la maratona vaccinale. Il presidente ha annunciato che nell’ambito del rinnovo dei contratti collettivi provinciali di lavoro, con un ulteriore emendamento della Giunta provinciale, verranno garantire risorse straordinarie a favore del personale sanitario trentino, ancora fortemente impegnato a causa della pandemia.

Una manovra per la crescita – Lo scenario in cui si muove la stessa autonomia, ha sottolineato Fugatti, è del tutto inedito, a partire dalla sua incertezza. Il Trentino non è affatto “impaurito e privo di progettualità”, come vorrebbe un certo cliché, ma è consapevole dei propri limiti e li trasforma in opportunità.

Con la manovra economico-finanziaria, si mettono dunque complessivamente in circolo 4,6 miliardi di euro di risorse effettive e si portano a 1,7 miliardi le opere pubbliche finanziate, anticipando già al 2022 la chiusura del programma da 300 milioni di euro di investimenti in grandi opere finanziate a debito.

Pubblicità
Pubblicità

L’intervento raccoglie i frutti del recente accordo finanziario con lo Stato, che garantisce strutturalmente maggiori risorse per circa 118 milioni di euro annui. Trattativa che, ha precisato Fugatti,non può e non deve rappresentare un punto di arrivo”, ma è in evoluzione.
In questo senso rimane alta l’attenzione della Provincia non solo alla prossima riduzione della pressione fiscale prevista dalla legge di bilancio dello Stato per il 2022, ma a tutta la riforma oggetto del disegno di legge delega in discussione in Parlamento, che vede l’Amministrazione trentina alla ricerca di una contropartita finanziaria.

La straordinaria occasione del PNRR – Il Trentino ha poi di fronte “un’altra grande occasione – così il presidente -, quella di sfruttare al meglio le risorse esterne alla finanza provinciale che mai come in questo momento stanno affluendo sul territorio provinciale”. Il riferimento è in particolare alle risorse del PNRR e del PNC (Piano nazionale per gli investimenti complementari): a oggi i provvedimenti statali già adottati e quelli in corso di adozione evidenziano un volume di risorse che transiterà sul bilancio della Provincia o degli enti locali già pari a 250 milioni di euro, per trasporti, edilizia scolastica, sanità, ciclabili, rigenerazione dei borghi. A tali risorse si aggiungono quelle di cui beneficiano direttamente enti e soggetti diversi dalla Provincia e dagli enti locali oltre all’investimento di RFI per la circonvallazione ferroviaria di Trento che impatterà sul territorio per 930 milioni di euro.

Parlando di PNRR e PNC, ha ribadito Fugatti, si tratta quindi nel complesso di 1,2 miliardi di euro, che potranno crescere ulteriormente grazie al confronto in corso tra i ministeri e i vari assessorati della Provincia.

Importante anche l’apporto della nuova programmazione comunitaria 2021-2027, pari a 653 milioni di euro, con un differenziale positivo di 130 milioni rispetto al 2014-2020.

Attenzione al lavoro pubblico e privato – L’attenzione al lavoro è confermata, riguardo al settore privato, dagli interventi per il “Progettone” e per l’Agenzia del lavoro, oltre alle risorse a disposizione del territorio per il progetto GOL finanziato dal PNRR.

Per quanto attiene al rinnovo dei contratti del comparto pubblico provinciale, la manovra finalizza 63,3 milioni di euro a regime a decorrere dal 2022, a cui va ad aggiungersi l’indennità di vacanza contrattuale per il triennio 2022-2024. Circa il riconoscimento degli arretrati 2019-2021, la Giunta è inoltre disponibile ad affrontare la questione in sede di assestamento di bilancio.

Tasse invariate e riforme – Ulteriore caposaldo della manovra illustrata dal presidente è la scelta di non modificare la pressione fiscale per sostenere le famiglie e delle imprese.

Prosegue infine lo sforzo di innovazione del sistema trentino. Fugatti ha indicato i percorsi avviati per la riforma della sanità, la riforma della Pubblica amministrazione trentina verso unDistretto Trentino intelligente” e la riforma istituzionale.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento3 ore fa

I sindacati contro Dorigatti di «Sportivando»: «Faccia anche un po’ di autocritica»

Arte e Cultura3 ore fa

Lorenza Poletti presenta il suo nuovo libro “Le radici del Viburno” sabato 28 a Cles

Val di Non – Sole – Paganella6 ore fa

Ecco il nuovo ponte tra Vigo e Bastianelli a Ton

Trento6 ore fa

Euregio, presentati oggi a Innsbruck i primi risultati dell’indagine rappresentativa che comprende 4.500 interviste

Spettacolo6 ore fa

Auditorium S. Chiara: ieri lo spettacolo «Torneranno i giorni dei sogni», arte, danza e musica che sa di futuro

Italia ed estero6 ore fa

Sorpresa fra le vigne per un agricoltore: si trova davanti due sciacalli dorati – IL VIDEO

Arte e Cultura6 ore fa

A Castel Thun la mostra dossier «Atala e Chactas» dello scultore Innocenzo Fraccaroli

Trento6 ore fa

Coronavirus: un nuovo decesso e 192 casi positivi nelle ultime 24 ore

Val di Non – Sole – Paganella6 ore fa

Sabato 28 maggio la dodicesima edizione della «Cena di Gala». Attese quasi 700 persone alla Cocea di Taio

Val di Non – Sole – Paganella7 ore fa

L’obiettivo? Creare sinergie sulle buone pratiche di sostenibilità: a Ossana un confronto tra sindaci dei piccoli Comuni

Val di Non – Sole – Paganella7 ore fa

«Italia. Quale futuro»: auditorium sold out per il dibattito che si è tenuto lunedì a Cles

Valsugana e Primiero8 ore fa

Referendum giustizia: il 27 maggio l’incontro promosso dalla Lega a Levico Terme

Trento8 ore fa

Il saluto del vicepresidente Paccher al questore Francini

Val di Non – Sole – Paganella11 ore fa

“Oltre: un dolce da condividere”: gli studenti dei Cfp Enaip di Ossana e Cles e gli anziani della Val di Sole si incontrano nella tradizione

Bolzano11 ore fa

Sequestra e tortura con un coltello la convivente: l’imputato patteggia una pena di tre anni

Trento3 settimane fa

Mauro Ottobre perde anche in appello con La Voce del Trentino. Dovrà pagare altri 22 mila euro

Politica4 settimane fa

Nella prossima seduta consiliare in discussione 6 ddl, compreso quello sulla terza preferenza

Trento2 settimane fa

Coronavirus: un decesso e 326 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: contagi e ricoveri in calo nelle ultime 24 ore

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Orso a spasso tra i meleti di Mechel – IL VIDEO

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 426 contagi nelle ultime 24 ore. In salita i ricoveri

Trento4 settimane fa

Coronavirus: contagi contenuti e nessun decesso nelle ultime 24 ore

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 66 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Telescopio Universitario4 settimane fa

Ricerca, l’Europa premia ancora l’Università di Trento

Politica3 settimane fa

Anche una delegazione Trentina alla conferenza di Fratelli d’Italia, Meloni: «E’ arrivato il nostro tempo»

Trento4 settimane fa

Vasco diffonde la prime foto del grande palco del Concerto di Trento. Saranno 11 i musicisti impegnati nel live

Politica3 settimane fa

Consiglio straordinario il 16 maggio per la comunicazione sull’A22

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

In fiamme un camioncino nel parcheggio del Rovercenter – IL VIDEO

Politica3 settimane fa

Fratelli d’Italia chiede un incontro col governatore, Urzì: «Ecco le nostre priorità per il Trentino»

Trento4 settimane fa

Concerto di Vasco Rossi: tutto quello che è meglio sapere il 20 maggio

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza