Connect with us
Pubblicità

Telescopio Universitario

Università Trento, innovare le competenze: una sfida di sistema

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

È partito dal ruolo della propria istituzione il presidente di UniTrento Daniele Finocchiaro, nell’ultimo appuntamento con i tavoli di lavoro tematici convocati per avviare un confronto tra l’Ateneo e gli stakeholders territoriali in vista dell’Assemblea pubblica di Ateneo che si terrà a inizio 2022.

E lo ha fatto con un’annotazione autocritica: «Io sono uscito dall’università a 25 anni, e se non ci fossi rientrato per l’incarico che ricopro oggi, forse non ci sarai entrato più. Se vogliamo realmente parlare di formazione continua e di innovazione delle competenze, allora anche l’università deve mettersi in gioco».

Il tema martedì 7 dicembre ha richiamato attorno al tavolo di Palazzo Sardagna i rappresentanti delle istituzioni e degli enti che sul territorio si occupano di formazione, di competenze, di abilità per l’imprenditorialità: oltre all’assessore Bisesti, per il sistema provinciale erano presenti Roberto Ceccato, dirigente generale del dipartimento Istruzione e Cultura; Laura Pedron, dirigente generale del dipartimento Sviluppo economico ricerca e lavoro; e Stefania Terlizzi, dirigente generale dell’Agenzia del lavoro di Trento. Accanto a loro, Maurizio Silvi e Antonio Accetturo direttore e capo della divisione Analisi e ricerca economica territoriale della Banca d’Italia; Bruno Degasperi, direttore dell’azienda speciale della Camera di Commercio che si occupa di formazione per l’impresa; Maria Cristina Poletto, responsabile dell’area Education e formazione di Confindustria Trento; Mario Barbieri, referente Relazioni istituzionali di Umana spa e Andrea Grosselli, segretario Cgil del Trentino.

Pubblicità
Pubblicità

Un tavolo che ha animato la discussione su quello che Riccardo Salomone, coordinatore dei lavori, ha descritto come un compito allo stesso tempo pratico e teorico: «Innovare le competenze è una pratica che unisce aspetti molto concreti, legati al momento in cui ci si trova e alle scelte che si devono compiere, ad esempio quali materie studiare, definire i programmi di un corso, stabilire quali abilità aggiornare. Allo stesso tempo però, richiede riflessioni molto meno contingenti e più astratte, come percepire le opportunità del futuro, valutare idee, stabilire quali e quanti rischi correre. È un lavoro su due livelli che può essere cruciale nel determinare il successo o il fallimento di un percorso di studi, di un’azienda, di un nuovo laboratorio di ricerca, di una partnership. Persino nello stabilire il livello di competitività futura di un territorio».

Uno spunto raccolto da Silvi e Accetturo, che hanno puntato l’obiettivo sulla necessità di non sovrapporre il corretto processo di innovazione delle competenze con la tendenza a specializzarle troppo, sottolineando come nelle selezioni per entrare in Banca d’Italia, ci si ritrovi spesso davanti a tanti bravi specialisti a cui manca però una visione d’insieme dell’economia, necessaria invece per cogliere l’ampiezza dei problemi e la complessità dei dossier.

Della vastità del lavoro da fare, ma anche della bontà del percorso intrapreso dalla Provincia per farvi fronte, si è detto convinto il dirigente dell’istruzione Ceccato, che ha chiesto l’aiuto di UniTrento per migliorare la qualità didattica nelle materie stem (ovvero le discipline scientifico-tecnologiche), rivendicando «il grande lavoro fatto sulle competenze della cittadinanza globale e dell’educazione civica, sullo sviluppo delle abilità linguistiche, sulla mobilità internazionale, nell’aggiornamento delle competenze digitali e sui temi dell’inclusione».

Pubblicità
Pubblicità

Un sistema dell’istruzione, quello trentino, considerato da tutti i partecipanti al tavolo molto buono, e che tuttavia, secondo Laura Pedron, ha bisogno di riconoscere una maggiore centralità al tema della formazione continua, un ambito nel quale anche l’università dovrebbe trovare un ruolo meglio definito.

Una delle direzioni che è stata più discussa e verso la quale esercitare questo maggiore protagonismo, è quella della formazione degli imprenditori. «Quello provinciale – ha chiarito Degasperi della Camera di commercio – è un enorme tessuto fatto per la quasi totalità da microimprese, nelle quali la figura dell’imprenditore e quella del manager coincidono, e dove chi ha la responsabilità dell’azienda lavora senza avere tutte le informazioni e sfidando l’ignoto. È una sfida continua per vincere la quale devono essere aiutati e l’università in questo può fare la differenza».

Terzo tavolo preparatorio all’assemblea di ateneo, 7 dicemnre 2021, rettorato

Una mission condivisa da Mario Barbieri e rispetto alla quale Poletto, di Confindustria, allarga ulteriormente il campo: «Senza invasioni, ma in modo stabile e costante, dobbiamo accentuare le collaborazioni per orientare al meglio i percorsi di studio, i contenuti, ma anche per accompagnare manager e imprenditori nel loro lavoro».

E proprio il lavoro e le sue declinazioni territoriali sono state al centro delle annotazioni di Grosselli e Terlizzi. Il primo, auspicando a nome delle parti sociali la nascita di un apprendistato di terzo livello, in grado di coniugare la permeabilità dei saperi e la flessibilità dell’offerta formativa; la seconda richiamando l’attenzione sulla necessità di ridisegnare il sistema delle politiche attive: «Superando sia la logica verticale per la quale qualcuno dall’alto capisce e decide per tutti cosa serve per risolvere il mismatch di competenze, ma anche non fermandosi all’idea che basti capire cosa serve all’impresa o al lavoratore. Perché il punto è cosa serve al territorio per crescere».

Uno spunto al quale si è collegato l’assessore Bisesti: «Dobbiamo far passare un concetto: quello che è necessario uno sforzo corale per innalzare il livello qualitativo della nostra offerta, dalle scuole professionali ai licei. La Provincia investe molte risorse e ha la possibilità di concertare senza intermediazione le proprie azioni con le realtà che si occupano della formazione dalle primarie all’università. Dobbiamo dunque fare un passo avanti nella relazione di rete tra questi attori».

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
Italia ed estero26 minuti fa

Vaiolo delle scimmie arrivato anche in Italia, nessun allarmismo solo massima attenzione

Musica2 ore fa

Francesco Bianconi e «La sua stupefacente Band» a Rovereto

Ambiente Abitare2 ore fa

Premio Arge Alp per la protezione del clima: domande fino al 15 giugno 2022

Alto Garda e Ledro3 ore fa

Ledro: prosegue l’efficientamento energetico

Trento7 ore fa

120 mila spettatori in delirio per Vasco Rossi, Trento entra nella storia della musica

Trento8 ore fa

De Luca (Live Nation): indotto di 25 milioni di euro in Trentino per il concerto di Vasco Rossi

Alto Garda e Ledro10 ore fa

Tragedia a Dro, muoiono marito e moglie dopo lo scontro con un camion

Trento10 ore fa

Vasco Live, a pochi minuti dall’inizio del concerto occupati tutti i parcheggi messi a disposizione

Trento13 ore fa

Malore alla guida, si schianta in via Pranzelores

Rovereto e Vallagarina13 ore fa

È cominciato ieri Nuvolette: quattro giorni dedicati al mondo dell’illustrazione, del racconto per immagini e del fumetto

Trento13 ore fa

Migliaia di persone stanno arrivando al Trentino Music Arena per il concerto di Vasco. Il clima è allegro e festante – IL VIDEO

Fiemme, Fassa e Cembra13 ore fa

Rinvenimento cadavere Castello di Fiemme: per ora rimane ignota la sua identità. Potrebbe essere Veneto

Trento15 ore fa

Vasco, mancano 5 ore al concerto e la Trentino Music Arena è quasi piena – IL VIDEO

Trento15 ore fa

Vasco Live: chiuso in uscita il casello autostradale di Trento sud, già 15.000 persone hanno preso posto nella Trentino Music Arena

Trento15 ore fa

Coronavirus: un decesso, 147 contagi mentre scendono a 39 i pazienti in ospedale

Trento2 settimane fa

Mauro Ottobre perde anche in appello con La Voce del Trentino. Dovrà pagare altri 22 mila euro

Politica4 settimane fa

Nella prossima seduta consiliare in discussione 6 ddl, compreso quello sulla terza preferenza

Trento4 settimane fa

Coronavirus: contagi contenuti e nessun decesso nelle ultime 24 ore

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Orso a spasso tra i meleti di Mechel – IL VIDEO

Trento1 settimana fa

Coronavirus: un decesso e 326 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento1 settimana fa

Coronavirus: contagi e ricoveri in calo nelle ultime 24 ore

Trento4 settimane fa

Concerto Vasco Rossi: ecco la viabilità alternativa per minimizzare i disagi

Telescopio Universitario4 settimane fa

Ricerca, l’Europa premia ancora l’Università di Trento

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 426 contagi nelle ultime 24 ore. In salita i ricoveri

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 66 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 156 contagi e nuovo balzo in avanti dei ricoveri nelle ultime 24 ore

Politica3 settimane fa

Anche una delegazione Trentina alla conferenza di Fratelli d’Italia, Meloni: «E’ arrivato il nostro tempo»

Trento3 settimane fa

Vasco diffonde la prime foto del grande palco del Concerto di Trento. Saranno 11 i musicisti impegnati nel live

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

In fiamme un camioncino nel parcheggio del Rovercenter – IL VIDEO

Trento3 settimane fa

Concerto di Vasco Rossi: tutto quello che è meglio sapere il 20 maggio

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza